Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia  |  N. 2 2017

Prova anche tu la gioia di donare

Prova anche tu la gioia di donare

“IL PULLMAN può partire, ma il ragazzo cinese resta qui!” Alexandra sentì queste parole mentre, seduta su un pullman, aspettava di attraversare il confine tra due paesi del Sudamerica. Così scese per vedere cosa stesse succedendo e vide un ragazzo cinese che, con uno stentato spagnolo, cercava di dare spiegazioni alla guardia di frontiera. Dato che frequentava la congregazione dei Testimoni di Geova di lingua cinese, Alexandra si offrì di fare da interprete.

Il ragazzo diceva di essere in regola, ma di non avere documenti e soldi con sé perché era stato derubato. All’inizio la guardia non accettò questa versione dei fatti e sospettò addirittura che Alexandra fosse coinvolta nel traffico di esseri umani. Infine la spiegazione del ragazzo venne accettata, ma allo sfortunato viaggiatore fu richiesto di pagare una multa perché non aveva i documenti con sé. Dato che lui non aveva soldi, Alexandra gli prestò 20 dollari. Il ragazzo non aveva parole per ringraziarla e le disse che le avrebbe restituito più di 20 dollari. Alexandra gli spiegò che non voleva una ricompensa; era felice di aiutarlo perché per lei era la cosa giusta da fare. Diede al ragazzo anche delle pubblicazioni bibliche e lo incoraggiò a studiare la Bibbia con i Testimoni.

È bello sapere di gesti di generosità verso estranei, che senza dubbio vengono fatti anche da persone di altre religioni o da chi non professa nessuna religione. Ti è mai capitato di voler fare qualcosa per un’altra persona? Questa domanda dovrebbe interessare tutti noi, perché Gesù disse: “C’è più felicità nel dare che nel ricevere” (Atti 20:35). L’argomento è anche di interesse scientifico, dato che i ricercatori hanno scoperto che chi è altruista ha dei benefìci a livello personale. Vediamo in che modo.

IL “DONATORE ALLEGRO”

L’esperienza dimostra che il dare e la felicità sono spesso collegati. Riferendosi a cristiani che facevano generose donazioni per aiutare i loro compagni di fede in difficoltà, l’apostolo Paolo scrisse che “Dio ama il donatore allegro” (2 Corinti 8:4; 9:7). Paolo non stava dicendo che loro donavano perché erano felici, ma che erano felici proprio perché riuscivano a donare.

Secondo uno studio, infatti, donare “attiva le aree del cervello collegate al piacere, alle relazioni sociali e alla fiducia, generando così una sensazione positiva”. Un altro studio ha riscontrato che “regalare soldi a un’altra persona rende più felici che spenderli per sé”.

Ti è mai capitato di non sentirti in grado di fare molto a causa delle tue circostanze? La verità è che ogni persona può sperimentare la gioia di essere un “donatore allegro”. Si può dare anche poco, quello che conta sono i motivi. Una testimone di Geova ha inviato agli editori di questa rivista una contribuzione accompagnata da questo messaggio: “In tutti questi anni non ho potuto dare molto nella cassetta delle contribuzioni nella Sala del Regno”. E ha aggiunto: “Geova Dio  mi ha dato molto di più di quello che ho dato io. [...] Vi ringrazio per la possibilità che mi date di fare questo dono. Mi fa stare bene”.

I soldi non sono l’unica cosa che si può donare. Cos’altro si può donare?

DONARE FA BENE ALLA SALUTE

Donare fa bene a te e agli altri

La Bibbia dice: “Chi è generoso fa del bene a se stesso, invece danneggia se stesso chi è crudele” (Proverbi 11:17, La Bibbia, Oscar Mondadori). Le persone buone sono generose e sono disposte a spendersi per gli altri: mostrano interesse dedicando tempo, energie e altro. Questo modo di vivere produce vari effetti positivi, e in particolare l’altruismo fa bene alla salute.

Alcuni studi indicano che chi aiuta volontariamente gli altri ha riscontrato di avere meno disturbi fisici o depressione. Quindi ha una salute migliore. Donare con generosità migliora anche la salute di chi ha problemi cronici come sclerosi multipla o HIV. Un altro studio ha poi dimostrato che darsi da fare per gli altri permette agli alcolisti in fase di disintossicazione di essere molto meno soggetti alla depressione e alle ricadute.

Questo succede perché, a quanto pare, “i sentimenti di compassione, affetto e gentilezza lasciano meno spazio alle emozioni negative”. Donare può anche diminuire lo stress e la pressione sanguigna. Impegnarsi per aiutare altri ha permesso anche a chi aveva perso il coniuge di ristabilirsi prima dai sintomi di depressione.

Non c’è alcun dubbio: donare ti fa bene.

