Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  aprile 2015

 IN COPERTINA | CHE FINE HA FATTO LA DISCIPLINA?

Una disciplina efficace

Una disciplina efficace

SENZA dubbio essere genitori è un lavoro impegnativo. Non disciplinare i figli quando ci sono validi motivi per farlo, però, può rendere il compito ancora più difficile. Infatti senza disciplina (1) i figli continuano a essere ribelli, portando i genitori allo sfinimento, e (2) i genitori non danno una guida coerente, confondendo così i figli.

D’altra parte, una disciplina amorevole ed equilibrata può aiutare i figli a sviluppare la capacità di pensare e contribuisce a formare il loro carattere. Inoltre li aiuta ad avere fiducia in se stessi e a diventare adulti responsabili. Ma dove si può trovare una guida affidabile su come disciplinare i figli?

Il valore dei princìpi biblici

Gli editori di questa rivista, i Testimoni di Geova, credono che la Bibbia sia, come essa stessa afferma, “utile per insegnare, per riprendere, per correggere, per disciplinare” (2 Timoteo 3:16). La Bibbia non è un manuale per genitori, ma i suoi princìpi forniscono una guida concreta in grado di aiutare le famiglie. Consideriamo alcuni esempi.

LA BIBBIA DICE: “La stoltezza è legata al cuore del ragazzo” (Proverbi 22:15).

Anche se possono essere molto gentili e premurosi, i bambini hanno la tendenza a fare delle sciocchezze. Per questo motivo, i figli hanno bisogno della disciplina (Proverbi 13:24). Riconoscere questo fatto vi aiuterà ad assolvere le vostre responsabilità di genitori.

LA BIBBIA DICE: “Non trattenere la disciplina dal semplice ragazzo” (Proverbi 23:13).

Non dovete temere che disciplinando i vostri figli in modo equilibrato e amorevole li danneggerete o li spingerete a provare risentimento nei vostri confronti quando saranno più grandi. Al contrario, insegnerete loro ad accettare le correzioni con umiltà, una capacità di cui avranno bisogno anche da adulti (Ebrei 12:11).

 LA BIBBIA DICE: “Qualunque cosa l’uomo semini, questa pure mieterà” (Galati 6:7).

Ovviamente i genitori vogliono proteggere i propri figli, ed è giusto che sia così. Anche in questo caso, però, ci vuole equilibrio. Di certo non fate un favore a vostro figlio se lo “proteggete” dalle conseguenze dei suoi errori o se lo difendete quando si comporta male e un insegnante, o un altro adulto, ve lo riferisce. Cercate piuttosto di vedere queste persone come vostri alleati. In questo modo, insegnerete a vostro figlio a rispettare l’autorità, compresa la vostra (Colossesi 3:20).

LA BIBBIA DICE: “Il ragazzo lasciato senza freno farà vergogna a sua madre” (Proverbi 29:15).

Siate amorevoli, coerenti e ragionevoli

I genitori non dovrebbero mai essere troppo severi, ma allo stesso tempo dovrebbero evitare di andare all’estremo opposto essendo troppo permissivi. Un libro afferma che “i figli di genitori permissivi non si rendono conto che in casa l’autorità spetta agli adulti” (The Price of Privilege). Se non esercitate la vostra autorità di genitori, vostro figlio potrebbe pensare che è lui a essere al comando. È inevitabile che poi prenderà decisioni sbagliate che faranno soffrire sia voi che lui (Proverbi 17:25; 29:21).

LA BIBBIA DICE: “L’uomo [...] si unirà a sua moglie, e i due saranno una sola carne” (Matteo 19:5).

Secondo la Bibbia, un uomo e una donna sposati formano una coppia già prima di avere figli, e continueranno a essere una coppia anche dopo che i figli saranno cresciuti e andati via di casa (Matteo 19:5, 6). Perciò, voi siete prima di tutto marito e moglie, e solo in secondo luogo genitori. Se quest’ordine viene invertito, i vostri figli potrebbero “pensare di sé più di quanto sia necessario pensare” (Romani 12:3). In una famiglia in cui tutto ruota intorno ai figli il rapporto tra marito e moglie si indebolisce.

Aiuto per i genitori

Per riuscire nel compito di genitori, la vostra disciplina dovrebbe rispettare i seguenti princìpi.

Siate amorevoli. “Non esasperate i vostri figli, affinché non si scoraggino” (Colossesi 3:21).

Siate coerenti. “La vostra parola significhi Sì, il vostro No, No” (Matteo 5:37).

Siate ragionevoli. “Ti dovrò correggere in debita misura” (Geremia 30:11). *

^ par. 21 Per ulteriori informazioni visitate jw.org nella sezione COSA DICE LA BIBBIA > COPPIE E GENITORI, dove potrete trovare i seguenti articoli: “Come disciplinare i figli”, “Come gestire i capricci”, “Instillate valori morali nei vostri figli” e “Come disciplinare un figlio adolescente”.