Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  gennaio 2013

 FRUTTO DI UN PROGETTO?

Il sistema di navigazione della pittima minore

Il sistema di navigazione della pittima minore

LA PITTIMA MINORE compie una delle migrazioni più stupefacenti che l’uomo conosca: un viaggio di circa 11.000 chilometri che può durare anche più di otto giorni.

Riflettete. Gli studiosi ritengono che per orientarsi alcuni tipi di uccelli si servano del campo magnetico terrestre, un po’ come se avessero una bussola nel cervello. Ma oltre a ciò, è possibile che la pittima calcoli la propria rotta per mezzo del sole durante il giorno e delle stelle durante la notte. Pare che sia perfino in grado di percepire l’arrivo di perturbazioni atmosferiche e di sfruttare le correnti d’aria favorevoli che ne derivano. Ad ogni modo gli esperti non sono ancora riusciti a capire fino in fondo come la pittima possa compiere una migrazione così incredibile. “La studio da 20 anni”, dice il biologo Bob Gill, “e continuo a essere sbigottito”.

Che ne dite? Il sistema di navigazione della pittima minore è un prodotto dell’evoluzione? O è frutto di un progetto?