Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  settembre 2015

 IN COPERTINA

Un concetto equilibrato del denaro

Un concetto equilibrato del denaro

SECONDO un detto il denaro fa girare il mondo, e in questo detto c’è un fondo di verità. Dopotutto, ci serve il denaro per comprare cibo e vestiti e per pagare l’affitto o acquistare una casa. “Il ruolo del denaro all’interno della società è fondamentale”, scrive l’editore di una rivista di economia. “Se si eliminasse il denaro come mezzo di scambio, nel giro di un mese si scatenerebbe il panico e scoppierebbe una guerra”.

Naturalmente, con il denaro non si può fare tutto. Come ha detto un poeta norvegese, con il denaro “potete comprarvi il cibo ma non l’appetito, la medicina ma non la salute, un letto soffice ma non il sonno, il sapere ma non il senno, l’immagine ma non la bellezza, la notorietà ma non l’affetto, il divertimento ma non la gioia, i conoscenti ma non gli amici, i servitori ma non la fedeltà”.

Quando si mantiene un concetto equilibrato del denaro, considerandolo uno strumento per raggiungere un obiettivo e non l’obiettivo in sé, si può provare maggiore contentezza. La Bibbia avverte: “L’amore del denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose, e correndo dietro a questo amore alcuni [...] si sono del tutto feriti con molte pene” (1 Timoteo 6:10).

È da notare che è l’amore del denaro, non il denaro in sé, a essere dannoso. Difatti, quando ci si concentra troppo sul denaro possono nascere contrasti con amici e familiari. Vediamo qualche esempio.

 Daniel: * “Ho sempre considerato Thomas una persona gentile e onesta. Non avevo mai avuto nessun problema con lui, finché non gli vendetti la mia macchina. Pensavo che funzionasse bene, e comunque lui sottoscrisse un contratto in cui accettò di comprarla così com’era. Tre mesi dopo l’auto si ruppe. Thomas si sentì truffato e con rabbia pretese che gli restituissi i soldi. Io rimasi scioccato e quando cercai di farlo ragionare lui fu aggressivo e ostile. Quando il denaro diventò motivo di scontro, Thomas smise di essere la brava persona che conoscevo”.

Esin: “Ho solo una sorella, che si chiama Nesrim. Siamo sempre andate d’accordo, per cui non avrei mai pensato che il nostro rapporto potesse incrinarsi a causa del denaro, e invece è successo. Quando i nostri genitori sono morti, ci hanno lasciato una piccola eredità che, da contratto, avrebbe dovuto essere divisa equamente fra noi due. Mia sorella però è andata contro le volontà dei nostri genitori e ha preteso più di quello che le spettava. Quando io ho deciso di rispettare il volere dei nostri genitori lei è andata su tutte le furie e ha iniziato a minacciarmi. Ancora oggi è piena di risentimento nei miei confronti”.

DENARO E PREGIUDIZI

Un concetto distorto del denaro può indurre ad avere un atteggiamento critico. Una persona facoltosa potrebbe pensare che chi è povero è troppo pigro per migliorare la propria condizione. Oppure una persona di pochi mezzi potrebbe concludere che chi ha di più è materialista o avido. Leanne, un’adolescente che viene da una famiglia benestante, è rimasta vittima del pregiudizio. La ragazza racconta:

I consigli che la Bibbia dà in materia di denaro sono validi oggi come all’epoca in cui furono scritti

“Ero conosciuta come quella che ha il padre pieno di soldi, per cui spesso ricevevo commenti tipo: ‘Se tu vuoi qualcosa, devi solo chiederla al tuo paparino’, oppure: ‘Scusa se non siamo tutti ricchi come te e non possiamo permetterci i vostri macchinoni!’ Alla fine chiesi ai miei amici di smetterla, e spiegai loro perché quelle parole mi ferivano. Volevo essere conosciuta non come una che ha i soldi, ma come una persona che fa del bene agli altri”.

COSA DICE LA BIBBIA

La Bibbia non condanna il denaro e chi lo possiede, neppure se ne possiede molto. La questione non è quanto denaro si abbia, ma che atteggiamento si dimostra verso ciò che si ha o che si vorrebbe avere. I consigli della Bibbia in materia di denaro sono equilibrati, e sono validi oggi come all’epoca in cui furono scritti. Ecco alcuni esempi.

