Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  novembre 2012

Il segreto per capire la Bibbia

Il segreto per capire la Bibbia

“Come fate a essere sicuri che il vostro modo di interpretare la Bibbia sia corretto? La Bibbia si può interpretare in tanti modi diversi!”

Avete mai sentito dire frasi del genere? Probabilmente sì. Sapete però che è possibile studiare la Bibbia applicando un metodo che le permette di spiegarsi da sola? Quando il contesto non chiarisce il significato di un certo versetto, il segreto sta nel confrontarlo con altri passi della Bibbia che parlano dello stesso argomento. In questo modo non ci facciamo influenzare dalle nostre opinioni, ma lasciamo che sia la Bibbia stessa a guidarci.

Considerate, per esempio, cosa insegna la Bibbia sulla condizione dei morti. Leggete i sei brani riportati di seguito presi da diversi libri biblici e notate la coerenza che c’è tra di loro.

  • “Non i morti lodano il Signore né quelli che scendono nel silenzio”. — Salmo 115:17, CEI.
  • “Non confidate nei potenti, in un uomo che non può salvare. Esala lo spirito e ritorna alla terra: in quel giorno svaniscono tutti i suoi disegni”. — Salmo 146:3, 4, CEI.
  • “I vivi sanno che devono morire, ma i morti non sanno nulla”. — Qoèlet (Ecclesiaste) 9:5, CEI.
  • Riferendosi al suo amico Lazzaro, che era morto da poco, Gesù Cristo disse: “‘Lazzaro, il nostro amico, si è addormentato; ma io vado a svegliarlo’. Gli dissero allora i discepoli: ‘Signore, se si è addormentato, si salverà’. . . . Allora Gesù disse loro apertamente: ‘Lazzaro è morto’”. — Giovanni 11:11-14, CEI.
  • “Chi riconduce un peccatore dalla sua via di errore, salverà la sua anima dalla morte”. — Giacomo 5:20, CEI (1974).

Avete notato il punto che tutti questi versetti mettono in evidenza? A differenza di quanto pensano molti, la Bibbia insegna che i morti sono effettivamente morti. Non vivono in cielo né in qualche altro posto. È come se dormissero profondamente, e quindi non si rendessero conto di nulla. Perciò non possono pensare, né tanto meno lodare Dio. *

Il punto fondamentale è: Studiando la Bibbia per argomenti è possibile capire ciò che insegna. Ovviamente questo metodo, che è quello usato dai testimoni di Geova, richiede che si compia uno sforzo. (Proverbi 2:1-5) Ma non è quello che siamo disposti a fare per tutte le cose che contano veramente?

^ par. 10 La Bibbia insegna che i morti che sono nella memoria di Dio saranno ‘destati’, o risorti, in futuro, al tempo stabilito da Dio. — Vedi Giobbe 14:14, 15; Giovanni 5:28, 29; Atti 24:15.