Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Torre di Guardia (edizione per lo studio, facile lettura)  |  gennaio 2016

Che “il vostro amore fraterno continui”!

Che “il vostro amore fraterno continui”!

Il vostro amore fraterno continui (EBREI 13:1)

CANTICI: 72, 119

1, 2. Perché Paolo scrisse una lettera ai cristiani ebrei?

NELL’ANNO 61 le congregazioni in Israele godevano di una certa pace. In quel periodo l’apostolo Paolo era in prigione a Roma, ma sperava di essere liberato presto. E il suo compagno di viaggio Timoteo era appena uscito di prigione. Paolo e Timoteo speravano di andare a trovare i fratelli che si trovavano in Giudea (Ebrei 13:23). Solo cinque anni dopo, però, la situazione sarebbe cambiata: i cristiani della Giudea, e specialmente quelli che vivevano a Gerusalemme, avrebbero dovuto prendere velocemente una decisione. Perché? In precedenza Gesù aveva detto ai suoi discepoli che appena avrebbero visto Gerusalemme circondata da soldati avrebbero dovuto scappare via (Luca 21:20-24).

2 Erano passati 28 anni da quando Gesù aveva dato quell’avvertimento. Durante quegli anni i cristiani che vivevano in Israele erano rimasti fedeli nonostante molta persecuzione e tante prove (Ebrei 10:32-34). Ma Paolo voleva prepararli per quello che sarebbe successo nel futuro. Stavano per affrontare una grandissima prova di fede (Matteo 24:20, 21;  Ebrei 12:4). Per ubbidire a Gesù e scappare, avrebbero avuto bisogno di ancora più perseveranza e fede. Solo così si sarebbero salvati. (Leggi Ebrei 10:36-39.) Perciò Geova ispirò Paolo a scrivere una lettera a quei cari fratelli e sorelle. L’obiettivo era rafforzarli per quello che sarebbe successo in futuro. Oggi conosciamo quella lettera come il libro di Ebrei.

3. Perché il libro di Ebrei dovrebbe interessarci?

3 Oggi, come servitori di Dio, dovremmo essere interessati al libro di Ebrei. Perché? Perché la nostra situazione è simile a quella dei cristiani della Giudea. Viviamo in “tempi difficili”, e molti di noi hanno già affrontato prove e persecuzione rimanendo fedeli (2 Timoteo 3:1, 12). Comunque oggi la maggioranza di noi vive in pace e non affronta la persecuzione. Ma come i cristiani al tempo di Paolo, anche noi dobbiamo essere pronti. Infatti molto presto affronteremo la prova di fede più grande di tutti i tempi! (Leggi Luca 21:34-36.)

4. Qual è la scrittura dell’anno 2016, e perché è adatta?

4 Cosa ci aiuterà a prepararci per questo avvenimento futuro? Nel libro di Ebrei, Paolo parlò di molte cose che ci aiuteranno a rafforzare la nostra fede. Un consiglio molto importante si trova in Ebrei 13:1, che dice: “Il vostro amore fraterno continui”. Questo versetto è stato scelto come scrittura dell’anno 2016.

La scrittura dell’anno 2016 è: “Il vostro amore fraterno continui” (Ebrei 13:1)

COS’È L’AMORE FRATERNO?

5. Cos’è l’amore fraterno?

5 Cos’è l’amore fraterno? La parola greca che Paolo usò significa letteralmente “affetto per un fratello”. L’amore fraterno è un sentimento forte e caloroso, come quello che c’è fra i componenti di una famiglia o fra amici stretti (Giovanni 11:36). Noi non facciamo finta di essere fratelli e sorelle: siamo fratelli e sorelle (Matteo 23:8). Paolo dice: “Con amore fraterno abbiate tenero affetto gli uni per gli altri. Nel mostrare onore gli uni agli altri prevenitevi” (Romani 12:10). Queste parole mostrano quanto è forte il nostro affetto per i fratelli. L’amore fraterno, insieme all’amore basato sui princìpi cristiani, aiuta i servitori di Dio a essere uniti e amici fra loro.

