Quando la rabbia è un problema

Un uomo ordina un panino in un fast-food e si arrabbia perché ritiene di aver aspettato troppo. Minaccia un dipendente, lo sbatte contro il bancone e lo schiaffeggia. Poi, furioso, afferra il panino e se ne va.

OGNI tanto capita a tutti di arrabbiarsi. In fondo la rabbia fa solo parte della vasta gamma di emozioni umane, al pari di amore, speranza, ansia, tristezza e paura. