Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio, facile lettura)  |  novembre 2016

Quanto apprezziamo il Libro di Dio?

Quanto apprezziamo il Libro di Dio?

Quando riceveste la parola di Dio, l’accettaste non come parola di uomini, ma, quale veracemente è, come parola di Dio (1 TESSALONICESI 2:13)

CANTICI: 114, 113

1-3. Cosa potrebbe essere successo tra Evodia e Sintiche? Come riusciremo a evitare questo tipo di problemi? (Vedi l’immagine iniziale.)

NOI sappiamo che la Bibbia è il Libro di Dio, ecco perché la consideriamo davvero importante. La Bibbia ci dà consigli utili per evitare i problemi e ci corregge quando sbagliamo. Accettiamo la sua guida? Consideriamo l’esempio di due sorelle unte del primo secolo, Evodia e Sintiche. La Bibbia spiega che avevano litigato, ma non dice perché. Proviamo a immaginare come forse andarono le cose.

2 Evodia invita a casa sua dei fratelli e delle sorelle per mangiare qualcosa, ma non invita Sintiche. Poi questi fratelli parlano di quanto si sono divertiti a casa di Evodia. Sintiche sente le loro parole e si offende. Forse pensa: “Non ci credo: Evodia ha invitato tutti tranne me! Pensavo che fossimo amiche”. Sintiche comincia a pensare che Evodia ce l’abbia con lei e che la stia evitando. Allora invita gli stessi fratelli a casa sua, senza invitare Evodia. Forse a motivo di questa  situazione nascono addirittura dei contrasti nella congregazione. Dal racconto che fa la Bibbia capiamo che Paolo corresse queste due sorelle e le incoraggiò a fare pace. È probabile che Evodia e Sintiche ascoltarono i consigli di Paolo, fecero pace e continuarono così a servire Geova con gioia (Filippesi 4:2, 3).

3 Anche oggi può capitare di avere un problema con un fratello o una sorella nella congregazione. Se però seguiamo i consigli della Bibbia, non solo riusciremo a risolvere problemi di questo tipo, ma riusciremo addirittura a evitarli. Quando ubbidiamo a quello che dice la Bibbia, dimostriamo di apprezzare davvero il Libro di Dio (Salmo 27:11).

UN AIUTO PER TENERE SOTTO CONTROLLO I NOSTRI SENTIMENTI

4, 5. Che consigli ci dà la Parola di Dio per tenere sotto controllo i nostri sentimenti?

4 Non è sempre facile tenere sotto controllo i sentimenti. Qualcuno potrebbe offenderci o trattarci in modo ingiusto, magari a motivo della nostra cultura, del colore della nostra pelle o del nostro aspetto. In questi casi forse ci sentiamo molto tristi o ci arrabbiamo. E se poi a trattarci così è un fratello o una sorella, ci sentiamo ancora più feriti. Quali consigli ci dà la Parola di Dio per affrontare queste situazioni?

5 Geova sa cosa succede quando gli uomini non tengono i sentimenti sotto controllo. Quando ci sentiamo feriti o siamo arrabbiati, potremmo dire o fare qualcosa di cui in seguito ci potremmo pentire. Nella Bibbia, Geova ci spiega come possiamo tenere sotto controllo la rabbia, dicendo: “Non ti affrettare nel tuo spirito a offenderti”. Quando seguiamo questo consiglio, e non ci offendiamo subito, evitiamo un sacco di problemi! (Leggi Ecclesiaste 7:9; Proverbi 16:32.) La Bibbia ci dice anche che dobbiamo perdonare gli altri. Infatti Gesù disse che, se non perdoniamo gli altri, Geova non perdonerà noi (Matteo 6:14, 15). E tu? Devi imparare a controllarti di più e a essere più disposto a perdonare gli altri?