DONARE È CONTAGIOSO

Gesù incoraggiò i suoi discepoli con queste parole: “Praticate il dare, e vi sarà dato. Vi sarà versata in grembo una misura eccellente, pigiata, scossa e traboccante. Poiché con la misura con la quale misurate, sarà rimisurato a voi” (Luca 6:38). Quando doni ad altre persone, queste sono molto più propense a mostrare gratitudine per la tua generosità e a diventare a loro volta generose. Donare quindi promuove la cooperazione e l’amicizia.

Donare promuove la cooperazione e l’amicizia

I ricercatori che studiano le relazioni umane hanno notato che “le persone che regolarmente dimostrano altruismo incoraggiano gli altri a fare lo stesso”. Infatti “anche solo leggere di straordinari gesti di gentilezza rende le persone più generose”. Perciò, come afferma uno studio, “ogni persona che fa parte di una comunità può influenzare dozzine o persino centinaia di persone, alcune delle quali non ha mai visto e conosciuto”. In altre parole un singolo gesto di altruismo può creare una reazione a catena che va da persona a persona e si diffonde in tutta la comunità. Non ti piacerebbe vivere in un ambiente di questo tipo? Se più persone avessero l’abitudine di donare, i benefìci sarebbero davvero tanti.

Un’esperienza dalla Florida illustra alcuni di questi effetti positivi. Dopo un distruttivo uragano,  alcuni testimoni di Geova si offrirono di aiutare nelle attività di soccorso. Mentre stavano aspettando di ricevere il materiale per riparare la casa a cui stavano lavorando, si accorsero che la recinzione di uno dei vicini era danneggiata e si offrirono di sistemarla. “Vi sarò grato per sempre”, così scrisse qualche tempo dopo il vicino in una lettera indirizzata alla sede mondiale dei Testimoni di Geova. “Quelle persone sono state tra le più gentili che io abbia mai incontrato”. La gratitudine lo ha spinto a inviare una generosa contribuzione per quella che lui definisce l’opera straordinaria dei Testimoni.

IMITA IL PIÙ GRANDE ESEMPIO DI GENEROSITÀ

Un’importante scoperta scientifica dice che “la spinta ad aiutare gli altri sembra essere innata nell’uomo”. Lo studio afferma che i bambini “si comportano altruisticamente già prima di imparare a parlare”. Perché? La Bibbia risponde quando dice che l’essere umano è stato creato “a immagine di Dio” e quindi ha le stesse qualità fondamentali di Dio (Genesi 1:27).

Una delle meravigliose qualità del nostro Creatore Geova Dio è la generosità. Lui ci ha dato la vita e tutto quello di cui abbiamo bisogno per essere felici (Atti 14:17; 17:26-28). Con lo studio della sua Parola, la Bibbia, possiamo conoscere il nostro Padre celeste e l’amorevole proposito che ha per noi. Questo libro rivela anche che Dio ha provveduto il necessario per la nostra felicità futura (1 Giovanni 4:9, 10). * Dato che Geova Dio è la fonte della generosità e siamo fatti a sua immagine non dovrebbe sorprenderci che donare a sua imitazione faccia bene a noi stessi e ci permetta di ottenere il suo favore (Ebrei 13:16).

Ricordi Alexandra, citata all’inizio dell’articolo? Come si è conclusa la sua storia? Anche se un viaggiatore presente sul pullman le disse che non avrebbe più rivisto i suoi soldi, il ragazzo che aveva aiutato contattò i suoi amici che vivevano nella città in cui il pullman avrebbe fatto la tappa successiva e così, quando scesero, le restituì subito i 20 dollari. Inoltre, quel ragazzo seguì il consiglio di Alexandra e iniziò a studiare la Bibbia. Lei fu molto contenta di incontrarlo tre mesi più tardi a un congresso dei Testimoni di Geova in lingua cinese in Perú. In segno di ringraziamento per tutto quello che Alexandra aveva fatto per lui, il ragazzo invitò lei e quelli che erano andati con lei al congresso al suo ristorante.

Donare e aiutare gli altri reca grande gioia. Ma si prova una gioia ancora più grande quando si aiutano le persone a conoscere meglio la Fonte di tutti i doni buoni: Geova Dio (Giacomo 1:17). Stai provando la gioia di donare?

^ par. 21 Per maggiori informazioni, vedi il libro Cosa insegna realmente la Bibbia?, edito dai Testimoni di Geova e disponibile online su www.jw.org, nella sezione PUBBLICAZIONI > LIBRI E OPUSCOLI.

Per saperne di più

DIVENTA AMICO DI GEOVA

Sii generoso

Quali cose buone si possono fare grazie alla generosità dei servitori di Geova?

LA TORRE DI GUARDIA

La benignità: essenziale agli occhi di Dio

Perché è importante mostrare benignità a tutti? Come considera Dio questa qualità?