Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio)  |  agosto 2017

Spogliamoci della vecchia personalità e non indossiamola più!

Spogliamoci della vecchia personalità e non indossiamola più!

“Spogliatevi della vecchia personalità con le sue pratiche” (COL. 3:9)

CANTICI: 121, 142

1, 2. Cosa hanno notato alcuni riguardo ai Testimoni di Geova?

MOLTE persone hanno notato le qualità straordinarie dei servitori di Geova. Ad esempio, a proposito dei nostri fratelli e delle nostre sorelle vissuti nel periodo della Germania nazista, lo scrittore Anton Gill ha affermato: “I Testimoni di Geova si attirarono la particolare ostilità dei nazisti. [...] Nel 1939 c’erano già 6.000 Testimoni nei campi di concentramento”. Lo stesso scrittore aggiunge che, nonostante la violenta persecuzione che subirono, i Testimoni dimostrarono qualità come “affidabilità e serenità d’animo” oltre che “integrità e solidarietà”.

2 Anche in anni più recenti, molti hanno notato simili qualità positive tra i servitori di Dio, per esempio in Sudafrica. In passato i Testimoni di razze diverse di questo paese non potevano stare liberamente in compagnia l’uno dell’altro. Per questo motivo, quello che accadde domenica 18 dicembre 2011 fu davvero straordinario: oltre 78.000 fratelli di varie razze, provenienti dal Sudafrica e da paesi vicini, affollarono il più grande stadio di Johannesburg per partecipare a un evento spirituale. Uno dei dirigenti dello stadio disse: “Non ho mai visto un gruppo di persone comportarsi così bene in questo stadio. Sono tutti ben vestiti. E poi avete pulito lo stadio veramente a fondo. Ma la cosa che più mi  colpisce è che tra di voi le varie razze convivono senza problemi”.

3. Cosa rende unica la nostra famiglia internazionale di fratelli?

3 Queste parole di lode da parte di non Testimoni dimostrano che il sentimento di fratellanza che ci lega è davvero unico (1 Piet. 5:9, nt.). Ma cosa ci rende così diversi da qualsiasi altra organizzazione? Il fatto che, grazie all’aiuto della Parola di Dio e del suo spirito santo, ci ‘spogliamo della vecchia personalità’ e ‘ci rivestiamo della nuova’ (Col. 3:9, 10).

4. Di cosa parleremo in questo articolo, e perché?

4 Una cosa è spogliarsi della vecchia personalità, un’altra è riuscire a non indossarla più. In questo articolo vedremo come possiamo spogliarci della vecchia personalità, perché è importante farlo prontamente e perché anche una persona che ha fatto cose sbagliate ripetutamente e in larga misura può cambiare. Considereremo anche in che modo chi è nella verità da molti anni può evitare di indossare di nuovo la vecchia personalità. Perché è necessario parlare di questo argomento? Purtroppo alcuni che in passato servivano Geova hanno abbassato la guardia e sono tornati a fare quello che facevano un tempo. Quindi ognuno di noi dovrebbe prendere a cuore queste parole: “Chi pensa di stare in piedi badi di non cadere” (1 Cor. 10:12).

‘FACCIAMO MORIRE’ I DESIDERI IMMORALI

5. (a) Perché dobbiamo agire prontamente per spogliarci della vecchia personalità? Fate un esempio. (Vedi l’immagine iniziale.) (b) In base a Colossesi 3:5-9, quali comportamenti sbagliati fanno parte della vecchia personalità?

5 Cosa faremmo se i nostri abiti fossero sporchi e iniziassero perfino a emanare un cattivo odore? Sicuramente ce li toglieremmo di dosso appena possibile. Allo stesso modo, se ci rendessimo conto che stiamo facendo qualcosa di sbagliato, dovremmo ubbidire prontamente al comando di toglierci quelle abitudini che sono in contrasto con la personalità di Dio. Vogliamo ubbidire alla chiara esortazione che Paolo diede ai cristiani: “Allontanatele tutte da voi”. Prendiamo in considerazione due dei comportamenti sbagliati di cui parlò Paolo: la fornicazione, o immoralità sessuale, e l’impurità. (Leggi Colossesi 3:5-9.)