6. Cosa potrebbe succedere se non teniamo sotto controllo i nostri sentimenti?

6 Se non teniamo sotto controllo i nostri sentimenti, continueremo a essere arrabbiati, e potremmo addirittura cominciare a provare odio per qualcuno. Forse poi, per colpa nostra anche altri nella congregazione proveranno questo sentimento. Anche se cerchiamo di nascondere la nostra rabbia o il nostro odio, alla fine gli altri si accorgeranno di quello che proviamo e forse cominceranno a evitarci (Proverbi 26:24-26). Usando la Bibbia, gli anziani cercheranno di aiutarci a eliminare l’odio e la rabbia e a perdonare gli altri (Levitico 19:17, 18; Romani 3:11-18). Come reagiremo ai loro consigli? Seguiremo la guida del Libro di Dio?

È GEOVA CHE CI GUIDA

7, 8. (a) In che modo Geova guida i suoi servitori? (b) Quali sono alcune delle istruzioni che troviamo nella Bibbia, e perché dovremmo seguirle?

7 In che modo oggi Geova guida e istruisce chi fa parte della sua organizzazione sulla terra? Ha nominato Cristo  come “capo della congregazione”, e Cristo ha dato allo “schiavo fedele e discreto” l’incarico di guidare e istruire i servitori di Dio (Efesini 5:23; Matteo 24:45-47). Proprio come il corpo direttivo del primo secolo, questo schiavo apprezza davvero la Bibbia perché è la Parola di Dio. (Leggi 1 Tessalonicesi 2:13.) Quali sono alcune delle istruzioni che troviamo nella Bibbia?

8 La Bibbia ci dà il comando di andare regolarmente alle adunanze (Ebrei 10:24, 25). Incoraggia tutti noi a credere nelle stesse verità (1 Corinti 1:10). Ci dice anche di continuare “a cercare prima il regno” (Matteo 6:33). La Bibbia spiega che dobbiamo predicare di casa in casa, nei luoghi pubblici e in tutti i posti dove ci sono persone (Matteo 28:19, 20; Atti 5:42; 17:17; 20:20). Dà istruzioni agli anziani su come mantenere pura la congregazione (1 Corinti 5:1-5, 13; 1 Timoteo 5:19-21). Ci dice anche che dobbiamo curare la pulizia del nostro corpo ed evitare pensieri e abitudini che Geova odia (2 Corinti 7:1).

“Sarò leale a Gesù seguendo le istruzioni dello schiavo fedele?”

9. Chi è stato incaricato da Gesù di aiutarci a capire la Parola di Dio?

9 Alcuni forse pensano di non avere bisogno di aiuto per capire la Bibbia. Dal 1919, però, Gesù sta usando “lo schiavo fedele e discreto” per aiutare i servitori di Dio a capire quello che insegna la Bibbia e metterlo in pratica. Quando facciamo quello che dice la Bibbia, manteniamo la purezza, la pace e l’unità nella congregazione. Quindi chiediamoci: “Sarò leale a Gesù seguendo le istruzioni di questo schiavo fedele?”

IL CARRO DI GEOVA SI MUOVE VELOCEMENTE!

10. In che modo il libro di Ezechiele descrive la parte celeste dell’organizzazione di Geova?

10 Leggendo la Bibbia capiamo che anche i servitori di Geova in cielo sono organizzati. Un esempio è la visione che ricevette Ezechiele: Geova era alla guida di un carro che si muoveva velocemente e andava nella direzione che lui voleva (Ezechiele 1:4-28). Il carro rappresenta la parte celeste dell’organizzazione di Dio che va velocemente dove Dio desidera, e influisce sulla parte terrena della Sua organizzazione. Pensiamo ai tanti cambiamenti che ci sono stati nell’organizzazione di Dio negli ultimi 10 anni: sono stati tutti guidati da Geova. Presto Cristo e gli angeli distruggeranno questo mondo cattivo. Non ci sarà più nessuno che disonorerà Geova e il suo nome o che si opporrà al suo modo di governare.

Apprezziamo davvero tutto il lavoro che fanno i volontari delle costruzioni! (Vedi il paragrafo 11)

11, 12. Cosa è riuscita a fare in questi ultimi giorni l’organizzazione di Geova?

