Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  settembre 2015

 UNO SGUARDO AL MONDO

Parliamo di... Medio Oriente

Parliamo di... Medio Oriente

Un tempo culla di molte civiltà antiche, il Medio Oriente è ricco di tesori archeologici.

I cananei: produttori di vino

Nel 2013 gli archeologi hanno scoperto nell’antica Canaan un’enorme cantina vinicola che risale a circa 3.700 anni fa. Nella cantina c’erano 40 grandi giare che potevano contenere l’equivalente di 3.000 bottiglie di vino. Dopo aver analizzato i residui all’interno delle giare, un archeologo ha osservato che i cananei erano produttori di vino molto attenti. “Il procedimento per fare il vino veniva seguito scrupolosamente per ogni giara”, ha affermato.

LO SAPEVATE? Dai racconti della Bibbia si evince che nell’antico Israele si produceva “il miglior vino” e che lo si conservava in grosse giare (Il Cantico dei Cantici 7:9; Geremia 13:12).

Esplosione demografica

Secondo una notizia riportata nel giornale The Guardian, in Egitto nel 2012 si è registrato un aumento di 560.000 nascite rispetto al 2010. “Si tratta del picco più alto mai raggiunto nella storia dell’Egitto”, ha detto Magued Osman, che lavora per Baseera, un’agenzia di statistica egiziana. Alcuni esperti affermano che se la crescita continuerà di questo passo nel paese ci sarà una carenza ancor più grande di acqua, cibo e risorse energetiche.

LO SAPEVATE? Secondo la Bibbia, il proposito di Dio per il genere umano è quello di ‘riempire la terra’ in modo adeguato e con sufficienti risorse per tutti (Genesi 1:28; Salmo 72:16).

Ritrovato un piccolo tesoro di monete

In Israele, nel corso dei lavori per l’ampliamento dell’autostrada, sono state ritrovate più di 100 monete di bronzo che riportano l’iscrizione “Anno quattro”. Questa data si riferisce al quarto anno della rivolta degli ebrei contro i romani (69-70 E.V., ovvero d.C.), rivolta che portò alla distruzione di Gerusalemme. “Evidentemente qualcuno temeva che la fine stesse per arrivare, forse perché poteva vedere l’avanzata dell’esercito romano”, dice Pablo Betzer, che ha guidato gli scavi. “E questa persona aveva nascosto i suoi beni nella speranza di ritrovarli in seguito”.

LO SAPEVATE? Nel 33 E.V. Gesù predisse l’assedio di Gerusalemme da parte dei romani. Esortò i cristiani a fuggire ai monti per salvarsi (Luca 21:20-24).