6, 7. (a) Perché per spogliarsi della vecchia personalità sono necessarie misure drastiche? (b) Che tipo di vita faceva Sakura, e cosa le diede la forza di cambiare?

6 Immoralità sessuale. Il significato del termine originale biblico tradotto “fornicazione” include i rapporti sessuali tra persone che non sono legalmente sposate tra loro e l’omosessualità. Paolo disse ai cristiani di Colosse che dovevano ‘far morire le membra del loro corpo rispetto a fornicazione’, cioè eliminare qualsiasi desiderio immorale. Il linguaggio diretto usato da Paolo ci fa capire che per sradicare desideri di questo tipo sono necessarie misure drastiche. La lotta contro i desideri sbagliati, comunque, si può vincere.

7 Consideriamo quello che accadde a Sakura, * che viene dal Giappone. Quando era ancora molto giovane, iniziò a soffrire di solitudine e a provare un senso di vuoto. Per sentirsi meno sola, all’età di 15 anni cominciò ad avere rapporti sessuali con diversi partner. Lei stessa ammette con vergogna: “Abortii tre volte”. Poi aggiunge: “All’inizio avere relazioni immorali mi dava un senso di sicurezza perché mi faceva credere di essere desiderata e amata. Ma più mi abbandonavo a quella condotta, più mi sentivo insicura”. Sakura continuò a vivere in quel modo fino all’età di 23 anni, poi cominciò a studiare la Bibbia con i Testimoni. Le piaceva molto quello che imparava, e con l’aiuto di Geova  riuscì a superare la vergogna e il senso di colpa e ad abbandonare il suo modo di vivere immorale. Oggi Sakura, che è pioniera regolare, non si sente più sola, e descrive così i suoi sentimenti: “Sono davvero felice di sentire ogni giorno l’amore di Geova nei miei confronti”.

LIBERIAMOCI DALLE ABITUDINI IMPURE

8. Quali sono alcune cose che possono renderci impuri agli occhi di Dio?

8 Impurità. Nella lingua originale il termine biblico tradotto “impurità” ha un ampio significato e comprende molto più che i peccati di natura sessuale. Può riferirsi, ad esempio, al vizio del fumo oppure al raccontare barzellette oscene (2 Cor. 7:1; Efes. 5:3, 4). Può anche riferirsi ad attività impure praticate in privato, come leggere libri a sfondo erotico o guardare materiale pornografico, cose che potrebbero portare all’abitudine impura di masturbarsi (Col. 3:5). *

9. A quali conseguenze si può andare incontro se si alimenta il proprio “appetito sessuale”?

9 Chi guarda regolarmente materiale pornografico alimenta il proprio “appetito sessuale”, cioè un desiderio sessuale incontrollato, che potrebbe portare a diventare dipendenti dal sesso. Le ricerche indicano che chi ha un impulso irrefrenabile di guardare materiale pornografico presenta gli stessi sintomi di dipendenza degli alcolisti e dei tossicodipendenti. Non c’è da meravigliarsi se l’abitudine di guardare materiale pornografico porta a gravi conseguenze come profondi sentimenti di vergogna, scarsa produttività sul lavoro, famiglie infelici, divorzi e suicidi. Un uomo che da un anno non era più dipendente dalla pornografia scrisse: “Ho ritrovato il senso di integrità morale che avevo perso”.