6. A chi i veri cristiani mostrano amore fraterno, e perché?

6 L’espressione “amore fraterno” si trova principalmente nelle opere degli scrittori cristiani. Nel passato, di solito gli ebrei usavano la parola “fratello” quando parlavano di qualcuno che era un parente. A volte la usavano anche per riferirsi a qualcuno che non era un parente. Comunque non la usavano mai quando parlavano di persone che non erano ebree. Per i veri cristiani, però, un “fratello” è ogni vero cristiano, non importa da quale nazione venga (Romani 10:12). Geova ci ha insegnato ad amarci come fratelli (1 Tessalonicesi 4:9). Ma perché è importante continuare a mostrare amore fraterno?

PERCHÉ È MOLTO IMPORTANTE CONTINUARE A MOSTRARE AMORE FRATERNO?

7. (a) Qual è la ragione più importante per mostrare amore fraterno? (b) Qual è un’altra ragione importante per rafforzare l’affetto che proviamo gli uni per gli altri?

7 La ragione più importante per mostrare amore fraterno è che Geova ci chiede di farlo. Non possiamo amare davvero  Geova se rifiutiamo di amare i nostri fratelli (1 Giovanni 4:7, 20, 21). Un’altra ragione è che abbiamo bisogno gli uni degli altri, specialmente nei momenti difficili. Quando Paolo scrisse la sua lettera ai cristiani ebrei sapeva che presto alcuni di loro avrebbero dovuto lasciare la loro casa e i loro beni materiali. Gesù aveva descritto quel periodo e aveva fatto capire che sarebbe stato molto difficile (Marco 13:14-18; Luca 21:21-23). Perciò, prima che quel periodo arrivasse, i cristiani dovevano rafforzare l’amore che provavano gli uni per gli altri (Romani 12:9).

È adesso che dobbiamo rafforzare il nostro amore fraterno, perché questo ci aiuterà a superare qualsiasi prova incontreremo in futuro

8. Cosa dobbiamo fare adesso, prima che inizi la grande tribolazione?

8 Presto ci sarà la tribolazione più grande della storia (Marco 13:19; Rivelazione 7:1-3). In quel tempo avremo bisogno di ubbidire a questo consiglio: “Va, popolo mio, entra nelle tue stanze interne, e chiudi le tue porte dietro di te. Nasconditi per un breve momento finché la denuncia sia passata” (Isaia 26:20). L’espressione “stanze interne” si riferisce probabilmente alle nostre congregazioni. È lì che adoriamo Geova con i nostri fratelli e sorelle. Ma non basta che ci riuniamo regolarmente con i fratelli. Paolo ricordò ai cristiani ebrei che dovevano incoraggiarsi a mostrare amore e a fare del bene gli uni agli altri (Ebrei 10:24, 25). È adesso che dobbiamo rafforzare il nostro amore fraterno, perché questo ci aiuterà a superare qualsiasi prova incontreremo in futuro.

9. (a) Quali opportunità abbiamo oggi per mostrare amore fraterno? (b) Fate esempi di come i servitori di Geova hanno mostrato amore fraterno.

9 Abbiamo molte opportunità per mostrare amore fraterno già oggi, prima che inizi la grande tribolazione. Molti nostri fratelli soffrono per colpa di terremoti, alluvioni, uragani, tsunami o altri disastri naturali. Alcuni fratelli affrontano la persecuzione (Matteo 24:6-9). Altri affrontano problemi economici, perché il mondo è corrotto (Rivelazione 6:5, 6). Comunque, più problemi hanno i fratelli, più opportunità abbiamo di mostrare loro quanto li amiamo. Anche se questo mondo non mostra amore, noi dobbiamo continuare a mostrare amore fraterno (Matteo 24:12). [1] (Vedi la nota.)

