C’è qualcuno che ascolta le nostre preghiere?

“O Uditore di preghiera, sì, a te verranno persone di ogni carne” (Salmo 65:2)

COSA DICONO ALCUNI

C’è chi ha osservato che le preghiere “non vanno oltre il soffitto”. Soprattutto chi sta soffrendo potrebbe dubitare che le sue preghiere vengano ascoltate.

COSA DICE LA BIBBIA

“Gli occhi di Geova [Dio] sono sopra i giusti, e i suoi orecchi sono volti alla loro supplicazione; ma la faccia di Geova è contro quelli che fanno cose cattive”, affermano le Scritture (1 Pietro 3:12). È evidente che Dio ascolta le preghiere. Tuttavia il suo orecchio è rivolto soprattutto a coloro che seguono i suoi precetti. A proposito della volontà di Dio di ascoltare le nostre preghiere, un altro versetto dice: “Questa è la fiducia che abbiamo verso di lui, che qualunque cosa chiediamo secondo la sua volontà, egli ci ascolta” (1 Giovanni 5:14). Pertanto, è giusto che chi rivolge suppliche sincere si sforzi di capire quali sono le richieste in armonia con la volontà di Dio.

 Come dovremmo pregare?

“Nel pregare, non dite ripetutamente le stesse cose” (Matteo 6:7)

COSA DICONO ALCUNI

Varie religioni, come buddismo, cattolicesimo, induismo e Islam, insegnano a usare dei rosari per recitare e contare le preghiere.

COSA DICE LA BIBBIA

Le preghiere dovrebbero scaturire dal cuore ed essere pronunciate con sincerità; non andrebbero imparate a memoria e ripetute meccanicamente. Le Scritture esortano: “Nel pregare, non dite ripetutamente le stesse cose, come fanno le persone delle nazioni, poiché esse immaginano di essere ascoltate per il loro uso di molte parole. Non vi rendete dunque simili a loro, poiché Dio, il Padre vostro, sa quali cose vi occorrono prima che gliele chiediate” (Matteo 6:7, 8).

PERCHÉ È IMPORTANTE

Se qualcuno prega in modo non gradito a Dio, rischia di perdere tempo o addirittura di offendere Dio. La Bibbia avverte che per Dio le preghiere offerte da coloro che rifiutano di conformarsi alla sua volontà sono “qualcosa di detestabile” (Proverbi 28:9).

A chi dovremmo rivolgere le nostre preghiere?

“Ricercate Geova [Dio] mentre si può trovare. Invocatelo mentre mostra d’esser vicino” (Isaia 55:6)

COSA DICONO ALCUNI

Alcuni credenti pregano la Madonna, gli angeli o altre figure che vengono venerate come “santi”. Tra questi ci sono “Sant’Antonio da Padova”, che si occuperebbe “sia dei bisogni spirituali che di quelli temporali”, e “San Giuda Taddeo”, considerato il patrono dei “casi disperati”. Molti fedeli pregano questi “santi” e gli angeli nella speranza che essi intercedano a loro favore presso Dio.

COSA DICE LA BIBBIA

I veri adoratori dovrebbero pregare il ‘Padre che è nei cieli’ (Matteo 6:9). La Bibbia dice inoltre: “Non siate ansiosi di nulla, ma in ogni cosa le vostre richieste siano rese note a Dio con preghiera e supplicazione insieme a rendimento di grazie” (Filippesi 4:6).