10. In che modo Ribeiro riuscì a vincere la sua dipendenza dalla pornografia?

10 Per molti stare lontani dalla pornografia è una battaglia costante. Ma come dimostra l’esperienza di Ribeiro, che viene dal Brasile, questa battaglia si può vincere. Quando era ancora adolescente, Ribeiro andò via di casa e iniziò a lavorare in uno stabilimento di riciclaggio della carta, dove venne in contatto con materiale pornografico. Ribeiro riferisce: “Pian piano diventai dipendente dalla pornografia. Arrivai al punto di non vedere l’ora che la donna con cui vivevo uscisse di casa, così avrei potuto guardare video pornografici”. Un giorno, mentre era al lavoro, Ribeiro diede un’occhiata a una pila di libri che dovevano essere riciclati e ne notò uno intitolato Il segreto della felicità familiare. Lo prese e iniziò a leggerlo. Quello che imparò lo spinse a studiare la Bibbia con i Testimoni di Geova, ma ci mise molto tempo a liberarsi dal suo vizio. Alla fine in che modo ci riuscì? Ribeiro spiega: “Grazie alla preghiera, allo studio della Bibbia e alla meditazione, iniziai ad apprezzare sempre di più le qualità di Geova, finché il mio amore per lui diventò più forte del desiderio di guardare materiale pornografico”. Grazie al potere della Parola di Dio e dello spirito santo, Ribeiro si spogliò della vecchia personalità, si battezzò e ora serve come anziano di congregazione.

11. Cosa si deve fare per stare lontani dalla pornografia?

11 Come abbiamo visto, per riuscire a vincere la sua battaglia Ribeiro dovette fare qualcosa di più che semplicemente studiare la Bibbia. Dovette prendersi del tempo per fare in modo che la Bibbia toccasse il suo cuore. Grazie alla preghiera e alla meditazione, il suo amore per Dio divenne più forte del desiderio di guardare materiale pornografico. Sviluppando profondo amore per Geova e odiando il male è possibile  stare lontani dalla pornografia. (Leggi Salmo 97:10.)

ELIMINIAMO RABBIA, LINGUAGGIO OFFENSIVO E MENZOGNE

12. Cosa ha aiutato Stephen a eliminare rabbia e linguaggio offensivo?

12 Le persone che tendono ad arrabbiarsi facilmente spesso si sfogano usando un linguaggio offensivo. Ovviamente, questo non contribuisce a creare un ambiente familiare felice. Stephen, un padre che vive in Australia, racconta: “Dicevo un sacco di parolacce e spesso andavo su tutte le furie per cose di poco conto. Io e mia moglie ci separammo per ben tre volte e alla fine stavamo per divorziare”. Poi questa coppia iniziò a studiare la Bibbia con i Testimoni, e Stephen cominciò a mettere in pratica quello che imparava. Parlando del profondo effetto che questo ebbe su di lui, Stephen dice: “La nostra situazione familiare migliorò notevolmente. Prima, a causa della rabbia e del rancore che avevo dentro, ero una bomba a orologeria pronta a esplodere per ogni piccolezza. Ora, invece, grazie all’aiuto di Geova provo un profondo senso di pace e di serenità”. Stephen oggi è un servitore di ministero, e sua moglie serve come pioniera regolare da diversi anni. A proposito di Stephen, gli anziani della sua congregazione hanno detto: “È un fratello umile e tranquillo che si dà molto da fare”. Non ricordano di averlo mai visto arrabbiato. Ma Stephen non si prende il merito di questo cambiamento, infatti afferma: “Nessuna di queste cose belle sarebbe mai accaduta nella mia vita se non avessi accettato l’aiuto di Geova, che mi ha permesso di trasformare radicalmente la mia personalità”.

13. Perché la rabbia è molto pericolosa? Quale avvertimento ci dà la Bibbia?

13 La Bibbia ci mette in guardia contro la rabbia, il linguaggio offensivo e la tendenza ad alzare la voce (Efes. 4:31). Questi comportamenti portano spesso a essere violenti. Per la maggioranza delle persone agire in preda alla rabbia è considerato normale, ma questo in realtà disonora il nostro Creatore. Prima di potersi rivestire della nuova personalità, molti hanno dovuto eliminare queste caratteristiche negative. (Leggi Salmo 37:8-11.)

14. È possibile che una persona aggressiva diventi mite?

