Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  novembre 2013

Come affrontare la menopausa

Come affrontare la menopausa

“La tristezza mi assaliva all’improvviso e senza motivo. Piangevo e mi chiedevo se stessi impazzendo” (Larissa, * 50 anni)

“La mattina ti svegli e vedi che in casa c’è un gran disordine. Non riesci a trovare le tue cose. Quello che per anni hai fatto senza sforzo adesso ti sembra un’impresa, e non sai perché” (Sarah, 55 anni)

LARISSA E SARAH non erano malate. Stavano affrontando la fase di transizione verso la menopausa, il cambiamento naturale che pone fine alla capacità riproduttiva della donna. Anche tu sei vicina a questa fase della vita, o magari la stai già affrontando? In ogni caso capire le dinamiche della menopausa permette a chi la attraversa e ai suoi cari di affrontare nel miglior modo possibile le difficoltà che inevitabilmente ne conseguono.

La transizione verso la menopausa

La fase di transizione che precede e comprende la menopausa è propriamente detta climaterio. * Ad ogni modo nell’uso comune si fa riferimento all’intero periodo con il termine menopausa.

Per la maggior parte delle donne il climaterio ha inizio poco dopo i 40 anni ma in alcune comincia solo dopo i 60. Nella maggioranza dei casi le mestruazioni cessano in maniera graduale. Dato che la produzione ormonale diventa irregolare, può succedere che in alcuni mesi le mestruazioni non si presentino, che si verifichino perdite occasionali o che il flusso sia particolarmente abbondante. Solo in casi sporadici le mestruazioni scompaiono praticamente da un giorno all’altro.

Un’opera specializzata dice: “Quella della menopausa è un’esperienza diversa per ogni donna”. E aggiunge: “Il disagio più comune della menopausa sono le vampate di calore (talvolta dette caldane)” che possono essere seguite da brividi di freddo (Menopause Guidebook).  Questi sintomi possono disturbare il sonno e togliere le energie. Quanto durano di solito? In un altro libro sull’argomento si legge: “Alcune donne hanno solo qualche vampata per un anno o due in prossimità della menopausa. Altre hanno le vampate per molti anni e una piccolissima percentuale ne soffre saltuariamente per il resto della vita” (The Menopause Book). *

Le irregolarità ormonali possono causare anche depressione e sbalzi di umore, il che può portare a crisi di pianto, scarsa concentrazione e vuoti di memoria. Detto questo, “è molto improbabile che una donna soffra di tutti questi sintomi” (The Menopause Book). Anzi c’è chi affronta pochi disagi, e perfino chi non ne affronta quasi nessuno.

Come gestire la situazione

Alcuni sintomi si attenuano con semplici cambiamenti nello stile di vita. Smettere di fumare, ad esempio, contribuisce a ridurre le vampate. Spesso si hanno benefìci anche quando si cambiano abitudini alimentari, ad esempio limitando o addirittura eliminando alcol, caffeina, cibi speziati e dolci, che possono scatenare le vampate. Ovviamente è importante seguire una dieta varia e bilanciata.

Anche l’esercizio fisico può essere di grande aiuto. Per esempio può alleviare l’insonnia e migliorare sensibilmente l’umore, la densità ossea e lo stato generale di salute. *

Comunicare apertamente

“Non c’è motivo di soffrire in silenzio”, ha detto Larissa, menzionata all’inizio. “Se parli apertamente con i tuoi cari, non si preoccuperanno troppo vedendo i disagi che affronti”. Anzi forse saranno più pazienti e comprensivi. “L’amore è paziente, è benigno”, si legge in 1 Corinti 13:4 (La Nuova Diodati).

Per molte donne, comprese quelle che soffrono per la fine della loro fertilità, anche la preghiera è di grande aiuto. La Bibbia ci assicura che Dio “ci consola in tutte le nostre sofferenze” (2 Corinti 1:4, Parola del Signore). Inoltre è incoraggiante sapere che la menopausa è una fase temporanea. Terminata questa fase, le donne che curano la propria salute possono godere di un’elevata qualità di vita ancora per molti anni.

^ par. 2 I nomi sono stati cambiati.

^ par. 6 Dal punto di vista medico si parla di menopausa quando le mestruazioni sono cessate da almeno 12 mesi.

^ par. 8 Alcuni problemi di salute, comprese le malattie e le infezioni della tiroide, e certe terapie farmacologiche possono causare vampate di calore. Prima di attribuire eventuali vampate alla menopausa, sarebbe saggio accertarsi che non siano dovute a questi fattori.

^ par. 12 Per aiutare le pazienti ad affrontare la menopausa, un medico potrebbe prescrivere ormoni, integratori alimentari, antidepressivi o altro. Svegliatevi! non raccomanda nessun prodotto o terapia in particolare.