LA SFIDA

“Capita che una ragazza mi chieda il numero di telefono e ci provi. Io rifiuto e vado via. Ma in un angolo della mente mi si annida un pensiero: ‘E se invece glielo avessi dato il numero?’ Sinceramente alcune ragazze sono molto carine. È facile pensare: ‘Perché no?’” (Carlos, * 16 anni).

Anche tu, come Carlos, devi fare i conti con qualche tentazione? Se è così, stai certo che puoi uscirne vincitore.

COSA DOVRESTI SAPERE

Se cedi alla tentazione ti fai solo del male

Nessuno è immune dalle tentazioni, nemmeno gli adulti. Dopotutto le tentazioni possono essere di vario tipo. L’apostolo Paolo non era giovane quando scrisse: “Realmente mi diletto nella legge di Dio [...], ma vedo nelle mie membra un’altra legge che combatte contro la legge della mia mente e mi conduce prigioniero alla legge del peccato” (Romani 7:22, 23). Nonostante le pressioni Paolo riuscì a non cedere, e puoi riuscirci anche tu. Perché mai dovresti essere schiavo dei tuoi desideri? (1 Corinti 9:27). Imparare a resistere alle tentazioni ti libererà da molte ansie adesso che sei giovane e si dimostrerà essenziale quando sarai grande.

I media alimentano le tentazioni. La Bibbia parla dei “desideri propri della giovinezza”, che già di per sé sono forti (2 Timoteo 2:22). Per di più film, programmi televisivi, musica e libri indirizzati a un target giovane spesso amplificano questi desideri, trasmettendo l’idea che cedere alle tentazioni sia accettabile. Per esempio, se in un film due personaggi sono “innamorati”, è praticamente sicuro che a un certo punto della storia faranno sesso. Tuttavia la Bibbia dice che, nel mondo reale, uomini e donne sono in grado di ‘continuare ad astenersi dai desideri carnali’ (1 Pietro 2:11). Questo vuol dire che puoi decidere di resistere alla tentazione. Ma come?

 COSA PUOI FARE

Conosci le tue debolezze. Basta un solo anello debole perché una catena si spezzi. Allo stesso modo, è più probabile che la determinazione a fare ciò che è giusto venga meno quando si è colpiti in un punto debole. Tu a quali debolezze devi prestare particolare attenzione? (Principio biblico: Giacomo 1:14.)

Gioca d’anticipo. Pensa a circostanze in cui è probabile che tu sia esposto a tentazioni. Immaginati la scena e pensa a cosa faresti per non cedere. (Principio biblico: Proverbi 22:3.)

Rafforza le tue convinzioni. La Bibbia narra che, di fronte alla tentazione di commettere immoralità sessuale, Giuseppe disse: “Come potrei dunque commettere questo grande male e peccare realmente contro Dio?” (Genesi 39:9). L’espressione “come potrei” indica che Giuseppe aveva le idee molto chiare su cosa fosse giusto o sbagliato. E tu?

Scegli gli amici giusti. Puoi eliminare molte delle tentazioni frequentando chi ha le tue stesse convinzioni in campo morale. La Bibbia dice: “Chi cammina con le persone sagge diverrà saggio” (Proverbi 13:20).

Evita le circostanze in cui è più difficile resistere alla tentazione. Per esempio:

  • Non rimanere da solo con una persona dell’altro sesso.

  • Non usare Internet quando o dove potresti essere tentato di guardare materiale pornografico.

  • Stai lontano da chi parla o agisce in un modo che fa apparire attraente ciò che è sbagliato.

Quali regole potresti darti per stare alla larga dalle tentazioni? (Principio biblico: 2 Timoteo 2:22.)

Chiedi aiuto in preghiera. Gesù esortò i suoi discepoli: “Pregate di continuo, per non entrare in tentazione” (Matteo 26:41). Il punto è che Geova Dio desidera che tu resista alle tentazioni e può aiutarti a farlo. La Bibbia dice: “Non lascerà che siate tentati oltre ciò che potete sopportare, ma con la tentazione farà anche la via d’uscita perché la possiate sopportare” (1 Corinti 10:13).

^ par. 4 Il nome è stato cambiato.