“Quando siamo insieme tocco il cielo con un dito! Non vedo l’ora di stare con lui!”

“Non abbiamo praticamente nulla in comune. Più che marito e moglie sembriamo due coinquilini. Mi sento così sola!”

PROBABILMENTE hai capito che la prima a parlare è una ragazza single mentre la seconda è una ragazza sposata. Quello che forse ti sorprenderà è che si tratta della stessa persona.

Cos’è andato storto? Se un giorno hai intenzione di sposarti, come puoi evitare che un sogno romantico si tramuti in un matrimonio infelice?

È un dato di fatto che . . . La tua felicità dipenderà in gran parte da quello che ti aspetti dal matrimonio.

Questo articolo, insieme a quello del mese prossimo, ti aiuterà ad avere aspettative realistiche.

 Cosa puoi realisticamente aspettarti dal matrimonio? In sintesi:

  1. benefìci
  2. problemi
  3. imprevisti

Esaminiamoli uno alla volta.

BENEFÌCI

La Bibbia presenta il matrimonio sotto una luce favorevole. (Proverbi 18:22) Ecco alcuni benefìci che puoi aspettarti.

Compagnia. La Bibbia dice che, qualche tempo dopo aver creato il primo uomo Adamo, Dio disse: “Non è bene che l’uomo stia solo”. Dopodiché creò Eva e la diede ad Adamo come sua compagna. (Genesi 2:18) Dio fece entrambi con caratteristiche uniche, in modo che risultassero diversi ma compatibili. Pertanto, marito e moglie possono rivelarsi ottimi compagni l’uno per l’altra. — Proverbi 5:18.

Collaborazione. La Bibbia dice: “Meglio essere in due che da solo. Lavorare insieme rende di più”. (Qoelet [Ecclesiaste] 4:9, Parola del Signore, [PS]) È senz’altro così nel matrimonio. “Fondamentalmente si tratta di fare gioco di squadra e ogni tanto di essere umili e disposti a cedere”, dice Brenda, una ragazza che si è sposata di recente. *

Intimità. La Bibbia dice: “Il marito renda alla moglie il dovere coniugale, e ugualmente la moglie al marito”. (1 Corinti 7:3, La Nuova Diodati, 1991) Una volta sposato, potrai fare sesso senza le ansie o i rimpianti con cui spesso deve fare i conti chi ha avuto esperienze sessuali prima del matrimonio. — Proverbi 7:22, 23; 1 Corinti 7:8, 9.

Per tirare le somme: Il matrimonio è un dono di Dio. (Giacomo 1:17) Se ti attieni ai princìpi che lui ha stabilito, puoi aspettarti che il matrimonio sia un modo di vivere pieno di soddisfazioni.

Rifletti: Il tuo concetto di matrimonio risente dei modelli negativi che hai davanti a te, forse quello della tua famiglia? Se è così, a quali esempi positivi puoi invece ispirarti?

 PROBLEMI

La Bibbia presenta il matrimonio in modo realistico. (1 Corinti 7:28) Ecco alcuni problemi che puoi aspettarti.

Contrasti. Non esistono due esseri umani identici. L’unica cosa che li accomuna è l’imperfezione. (Romani 3:23) Perciò per quanto possano essere compatibili, ogni tanto marito e moglie avranno dei contrasti. A volte possono anche dirsi qualcosa di spiacevole di cui in seguito si pentono. “Se uno non commette mai errori in quel che dice, è un uomo perfetto”, afferma la Bibbia. (Giacomo 3:2, PS) Le coppie che funzionano non cercano in modo utopistico di evitare tutti i contrasti; imparano invece a parlarne e ad appianarli man mano che si presentano.

Delusioni. “Siamo bombardati da film e serie TV in cui la ragazza trova l’uomo ‘perfetto’ e da quel momento i due vivono felici e contenti”, dice una ragazza che si chiama Karen. Quando il matrimonio non corrisponde a questo quadro idilliaco, marito e moglie possono restare delusi. Ovviamente dopo il matrimonio è inevitabile che i coniugi scoprano ulteriori difetti e stranezze l’uno dell’altra. Il segreto è tenere presente che il vero amore “sopporta ogni cosa”, anche le delusioni. — 1 Corinti 13:4, 7.

Ansia. La Bibbia dice che chi è sposato “è ansioso delle cose del mondo”. (1 Corinti 7:33, 34) Provare questo tipo di ansia è normale, e spesso anche giusto. Per esempio, per una coppia può essere difficile arrivare alla fine del mese. Entrambi i coniugi potrebbero dover lavorare solo per avere vitto, alloggio e un tetto sulla testa. Ma se fanno gioco di squadra per mandare avanti la casa possono farcela. — 1 Timoteo 5:8.

Per tirare le somme: Frequentarsi non è come essere sposati. Il matrimonio richiede molto più impegno e dedizione per affrontare i problemi che si possono presentare. Sono comunque problemi che si possono risolvere.

Rifletti: Come gestisci i contrasti che hai con i tuoi genitori e i tuoi fratelli? Sei in grado di metabolizzare le delusioni? Come affronti l’ansia?

NEL PROSSIMO ARTICOLO DELLA RUBRICA “I GIOVANI CHIEDONO”: In che modo grazie ai princìpi biblici puoi prepararti ad affrontare gli imprevisti?

^ par. 17 In questo articolo alcuni nomi sono stati cambiati.