Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  agosto 2015

 AIUTO PER LA FAMIGLIA | ESSERE GENITORI

Come insegnare ai figli l’autocontrollo

Come insegnare ai figli l’autocontrollo

LA SFIDA

Vostro figlio di sei anni sembra non avere proprio idea di cosa sia l’autocontrollo. Se vede qualcosa che gli piace, lo vuole subito. Quando si arrabbia, qualche volta si mette anche a urlare. “È normale che un bambino si comporti così?”, vi chiedete. “È solo una fase passeggera o è arrivato il momento che gli insegni a controllarsi?” *

COSA DOVRESTE SAPERE

Oggi il valore dell’autocontrollo viene sminuito. “Nella nostra società permissiva adulti e bambini sono bombardati da messaggi in cui ci viene detto di fare quello che ci pare”, scrive il dott. David Walsh. “Ci sentiamo continuamente dire di assecondare i nostri desideri: si va da life coach benintenzionati a personaggi il cui unico intento è spillare soldi alla gente”. *

È importante iniziare presto a insegnare l’autocontrollo. Alcuni ricercatori hanno condotto uno studio a lungo termine su un gruppo di bambini di quattro anni. Hanno offerto a ognuno di loro un dolcetto dicendo che potevano mangiarlo subito oppure aspettare qualche minuto e ricevere un altro dolcetto come ricompensa per la pazienza mostrata. Più avanti negli anni, dopo il diploma, quei bambini che a quattro anni avevano mostrato autocontrollo ottenevano risultati migliori a livello emotivo, sociale e accademico.

Se non si insegna l’autocontrollo, il prezzo da pagare può essere alto. I ricercatori ritengono che i circuiti cerebrali di un bambino possono essere modificati dalle esperienze che fa. Come spiega il dott. Dan Kindlon, questo significa che “se siamo troppo indulgenti con i nostri figli, se non insegniamo loro ad aspettare il proprio turno, a rimandare la soddisfazione di un loro desiderio e a resistere a una tentazione, all’interno del sistema nervoso potrebbero non avvenire quei cambiamenti che vengono messi in relazione alla forza di carattere”. *

 COSA POTETE FARE

Date l’esempio. E voi? Riuscite ad avere autocontrollo? Vostro figlio nota che perdete le staffe quando vi trovate in mezzo al traffico? che passate davanti agli altri mentre fate la fila al supermercato? che interrompete gli altri durante una conversazione? “Il modo migliore per insegnare ai nostri figli ad avere autocontrollo è dare l’esempio”, scrive Kindlon. (Principio biblico: Romani 12:9.)

Parlate a vostro figlio delle conseguenze. Aiutate vostro figlio a capire, in base alla sua età, che quando si resiste all’impulso di soddisfare i propri desideri ci sono dei benefìci mentre quando si cede c’è un prezzo da pagare. Per esempio se vostro figlio è arrabbiato perché è stato trattato male, aiutatelo a chiedersi: “Se reagisco male miglioro le cose o le peggioro? C’è un modo migliore per gestire la situazione? Sarebbe d’aiuto contare fino a dieci finché non mi passa la rabbia? Potrebbe essere meglio se me ne andassi?” (Principio biblico: Galati 6:7.)

Motivate vostro figlio. Quando vostro figlio mostra autocontrollo lodatelo. Ditegli che non è sempre facile rinunciare ai propri desideri ma è un segno di forza quando lo si fa. La Bibbia dice: “L’uomo che non ha autocontrollo, è una città smantellata, priva di mura” (Proverbi 25:28, Nuova Riveduta). Al contrario, “chi è lento all’ira è migliore di un uomo potente” (Proverbi 16:32).

Esercitatevi insieme. Fate un gioco dove il bambino davanti a una situazione deve decidere cosa fare. Oppure create una situazione divisa in due scenette: nella prima scenetta il bimbo fa la scelta sbagliata e nella seconda fa la scelta giusta. In questo modo parlerete degli scenari che si potrebbero verificare. Siate creativi. Per rendere questa attività sia divertente che istruttiva potreste servirvi di pupazzi, disegni o altre cose. L’obiettivo è aiutare vostro figlio a capire che avere autocontrollo è meglio che essere impulsivi. (Principio biblico: Proverbi 29:11.)

Siate pazienti. La Bibbia dice che “la stoltezza è legata al cuore del ragazzo” (Proverbi 22:15). Perciò non aspettatevi che vostro figlio impari ad avere autocontrollo dall’oggi al domani. “Questo è un lungo e lento processo fatto di passi avanti, passi indietro e ancora qualche passo avanti”, afferma il libro Teach Your Children Well. Comunque vale la pena fare questi sforzi. “Il bambino che sa controllarsi”, continua il libro, “sarà più in grado di resistere davanti alla tentazione di prendere droghe a 12 anni o di fare sesso a 14”.

^ par. 4 In questo articolo parleremo del figlio al maschile. Tuttavia i princìpi trattati valgono per entrambi i sessi.

^ par. 6 Dal libro No: Why Kids—of All Ages—Need to Hear It and Ways Parents Can Say It.

^ par. 8 Dal libro Too Much of a Good Thing—Raising Children of Character in an Indulgent Age.

Per saperne di più

SVEGLIATEVI!

Valori fatti su misura e senza tempo: autocontrollo

Cosa ha aiutato un uomo di nome Cassius a controllare il suo temperamento violento?

SVEGLIATEVI!

Impara a controllare la rabbia

Cinque consigli tratti dalla Bibbia possono aiutarti a controllare la rabbia.