LA BIBBIA DICE: “Non affannarti per accumulare ricchezze” (Proverbi 23:4, CEI).

Secondo il libro The Narcissism Epidemic, chi insegue le ricchezze è più propenso a “soffrire di disturbi emotivi. Inoltre può avere problemi di salute come mal di gola, dolori alla schiena e mal di testa, e ha più probabilità di bere troppo e fare uso di droga. A quanto pare, la ricerca affannosa del successo economico rende le persone infelici”.

 LA BIBBIA DICE: “La vostra maniera di vivere sia libera dall’amore del denaro, accontentandovi delle cose presenti” (Ebrei 13:5).

Chi si sa accontentare non è immune dalle preoccupazioni economiche, tuttavia sa dare il giusto peso a tali preoccupazioni. Per esempio non reagisce in modo eccessivo di fronte a una perdita economica. Cerca di avere l’atteggiamento dell’apostolo Paolo, che scrisse: “Io so in realtà come essere a corto di mezzi, so in realtà come avere abbondanza. In ogni cosa e in ogni circostanza ho imparato il segreto sia di essere sazio che di avere fame, sia di avere abbondanza che di essere nel bisogno” (Filippesi 4:12).

LA BIBBIA DICE: “Chi confida nelle sue ricchezze, egli stesso cadrà” (Proverbi 11:28).

Secondo i ricercatori molti contrasti coniugali che sfociano nel divorzio sono spesso riconducibili al denaro. I problemi economici sono anche tra i fattori che possono portare al suicidio. Per alcuni il denaro è più importante del matrimonio o addirittura della vita. Chi invece ha un concetto equilibrato del denaro non vi ripone la sua fiducia. Riconosce quanto sono sagge le parole di Gesù: “Anche quando uno ha abbondanza la sua vita non dipende dalle cose che possiede” (Luca 12:15).

 E VOI COME CONSIDERATE IL DENARO?

Esaminandovi potreste accorgervi che dovete coltivare un punto di vista equilibrato del denaro. Provate per esempio a farvi le seguenti domande.

  • Mi sento attratto da metodi per arricchire in fretta?

  • Faccio fatica a essere generoso?

  • Ho la tendenza a fare amicizia con persone che parlano sempre di soldi e delle cose che possiedono?

  • Ricorro a bugie o ad altri espedienti disonesti pur di fare soldi?

  • Il denaro mi fa sentire una persona importante?

  • Penso sempre ai soldi?

  • A causa del concetto che ho del denaro sto rovinando la mia salute e i rapporti con la mia famiglia?

    Coltivate la generosità

Se avete risposto sì ad almeno una di queste domande, dovreste fare uno sforzo per respingere i pensieri materialistici e le tentazioni legate al denaro. Cercate di evitare l’amicizia con persone che attribuiscono troppa importanza ai soldi e ai beni materiali. Provate a stare in compagnia di persone che considerano i princìpi morali più importanti delle cose materiali.

Non permettete mai all’amore per il denaro di mettere radice nel vostro cuore. Tenete invece il denaro al giusto posto, vale a dire dopo gli amici, la famiglia e la salute emotiva e fisica. In questo modo, dimostrerete di avere un concetto equilibrato del denaro.

^ par. 7 In questo articolo i nomi sono stati cambiati.

Per saperne di più

SVEGLIATEVI!

Tre cose che non si comprano con i soldi

Col denaro si possono acquistare molte cose necessarie, ma nella vita la soddisfazione più grande deriva da cose che non si possono comprare.

DIO CI DÀ UNA BUONA NOTIZIA

Perché i princìpi biblici sono per il nostro bene?

Gesù spiegò perché abbiamo bisogno di una guida e quali due princìpi biblici sono di primaria importanza.

SVEGLIATEVI!

Benedizioni maggiori delle ricchezze

Avere grandi ricchezze può renderti felice? Leggi cosa, secondo la Bibbia, può darti felicità vera e duratura.