Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  dicembre 2014

 IL PUNTO DI VISTA BIBLICO

La terra

La terra

Qual è il proposito di Dio per la terra?

“Questo è ciò che ha detto Geova, [...] il Formatore della terra [...], che non la creò semplicemente per nulla, che la formò pure perché fosse abitata” (Isaia 45:18)

COSA DICONO ALCUNI

Molti sostengono che la terra è il risultato di un processo casuale. Alcune religioni insegnano che la terra è un banco di prova temporaneo in base al quale Dio decide chi dovrebbe essere ricompensato con la vita in cielo e chi condannato all’inferno.

COSA DICE LA BIBBIA

La Bibbia afferma che “Dio creò i cieli e la terra” (Genesi 1:1). Alla prima coppia umana Dio disse: “Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite la terra e soggiogatela, e tenete sottoposti i pesci del mare e le creature volatili dei cieli e ogni creatura vivente che si muove sopra la terra” (Genesi 1:28). Dio menzionò la morte solo in riferimento alla disubbidienza (Genesi 2:17). Quindi era sua volontà che la terra fosse la dimora eterna del genere umano. Il nostro pianeta doveva popolarsi di esseri umani ubbidienti che se ne prendessero cura e l’abitassero per sempre.

 La terra sarà distrutta?

“Egli ha fondato la terra sui suoi luoghi stabiliti; non sarà fatta vacillare a tempo indefinito, o per sempre” (Salmo 104:5)

COSA DICONO ALCUNI

Gli scienziati hanno avanzato varie ipotesi secondo le quali la terra potrebbe essere distrutta o resa inabitabile. Secondo alcune di queste ipotesi si scatenerebbero eventi, a volte chiamati rischi esistenziali, che includono disastri naturali come l’impatto di comete e asteroidi, l’esplosione di supervulcani, la morte del sole o il riscaldamento globale, nonché catastrofi causate dall’uomo come guerre nucleari o bioterrorismo.

COSA DICE LA BIBBIA

Il proposito di Dio per la terra non è cambiato. La Parola di Dio dice chiaramente: “La terra sussiste fino a tempo indefinito” (Ecclesiaste 1:4). Inoltre il nostro pianeta sarà abitato in eterno: “I giusti stessi possederanno la terra, e risiederanno su di essa per sempre” (Salmo 37:29).

PERCHÉ LA QUESTIONE DOVREBBE INTERESSARVI?

Spinti dalla convinzione che alla fine la terra verrà distrutta, alcuni sfruttano selvaggiamente le sue preziose risorse, mentre altri hanno perso ogni speranza per il futuro e vivono solo per il presente. Tutto ciò può portare a una vita priva di significato o di uno scopo. D’altra parte, credere nella vita eterna sulla terra può portare con tutta probabilità a prendere decisioni che saranno di beneficio per noi e per la nostra famiglia anche nel lontano futuro.

Il traguardo finale dell’umanità è il cielo?

“Riguardo ai cieli, i cieli appartengono a Geova, ma la terra l’ha data ai figli degli uomini” (Salmo 115:16)

COSA DICONO ALCUNI

Molti pensano che tutti i buoni vanno in cielo.

COSA DICE LA BIBBIA

I cieli appartengono a Dio, ma la terra è stata fatta per l’uomo. La Bibbia parla della “terra abitata avvenire” (Ebrei 2:5). Gesù fu il primo uomo che ascese al cielo, e la Bibbia mostra che andrà in cielo un esiguo numero di persone scelte per uno scopo specifico. Accanto a Gesù “esse regneranno sulla terra” (Rivelazione [Apocalisse] 5:9, 10; Luca 12:32; Giovanni 3:13).

PERCHÉ LA QUESTIONE DOVREBBE INTERESSARVI?

L’idea che tutti i buoni vadano in cielo non è in armonia con quello che la Bibbia insegna realmente. Se Dio portasse tutti i buoni in cielo, lascerebbe intendere che il suo proposito originale per la terra è fallito e che le sue promesse relative alla vita eterna non sono vere. Per contro, la Parola di Dio promette: “Spera in Geova e osserva la sua via, ed egli ti esalterà per prendere possesso della terra” (Salmo 37:34).