Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  N. 3 2016

 IN COPERTINA | QUANDO MUORE UNA PERSONA AMATA

I morti torneranno a vivere!

I morti torneranno a vivere!

Forse ricorderete che Gail, già menzionata in questa serie di articoli, non crede che riuscirà mai a superare la morte di suo marito Rob. Comunque, questa donna aspetta con ansia di rivederlo nel nuovo mondo promesso da Dio. “Il mio passo biblico preferito”, dice, “è Rivelazione 21:3, 4”. In questi versetti si legge: “Dio stesso sarà con loro. Ed egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e la morte non ci sarà più, né ci sarà più cordoglio né grido né dolore. Le cose precedenti sono passate”.

“Questa promessa parla da sé”, continua Gail. “Mi sento davvero vicina a chi ha perso una persona amata ma non è a conoscenza della speranza di rivederla”. Gail è coerente con quanto afferma e si impegna a tempo pieno come volontaria in un’opera di evangelizzazione, parlando alle persone della promessa di Dio riguardo al futuro, un futuro in cui “la morte non ci sarà più”.

Giobbe era convinto che sarebbe tornato in vita

Forse pensate: “È impossibile!” Ma considerate l’esempio di un uomo di nome Giobbe. Era gravemente malato (Giobbe 2:7). È vero che desiderava morire, ma aveva comunque fede che Dio avrebbe potuto riportarlo in vita sulla terra. Disse con fiducia: “Oh mi nascondessi tu nello Sceol! [...] Tu chiamerai, e io stesso ti risponderò. Bramerai l’opera delle tue mani” (Giobbe 14:13, 15). Giobbe era convinto che Dio avrebbe sentito la sua mancanza e che avrebbe desiderato ardentemente riportarlo in vita.

Presto Dio farà proprio questo: quando la terra sarà trasformata in un paradiso, riporterà in vita Giobbe e moltissimi altri (Luca 23:42, 43). “Ci sarà una risurrezione”, conferma la Bibbia in Atti 24:15. Gesù disse: “Non vi meravigliate di questo, perché l’ora viene in cui tutti quelli che sono nelle tombe commemorative udranno la sua voce e ne verranno fuori” (Giovanni 5:28, 29). Giobbe vedrà l’adempimento di questa promessa. Avrà la possibilità di ritrovare il “suo vigore giovanile”, e la sua carne rimarrà per sempre “più fresca che nella giovinezza” (Giobbe 33:24, 25). Lo stesso accadrà a tutti coloro che mostreranno gratitudine per ciò che Dio ha misericordiosamente disposto, risuscitare le persone sulla terra.

Se avete perso una persona a voi cara, forse le informazioni trattate non elimineranno del tutto il vostro dolore. Tuttavia, meditare sulle promesse di Dio riportate nella Bibbia può darvi una vera speranza e farvi trovare la forza di andare avanti (1 Tessalonicesi 4:13).

Vorreste saperne di più su come affrontare il dolore? Forse avete domande collegate a questo argomento, ad esempio vi chiedete: “Perché Dio permette il male e le sofferenze?” Visitate il nostro sito jw.org e vi renderete conto che la Bibbia dà conforto e fornisce valide risposte.