Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  N. 6 2017

 I LETTORI CHIEDONO...

I cristiani dovrebbero festeggiare il Natale?

I cristiani dovrebbero festeggiare il Natale?

Milioni di persone in tutto il mondo credono che il Natale sia la festa di compleanno di Gesù Cristo. Ma vi siete mai chiesti se le persone più vicine a Gesù, come gli apostoli e i discepoli, festeggiavano il Natale? E sapete cosa dice la Bibbia sui compleanni? Le risposte a queste domande possono aiutarci a capire se i cristiani dovrebbero festeggiare il Natale.

In primo luogo la Bibbia non cita feste di compleanno di Gesù o di altri fedeli servitori di Dio. Menziona il compleanno di due persone soltanto. Nessuna delle due adorava Geova, il Dio della Bibbia, e le loro feste di compleanno sono presentate in chiave negativa (Genesi 40:20; Marco 6:21). Secondo l’Encyclopædia Britannica, i primi cristiani erano contrari all’“usanza pagana di festeggiare i compleanni”.

In che giorno è nato Gesù?

La Bibbia non dice esattamente quando nacque Gesù. Secondo il Dizionario Ecclesiastico, “riguardo al giorno e al mese di questa nascita i Vangeli sono muti”. * Di sicuro, se Gesù avesse voluto che i suoi seguaci festeggiassero il suo compleanno, avrebbe fatto in modo che conoscessero la data della sua nascita.

In secondo luogo la Bibbia non dice che Gesù o qualcuno dei suoi discepoli festeggiasse il Natale. Secondo la New Catholic Encyclopedia, la prima menzione della celebrazione del Natale la troviamo “nel Cronografo di Filocalo, un almanacco romano la cui fonte si può far risalire al 336”. Non c’è dubbio che questo avvenne molto tempo dopo che la stesura della Bibbia era stata ultimata e secoli dopo che Gesù era stato sulla terra. Perciò, come fa notare la Cyclopedia di McClintock e Strong, “l’osservanza del Natale non è d’istituzione divina, né ha origine dal N.T. [Nuovo Testamento]”. *

Quale avvenimento Gesù comandò ai suoi discepoli di commemorare?

Gesù, il grande Insegnante, diede chiare istruzioni su quanto voleva che facessero i suoi seguaci, istruzioni che sono scritte nella Bibbia. La celebrazione del Natale, però, non è fra queste. Un insegnante non vuole che i suoi studenti vadano oltre le istruzioni date loro. Allo stesso modo Gesù non vuole che i suoi seguaci vadano “oltre ciò che è scritto” nelle Sacre Scritture (1 Corinti 4:6).

C’è però un altro importante avvenimento che invece i cristiani del I secolo conoscevano molto bene: la Commemorazione della morte di Gesù. Fu Gesù stesso a dire ai suoi discepoli quando celebrare questo avvenimento e mostrò loro come farlo. Queste istruzioni specifiche, così come la data precisa della sua morte, sono riportate nella Bibbia (Luca 22:19; 1 Corinti 11:25).

Come abbiamo visto, il Natale è una festa di compleanno, e i cristiani del I secolo non seguivano quell’usanza pagana. Oltre a questo, la Bibbia non dice che Gesù o altri festeggiassero il Natale. È sulla base di questi fatti che milioni di cristiani in tutto il mondo hanno deciso di non festeggiare il Natale.

^ par. 5 UTET, Torino, 1955, vol. II, p. 1102.

^ par. 6 Per ulteriori informazioni sull’origine della maggioranza delle tradizioni natalizie, vedi l’articolo “I lettori chiedono... Qual è la verità sul Natale?” nella Torre di Guardia del 1° dicembre 2014, disponibile online su www.jw.org.

 

Per saperne di più

BIBBIA: DOMANDE E RISPOSTE

Quando nacque Gesù?

Scopri perché il Natale si celebra il 25 dicembre.

BIBBIA: DOMANDE E RISPOSTE

Natale: Cosa dice la Bibbia?

Potresti rimanere sorpreso scoprendo quali sono le origini di sei usanze natalizie molto note.

DOMANDE FREQUENTI

Perché i Testimoni di Geova non festeggiano il Natale?

Molti festeggiano il Natale anche se ne conoscono le origini. Scopri perché i Testimoni di Geova non lo festeggiano.