COME POSSIAMO CONTINUARE A MOSTRARE AMORE FRATERNO?

10. Cosa considereremo ora?

10 Come possiamo continuare a mostrare amore fraterno nonostante i problemi che abbiamo? Come possiamo dimostrare che proviamo questo affetto per i fratelli? Dopo aver detto “il vostro amore fraterno continui”, l’apostolo Paolo elencò diversi modi in cui i cristiani potevano continuare a mostrare quell’amore. Consideriamo ora sei di questi modi.

11, 12. Cosa significa mostrare ospitalità? (Vedi l’immagine iniziale.)

 11 “Non dimenticate l’ospitalità”. (Leggi Ebrei 13:2.) Cosa significa la parola “ospitalità” usata da Paolo? Significa letteralmente “benignità verso gli estranei”. Forse questa espressione ci ricorda Abraamo e Lot. Tutti e due questi uomini mostrarono benignità a delle persone che non conoscevano. Alla fine Abraamo e Lot vennero a sapere che in realtà quegli estranei erano angeli (Genesi 18:2-5; 19:1-3). Questi esempi incoraggiarono i cristiani ebrei a mostrare amore fraterno essendo ospitali.

12 Come possiamo mostrare ospitalità? Possiamo invitare alcuni fratelli e sorelle a casa nostra per mangiare qualcosa insieme e per incoraggiarci. Anche se forse non conosciamo bene il nostro sorvegliante di circoscrizione e sua moglie, possiamo invitarli a casa quando visitano la nostra congregazione (3 Giovanni 5-8). Non serve che prepariamo tanto cibo o spendiamo tanti soldi. Il nostro obiettivo è incoraggiare i fratelli, non stupirli con quello che abbiamo. E non dovremmo invitare solo quelli che possono fare qualcosa per noi in cambio (Luca 10:42; 14:12-14). L’importante è non essere mai così impegnati da dimenticare di mostrare ospitalità!

13, 14. Come possiamo ricordare quelli che sono in prigione?

13 “Rammentate quelli che sono in legami di prigionia”. (Leggi Ebrei 13:3.) Quando Paolo scrisse queste parole, pensava ai fratelli che erano in prigione per la loro fede. Paolo lodò la congregazione perché aveva mostrato compassione per quelli che erano in prigione (Ebrei 10:34). Alcuni fratelli aiutarono Paolo nei suoi quattro anni di prigione. Altri fratelli però vivevano molto lontano da Paolo. Quindi, come potevano aiutarlo? Continuando a pregare intensamente per lui (Filippesi 1:12-14; Ebrei 13:18, 19).

In prigione in Eritrea ci sono fratelli, sorelle e addirittura bambini: possiamo pregare per loro

14 Oggi molti Testimoni sono in prigione per la loro fede. I fratelli e le sorelle che vivono nelle vicinanze possono aiutarli in modo pratico. Ma molti di noi vivono lontano dai fratelli che sono in prigione. Come possiamo aiutarli? Se abbiamo amore fraterno, non ci dimenticheremo di loro e pregheremo intensamente per loro. Ad esempio in Eritrea ci sono fratelli, sorelle e addirittura bambini che si trovano in prigione. Fra questi ci sono i fratelli Paulos Eyassu, Isaac Mogos e Negede Teklemariam, che sono in prigione da più di 20 anni. Possiamo pregare per loro.

15. Come possiamo onorare il nostro matrimonio?

15 “Il matrimonio sia onorevole fra tutti”. (Leggi Ebrei 13:4.) Possiamo mostrare amore fraterno anche essendo puri dal punto di vista morale (1 Timoteo 5:1, 2). Ad esempio, se commettessimo  immoralità sessuale con un fratello o una sorella, faremmo del male a quella persona e alla sua famiglia. Distruggeremmo la fiducia che c’è tra i componenti della congregazione (1 Tessalonicesi 4:3-8). Pensiamo anche a come si sentirebbe una moglie se scoprisse che suo marito guarda materiale pornografico. Si sentirebbe amata? Penserebbe che il marito rispetta veramente il matrimonio? (Matteo 5:28).

