“SEMPRE DI NUOVO EMERGE LA DOMANDA: DOVE ERA DIO?” (Papa Benedetto XVI in visita al campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia)

DAVANTI A UNA TRAGEDIA HAI MAI PENSATO: “DOVE ERA DIO?” TI È MAI CAPITATA UNA DISGRAZIA CHE TI HA SPINTO A CHIEDERTI SE DIO SI INTERESSA DAVVERO DI TE?

Forse ti senti come Sheila, che vive negli Stati Uniti. Cresciuta in una famiglia molto religiosa, Sheila dice: “Sin da piccola sentivo il bisogno di avvicinarmi a Dio, perché è lui che ci ha dato la vita. Eppure non l’ho mai sentito vicino. Credevo che mi guardasse, ma in modo distaccato. Non pensavo che Dio mi odiasse, ma non ero nemmeno convinta che si interessasse di me”. Perché Sheila aveva questi dubbi? Lei spiega: “La mia famiglia era stata colpita da una tragedia dopo l’altra, e sembrava che Dio non ci aiutasse in nessun modo”.

Forse anche tu, come Sheila, credi che l’Onnipotente Dio esiste, ma non sei sicuro che si interessi davvero di te. Giobbe, un uomo giusto che confidava nella potenza e nella sapienza del Creatore, ebbe dubbi simili (Giobbe 2:3; 9:4). Dopo essere stato travolto da una tragedia dopo l’altra, e non intravedendo alcuna soluzione, chiese a Dio: “Perché nascondi il tuo volto e mi consideri un nemico?” (Giobbe 13:24).

Cosa dice la Bibbia? È colpa di Dio se si verificano eventi tragici? Ci sono prove del fatto che Dio si interessa di tutti gli esseri umani e di ciascuno di noi singolarmente? Possiamo davvero sapere se Dio si accorge di noi, ci capisce, prova empatia per noi e ci aiuta quando affrontiamo dei problemi?

Negli articoli che seguono vedremo cosa può insegnarci la creazione in merito alla cura che Dio ha di noi (Romani 1:20). Esamineremo anche quello che dice la Bibbia al riguardo. Più cercherai di conoscere Dio tramite la creazione e la sua Parola, più ti convincerai del fatto che “egli ha cura di [te]” (1 Giovanni 2:3; 1 Pietro 5:7).