Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  aprile 2014

 GENTI E PAESI

Una visita in Cambogia

Una visita in Cambogia

VILLAGGI GALLEGGIANTI, mercati affollati, strade gremite di motorini che trasportano di tutto, dai polli ai frigoriferi: questi sono solo alcuni degli scenari e dei suoni che fanno parte della Cambogia.

Gli abitanti della Cambogia sono famosi per essere calorosi, amichevoli e affiatati. In contesti informali usano chiamarsi fratello, sorella, zia, zio, nonna o nonno, anche se non si sono mai visti prima.

Alcuni cambogiani vivono in case galleggianti, mentre altri in case costruite su alte palafitte o su piattaforme galleggianti. Esistono perfino scuole, ospedali, mercati e distributori di benzina galleggianti

Il frutto del drago è comune in Cambogia

Il riso costituisce una componente essenziale della cucina cambogiana. Un pasto tipico consiste in tre o quattro portate che spesso includono una zuppa. Il pesce è una delle pietanze preferite. Non è insolito che piatti dolci, acidi e salati vengano serviti durante lo stesso pasto.

Circa duemila anni fa, commercianti indiani e pellegrini di passaggio diretti in Cina iniziarono a frequentare  la costa della Cambogia e a barattare seta e metalli per spezie, legno aromatico, avorio e oro. I cambogiani assorbirono presto la cultura dell’India e della Cina, favorendo così l’affermazione dell’induismo e del buddismo. Oggi infatti oltre il 90 per cento degli abitanti è buddista.

I Testimoni di Geova diffondono nel paese un messaggio di speranza tratto dalla Bibbia. Hanno aiutato molte persone usando il libro Cosa insegna realmente la Bibbia?, disponibile in circa 250 lingue incluso il cambogiano.

Oltre 1.500 persone della Cambogia stanno studiando la Bibbia con i Testimoni di Geova, e trovano risposta a quesiti come: Dove sono i morti? Qual è il proposito di Dio per la terra?

Il libro Cosa insegna realmente la Bibbia?, edito dai Testimoni di Geova, è disponibile in cambogiano (vedi qui)