16. In che modo sapersi accontentare ci aiuta a mostrare amore fraterno?

16 ‘Accontentatevi delle cose presenti’. (Leggi Ebrei 13:5.) Se abbiamo fiducia in Geova ci accontenteremo di quello che abbiamo. Come ci aiuta questo a mostrare amore fraterno? Se ci accontentiamo, ricorderemo che i fratelli e le sorelle sono molto più importanti dei soldi o delle cose materiali (1 Timoteo 6:6-8). Non ci lamenteremo dei fratelli o della nostra condizione di vita. E poi non saremo avidi o invidiosi degli altri. Anzi, se ci accontentiamo saremo generosi (1 Timoteo 6:17-19).

17. Perché essere coraggiosi ci aiuta a mostrare amore fraterno?

17 “Possiamo aver coraggio”. (Leggi Ebrei 13:6.) Se abbiamo fiducia in Geova, avremo il coraggio necessario per affrontare le prove. Il coraggio ci aiuta ad avere un atteggiamento positivo. E se siamo positivi possiamo mostrare amore fraterno incoraggiando e confortando i nostri fratelli e sorelle (1 Tessalonicesi 5:14, 15). Potremo essere coraggiosi anche durante la grande tribolazione, perché  sapremo che la nostra liberazione sarà vicina (Luca 21:25-28).

Possiamo essere coraggiosi, sapendo che la nostra liberazione è vicina

18. Come possiamo rafforzare l’amore fraterno che proviamo per gli anziani?

18 “Ricordate quelli che prendono la direttiva”. (Leggi Ebrei 13:7, 17.) Gli anziani di congregazione fanno molto per noi, usando il tempo che potrebbero dedicare anche ad altro. Quando pensiamo a tutto quello che fanno, ci sentiamo spinti ad amarli e ad apprezzarli ancora di più. Non vorremmo mai rattristarli o deluderli con il nostro comportamento. Vogliamo invece ubbidire di cuore a quello che ci dicono. In questo modo dimostriamo di “avere per loro più che straordinaria considerazione con amore a motivo della loro opera” (1 Tessalonicesi 5:13).

Apprezziamo tutto quello che gli anziani fanno per noi? (Vedi il paragrafo 18)

CONTINUIAMO A FARLO SEMPRE DI PIÙ

19, 20. Come possiamo continuare a migliorare nel mostrare amore fraterno?

19 I servitori di Geova sono conosciuti per il loro amore fraterno. Era così anche al tempo di Paolo. Ma Paolo incoraggiò i fratelli a mostrare ancora più amore. Disse: “Vi esortiamo, fratelli, a continuare a farlo in misura più piena” (1 Tessalonicesi 4:9, 10). Chiaramente c’è sempre la possibilità di migliorare!

20 Quindi, ogni volta che leggeremo nella nostra Sala del Regno la scrittura dell’anno, riflettiamo su queste domande: “Posso essere più ospitale? Come posso aiutare i fratelli che sono in prigione? Onoro la disposizione di Dio del matrimonio? Cosa mi aiuterà ad accontentarmi davvero di quello che ho? Come posso avere più fiducia in Geova? Come posso essere più ubbidiente agli anziani?” Se ci impegneremo per migliorare in questi sei aspetti, la scrittura dell’anno non sarà solo un’insegna sul muro; ci ricorderà di ubbidire alle parole di Paolo: “Il vostro amore fraterno continui” (Ebrei 13:1).

^ [1] (paragrafo 9) Quando ci sono disastri, i Testimoni di Geova mostrano amore fraterno. Per leggere alcuni esempi, vedi La Torre di Guardia del 15 luglio 2002, pagine 8-9, e I Testimoni di Geova, proclamatori del Regno di Dio, capitolo 19.