Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  N. 6 2017

 IN COPERTINA | QUAL È IL REGALO PIÙ BELLO?

Alla ricerca del regalo perfetto

Alla ricerca del regalo perfetto

Riuscire a trovare il regalo giusto può essere un’impresa. In fin dei conti, sarà chi lo riceve a stabilire il valore di un regalo. E il regalo che può essere perfetto per una persona può non esserlo per un’altra.

Per esempio, un adolescente potrebbe desiderare un dispositivo elettronico di ultima generazione. Un adulto, invece, forse dà molto più valore a un regalo che abbia un significato affettivo, come un cimelio di famiglia. In alcune culture, indipendentemente dall’età, si preferisce ricevere soldi, per essere liberi di usarli come si vuole.

Nonostante non sia cosa semplice, molte persone fanno tutto il possibile per trovare il regalo giusto da dare a una persona speciale. Anche se non è sempre facile riuscirci, ci sono alcuni fattori che possono contribuire al successo di un regalo. Consideriamone quattro.

Cosa desidera chi riceve il regalo. A Belfast, nell’Irlanda del Nord, un uomo disse che la cosa più bella che avesse mai ricevuto era una bici da corsa che gli avevano regalato quando aveva circa 10 anni. Perché? “Perché la desideravo tanto”, spiega. Quindi il successo di un regalo dipende molto da quello che desidera chi lo riceverà. Quando volete fare un regalo, perciò, pensate alla persona a cui lo darete e alle cose a cui dà importanza, perché spesso sono i valori di una persona a influenzarne i desideri. Per esempio, spesso i nonni considerano molto importante trascorrere del tempo con i familiari. Forse desiderano vedere i figli e i nipoti il più spesso possibile. Per loro, quindi, uno dei regali più belli potrebbe essere una vacanza con la famiglia.

Un modo per scoprire cosa desidera una persona è essere buoni ascoltatori. La Bibbia incoraggia ognuno di noi a “essere pronto a udire, lento a parlare” (Giacomo 1:19). Quindi, nelle normali conversazioni con un parente o un amico, ascoltate con attenzione per capire cosa gli piace e cosa non gli piace. Questo vi aiuterà a fargli un regalo che gradirà davvero.

 Cosa serve a chi riceve il regalo. Se è una cosa di cui la persona ha davvero bisogno, anche il più semplice regalo sarà molto apprezzato. Ma come potete sapere cosa le serve?

Potrebbe sembrare che il modo più facile per sapere di cosa ha bisogno o cosa vorrebbe una persona sia semplicemente chiederglielo. Alcuni, però, provano più gioia quando riescono a fare una sorpresa a una persona trovando da soli il regalo giusto. C’è anche da considerare che alcuni parlano tranquillamente dei propri gusti, mentre altri sono piuttosto riservati e non dicono di cosa hanno bisogno.

Perciò siate buoni osservatori e pensate alle circostanze di quella persona: se è giovane o anziana; se è single, sposata, divorziata o vedova; se lavora o è in pensione. Poi pensate a quali regali potrebbero essere utili per lei.

Per capire le necessità della persona a cui volete fare un regalo, parlate con altri che hanno circostanze simili alle sue. Probabilmente vi parleranno di alcune necessità che non sono così ovvie. Queste indicazioni possono esservi utili per trovare un regalo a cui altri potrebbero non aver pensato.

Il momento giusto. La Bibbia dice: “Com’è buona una parola al tempo giusto!” (Proverbi 15:23). Questo versetto mostra che l’effetto delle nostre parole dipende molto dal momento in cui le diciamo. Lo stesso vale per le nostre azioni. Proprio come delle parole dette al momento giusto possono essere molto piacevoli per chi le ascolta, così un regalo fatto al momento giusto o nell’occasione adatta può rendere davvero molto felice chi lo riceve.

Ci sono molte occasioni per fare un regalo: un amico che si sposa, un ragazzo che si diploma, una coppia che aspetta un bambino. Alcuni trovano pratico fare un elenco delle occasioni speciali che si verificheranno nel corso dell’anno. In questo modo riescono a pensare in anticipo al miglior regalo da fare. *

Naturalmente non deve esserci per forza un’occasione speciale per fare regali. Ogni momento è buono per provare la gioia che deriva dal dare. Ci sono però dei fattori da tenere in considerazione. Per esempio, se un uomo desse a una donna un regalo quando non c’è un motivo specifico per farlo, lei potrebbe pensare che quella persona provi qualcosa per lei. Se però questo interesse non c’è, tale gesto potrebbe portare a fraintendimenti ed equivoci. Questo sottolinea l’importanza di un altro fattore: i motivi di chi fa il regalo.

I motivi di chi fa il regalo. Come mostra l’esempio appena citato, è opportuno valutare se il motivo del dono potrebbe essere frainteso. Chi fa il regalo dovrebbe quindi esaminare con attenzione le proprie intenzioni. Di solito ci piace pensare che facciamo regali mossi dai motivi più nobili, eppure molti fanno regali in alcuni momenti dell’anno solo perché si sentono obbligati a farlo. Altri ancora fanno regali nella speranza di avere qualcosa in cambio o di ricevere un trattamento di favore.

Come possiamo essere sicuri di fare regali con il giusto spirito? La Bibbia dice: “Tutte le vostre cose si facciano con amore” (1 Corinti 16:14). Se sono motivati da affetto e interesse genuino, i nostri doni verranno probabilmente accolti con piacere; inoltre mostrare generosità ci darà grande gioia. Quando doniamo di cuore, rendiamo felice anche il nostro Padre celeste. L’apostolo Paolo lodò i cristiani dell’antica Corinto perché avevano sostenuto volentieri e con generosità le operazioni di soccorso nei confronti dei cristiani della  Giudea. Paolo disse loro: “Dio ama il donatore allegro” (2 Corinti 9:7).

Se teniamo in considerazione questi fattori, sarà più probabile che i nostri regali riusciranno a far davvero felici gli altri. Anche Dio ha tenuto in considerazione questi fattori — e anche altri — nel disporre le cose per fare il regalo più prezioso che gli esseri umani abbiano mai ricevuto. Nel prossimo articolo si parlerà proprio di questo regalo speciale.

^ par. 13 È molto comune fare regali anche in occasione di compleanni o di altre ricorrenze. Queste, però, sono spesso collegate a consuetudini che sono in contrasto con gli insegnamenti della Bibbia. Vedi l’articolo “I lettori chiedono... I cristiani dovrebbero festeggiare il Natale?”, contenuto in questo numero della rivista.