14 Prendiamo l’esempio di Hans, un anziano che serve in Austria. Parlando di lui, il coordinatore del corpo degli anziani della sua congregazione ha detto: “È uno dei fratelli più miti che ci siano”. Ma Hans non è sempre stato una persona mite. Quando era adolescente cominciò a bere troppo e questo lo fece diventare aggressivo. Sotto l’effetto dell’alcol, in un momento di rabbia uccise la sua ragazza e fu condannato a 20 anni di carcere. La prigione non aiutò Hans a cambiare. Dopo un po’ di tempo, però, sua madre fece in modo che un anziano lo contattasse, e così Hans iniziò a studiare la Bibbia. Lui racconta: “Spogliarmi della vecchia personalità fu una vera lotta per me. Fui incoraggiato da Isaia 55:7, che dice: ‘Lasci il malvagio la sua via’. Meditai anche su 1 Corinti 6:11 che, parlando di alcuni che avevano abbandonato una condotta sbagliata, dice: ‘E questo eravate alcuni di voi’. Per molti anni Geova mi ha aiutato con pazienza tramite il suo spirito santo a indossare la nuova personalità”. Dopo 17 anni e mezzo, Hans, che nel frattempo si era battezzato, uscì di prigione. Oggi afferma: “Sono grato a Geova perché mi ha mostrato straordinaria misericordia e mi ha perdonato”.

15. Cosa viene considerato normale dalle persone, ma cosa dice la Bibbia al riguardo?

15 Oltre al linguaggio offensivo, anche l’abitudine di dire bugie fa parte della vecchia personalità. Per esempio, le persone considerano normale mentire quando fanno la dichiarazione  dei redditi o per evitare di assumersi la responsabilità dei loro errori. Geova invece è il “Dio di verità” (Sal. 31:5). Perciò vuole che ognuno dei suoi adoratori ‘dica la verità al suo prossimo’ e non menta (Efes. 4:25; Col. 3:9). Quindi dobbiamo dire la verità anche quando può essere imbarazzante o non ci conviene (Prov. 6:16-19).

COME CI SONO RIUSCITI

16. In che modo una persona può riuscire a spogliarsi della vecchia personalità?

16 Non è possibile spogliarsi della vecchia personalità contando solo sulle proprie forze. Infatti Sakura, Ribeiro, Stephen e Hans hanno dovuto lottare duramente per cambiare il loro modo di vivere sbagliato. Come ci sono riusciti? Hanno lasciato che la Parola di Dio e lo spirito santo agissero sulla loro mente e sul loro cuore (Luca 11:13; Ebr. 4:12). Per fare in modo che agiscano anche su di noi, dobbiamo leggere la Bibbia ogni giorno, meditare su quello che leggiamo e chiedere regolarmente in preghiera la sapienza e la forza per mettere in pratica i consigli biblici (Gios. 1:8; Sal. 119:97; 1 Tess. 5:17). Inoltre dobbiamo assistere alle adunanze e prepararci in anticipo (Ebr. 10:24, 25). Cerchiamo anche di utilizzare al meglio i vari strumenti attraverso i quali i servitori di Dio di tutto il mondo ricevono il cibo spirituale (Luca 12:42).

Come possiamo riuscire a spogliarci della vecchia personalità? (Vedi il paragrafo 16)

17. Di cosa parleremo nel prossimo articolo?

17 In questo articolo abbiamo preso in considerazione diversi comportamenti sbagliati che dobbiamo abbandonare e in cui non dobbiamo ricadere. Ma per avere l’approvazione di Dio dobbiamo fare anche qualcos’altro. Dobbiamo rivestirci della nuova personalità. Nel prossimo articolo parleremo di vari aspetti della nuova personalità che devono essere parte del nostro vestito simbolico.

^ par. 7 In questo articolo alcuni nomi sono stati cambiati.

^ par. 8 Vedi il capitolo 25 del libro I giovani chiedono... Risposte pratiche alle loro domande, volume 1.