11 Pensiamo a tutto quello che in questi ultimi giorni l’organizzazione di Geova è riuscita a fare. Costruzioni. Centinaia di fratelli e sorelle si sono impegnati per costruire la nuova sede mondiale dei Testimoni di Geova a Warwick, negli Stati Uniti. Inoltre migliaia di volontari stanno costruendo Sale del Regno e filiali in  tutto il mondo. Lavorano sotto la guida del Reparto Mondiale Progetti e Costruzioni. Apprezziamo davvero il lavoro che fanno tutti questi fratelli. E in ogni luogo i servitori di Geova danno quello che possono per sostenere dal punto di vista economico questi lavori di costruzione. Geova benedice i suoi servitori per l’umiltà e la lealtà che dimostrano (Luca 21:1-4).

12 Istruzione. Geova desidera istruire i suoi servitori (Isaia 2:2, 3). Pensiamo infatti alle varie scuole che ci sono: la Scuola del Servizio di Pioniere, la Scuola per evangelizzatori del Regno, la Scuola di Galaad, la Scuola per i nuovi beteliti, la Scuola per i sorveglianti di circoscrizione e le loro mogli, la Scuola per gli anziani di congregazione, la Scuola di Ministero del Regno e la Scuola per i membri dei Comitati di Filiale e le loro mogli. Inoltre, sul nostro sito jw.org, sono disponibili la Bibbia e altre pubblicazioni in centinaia di lingue. Il sito ha anche delle sezioni per bambini e famiglie, e una sezione con notizie di attualità. Stiamo  usando il sito jw.org in servizio e durante l’adorazione in famiglia?

RIMANIAMO LEALI A GEOVA E SOSTENIAMO LA SUA ORGANIZZAZIONE

13. Che responsabilità hanno i servitori di Geova?

13 Per noi è un onore far parte dell’organizzazione di Geova e sapere cosa desidera che facciamo. Dato che sappiamo cosa rende felice Dio, abbiamo la responsabilità di ubbidirgli e di fare quello che è giusto. Anche se molte persone amano fare cose sbagliate, noi dobbiamo imitare Geova e odiare il male (Salmo 97:10). Non vorremo mai essere come chi pensa che “il bene sia male e che il male sia bene” (Isaia 5:20). Vogliamo piacere a Geova, quindi siamo decisi a rimanere puri in tutti i sensi (1 Corinti 6:9-11). Tutto quello che Geova ci dice nella Bibbia è per il nostro bene. Visto che lo amiamo e vogliamo rimanergli leali, seguiremo la sua guida a casa, nella congregazione, al lavoro, a scuola o in qualsiasi altro luogo (Proverbi 15:3). Analizziamo dei campi in cui dobbiamo essere leali a Dio.

I genitori che amano Geova vogliono che i figli abbiano una stretta amicizia con lui

14. In che modo i genitori possono essere leali a Geova?

14 L’educazione che diamo ai nostri figli. Tramite la Bibbia, Geova ha dato ai genitori istruzioni su come educare i figli. I cristiani devono fare attenzione a non essere influenzati dai modi di pensare comuni nel mondo (Efesini 2:2). Ad esempio, un padre potrebbe pensare che nella sua zona insegnare ai figli sia compito delle donne. La Bibbia però dice chiaramente che i padri hanno l’obbligo di insegnare ai loro figli la verità su Geova (Efesini 6:4). I genitori che amano Geova vogliono che i figli abbiano una stretta amicizia con lui, come quella che aveva il giovane Samuele (1 Samuele 3:19).

