Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  N. 6 2017

Il regalo più bello ce l’ha fatto Dio: è il riscatto, che ci permette di avere la vita eterna

 IN COPERTINA | QUAL È IL REGALO PIÙ BELLO?

Qual è il regalo più bello che abbiamo mai ricevuto?

Qual è il regalo più bello che abbiamo mai ricevuto?

“Ogni dono buono e ogni regalo perfetto viene dall’alto, poiché scende dal Padre delle luci celestiali” (Giacomo 1:17). Questo versetto si riferisce chiaramente alla generosità del nostro Padre celeste, Geova Dio. Tra i suoi tanti doni buoni ce n’è uno che li supera tutti. Quale? In Giovanni 3:16 Gesù dice: “Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque esercita fede in lui non sia distrutto ma abbia vita eterna”.

L’unigenito Figlio di Dio è sicuramente il regalo più bello che ognuno di noi abbia mai ricevuto, perché ci permette di essere liberati dal peccato, dalla vecchiaia e dalla morte (Salmo 51:5; Giovanni 8:34). Per quanto potessimo sforzarci, da soli non saremmo mai riusciti a liberarci. Motivato dal suo grande amore, però, Geova Dio ci ha dato proprio quello di cui avevamo bisogno: il suo unigenito Figlio, Gesù Cristo, come riscatto per noi. In questo modo gli esseri umani ubbidienti hanno la prospettiva di ricevere la vita eterna. Ma cos’è esattamente il riscatto? Perché ne abbiamo bisogno? E di che beneficio può essere per noi?

Un riscatto è il prezzo pagato per riacquistare qualcosa che si è perso o per ottenere una liberazione. La Bibbia spiega che i nostri progenitori, Adamo ed Eva, furono creati senza peccato, con la prospettiva di vivere per sempre su una terra paradisiaca insieme ai loro discendenti (Genesi 1:26-28). Purtroppo loro persero tutto ciò scegliendo di disubbidire a Dio e diventando così peccatori. Ma a cosa portò tutto questo? La Bibbia risponde: “Per mezzo di un solo uomo il peccato entrò nel mondo e la morte per mezzo del peccato, e così la morte si estese a tutti gli uomini perché tutti avevano peccato” (Romani 5:12). Anziché trasmettere ai suoi discendenti una vita perfetta, Adamo trasmise loro il peccato e, di conseguenza, la morte.

Nel caso di un riscatto, ciò che si paga deve equivalere a ciò che si è perso. Quando disubbidì volontariamente a Dio, Adamo peccò perdendo la sua vita umana perfetta. Questo portò i discendenti di Adamo a essere schiavi del peccato e della morte. Per rendere possibile la liberazione da questa schiavitù, fu quindi necessario pagare con il sacrificio di un’altra vita umana perfetta, quella di Gesù (Romani 5:19; Efesini 1:7). Spinto dall’amore, Dio ha pagato il riscatto. È solo grazie a questo che l’umanità ha la prospettiva di riottenere quello che Adamo ed Eva hanno perso: la vita eterna su una terra paradisiaca (Rivelazione [Apocalisse] 21:3-5).

Visto che ci può dare la vita eterna, non c’è alcun dubbio che il regalo del riscatto sia il regalo più bello che abbiamo mai ricevuto. Il riscatto soddisfa le caratteristiche del “regalo perfetto” elencate nell’articolo precedente? Sì, e in modi insuperabili. Vediamo perché.

Soddisfa i nostri desideri. Noi esseri umani abbiamo l’innato e forte desiderio di non morire mai  (Ecclesiaste 3:11). Da soli non siamo in grado di soddisfare questo desiderio, ma con il riscatto è possibile. La Bibbia dice: “Il salario che il peccato paga è la morte, ma il dono che dà Dio è la vita eterna mediante Cristo Gesù nostro Signore” (Romani 6:23).

Soddisfa i nostri bisogni. Non avremmo mai potuto riscattarci da soli. La Bibbia spiega: “Il prezzo di redenzione della loro anima è così prezioso che è cessato a tempo indefinito” o, come dice un’altra traduzione, “il denaro non basterebbe mai” (Salmo 49:8; [49:9, Parola del Signore]). Avevamo quindi un disperato bisogno dell’aiuto di Dio per essere liberati dalla schiavitù del peccato e della morte. “Mediante il riscatto pagato da Cristo Gesù”, Dio ha provveduto proprio quello che serviva (Romani 3:23, 24).

Arriva al momento giusto. La Bibbia dice: “Mentre eravamo ancora peccatori, Cristo morì per noi” (Romani 5:8). Dato che è stato pagato “mentre eravamo ancora peccatori”, il riscatto dimostra quanto sia profondo l’amore di Dio. E anche se ora dobbiamo sopportare le conseguenze del peccato, questo regalo ci permette di avere una bellissima prospettiva per il futuro.

Rivela un motivo nobile e altruistico. La Bibbia indica cosa spinse Dio a offrire suo Figlio in riscatto: “Da questo l’amore di Dio fu reso manifesto nel nostro caso, perché Dio mandò il suo unigenito Figlio nel mondo affinché ottenessimo la vita per mezzo di lui. L’amore è in questo, non che noi abbiamo amato Dio, ma che lui amò noi” (1 Giovanni 4:9, 10).

Come possiamo dimostrare gratitudine per il riscatto? In Giovanni 3:16 abbiamo letto quello che disse Gesù: solo chi “esercita fede” sarà salvato. La fede, secondo la Bibbia, è “la sicura aspettazione di cose sperate” (Ebrei 11:1). Per avere questa sicurezza, è necessaria una conoscenza accurata. Vi invitiamo quindi a conoscere Geova Dio, la Persona che ci ha fatto questo “regalo perfetto”, e a scoprire cosa bisogna fare per avere la vita eterna di cui possiamo godere grazie al sacrificio di riscatto di Gesù.

Potete conoscere tutto questo esaminando le informazioni basate sulla Bibbia disponibili sul sito jw.org. I Testimoni di Geova saranno felici di aiutarvi. Imparando di più su questo meraviglioso regalo e scoprendone i benefìci, anche voi vi sentirete spinti a esclamare: “Grazie a Dio per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore!” (Romani 7:25).

Per saperne di più

DIO CI DÀ UNA BUONA NOTIZIA

Perché Gesù morì?

La Bibbia attribuisce grande importanza alla morte di Gesù. La sua morte aveva uno scopo?