15. Come possiamo essere leali a Geova quando prendiamo decisioni importanti?

15 Le decisioni che prendiamo. Prima di prendere decisioni importanti, cerchiamo di capire cosa pensa Geova, così potremo rimanergli leali. Per fare questo la Bibbia e la sua organizzazione ci vengono in aiuto. Per esempio, alcuni genitori che hanno lasciato il loro paese d’origine hanno deciso di mandare il figlio appena nato a vivere con i parenti nel loro paese. In questo modo, sia il padre che la madre possono continuare a lavorare e a guadagnare soldi. Anche se questa è una decisione personale, una coppia dovrebbe chiedersi: “Cosa pensa Geova della nostra decisione?” (Leggi Romani 14:12.) Prima di prendere decisioni importanti che riguardano la nostra famiglia o il lavoro, sarebbe saggio riflettere su quello che dice la Bibbia. Abbiamo davvero bisogno dell’aiuto del nostro Padre, visto che da soli non siamo capaci di dirigere i nostri passi (Geremia 10:23).

16. Dopo la nascita di suo figlio, che decisione dovette prendere una madre? Cosa l’aiutò a fare la scelta giusta?

 16 Dopo che si era trasferita in un altro paese, una coppia ebbe un bambino e decise che lo avrebbe mandato a vivere con i nonni nel paese d’origine. In quel periodo, però, la moglie cominciò a studiare la Bibbia con i testimoni di Geova. Imparò che aveva il dovere di far conoscere Geova a suo figlio (Salmo 127:3; Proverbi 22:6). Seguendo il consiglio della Bibbia, la donna pregò Geova e lo supplicò di aiutarla a fare la cosa giusta (Salmo 62:7, 8). Parlò del suo problema anche con la sorella che studiava la Bibbia con lei e con altri nella congregazione. Anche se amici e parenti continuavano a dirle di mandare il suo bambino dai nonni, la donna capì che questa non era la cosa giusta da fare. Suo marito fu così colpito dall’aiuto che i fratelli e le sorelle stavano dando a lei e al bambino che cominciò a studiare la Bibbia e ad andare alle adunanze con la moglie e il figlio. Possiamo immaginare la gioia di questa mamma quando si rese conto che Geova aveva risposto alla sua preghiera!

17. Quali istruzioni dovremmo seguire quando studiamo la Bibbia con qualcuno?

17 Le istruzioni da seguire. Se siamo leali a Dio, seguiremo le istruzioni che riceviamo dalla sua organizzazione. Pensiamo ad esempio a quello che dobbiamo fare subito dopo aver iniziato a studiare con qualcuno il libro Cosa insegna realmente la Bibbia? Ci è stato detto di riservare alcuni minuti dopo ogni studio per aiutare lo studente a conoscere meglio l’organizzazione di Geova. Per fare questo possiamo usare il video Cosa si fa nelle Sale del Regno? e l’opuscolo Chi sta facendo la volontà di Geova oggi? Dopo aver studiato tutto il libro Cosa insegna la Bibbia, studieremo con lui il libro “Mantenetevi nell’amore di Dio”, anche se nel frattempo si è battezzato. Così lo aiuteremo ad avere una fede più forte (Colossesi 2:7). Stiamo seguendo queste istruzioni che ci dà l’organizzazione di Geova?

18, 19. Quali sono alcuni motivi per essere grati a Geova?

18 Abbiamo molti motivi per essere grati a Geova: uno di questi è che “mediante lui abbiamo la vita e ci muoviamo ed esistiamo” (Atti 17:27, 28). Inoltre, Geova ci ha dato il suo Libro, la Bibbia. Come i cristiani di Tessalonica, anche noi apprezziamo davvero questo regalo perché è un messaggio che viene da Geova (1 Tessalonicesi 2:13).

19 Grazie alla Bibbia ci siamo avvicinati a Geova e lui si è avvicinato a noi (Giacomo 4:8). Siamo molto grati al nostro Padre di averci invitato a fare parte della sua organizzazione. Proviamo gli stessi sentimenti dello scrittore di un salmo che disse: “Rendete grazie a Geova, poiché egli è buono: poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito” (Salmo 136:1). In ogni verso di questo salmo vengono ripetute le parole “la sua amorevole benignità è a tempo indefinito”. Non abbiamo dubbi: se siamo leali a Geova e seguiamo le istruzioni che riceviamo tramite la sua organizzazione, lui ci darà la vita eterna e sarà leale con noi per sempre!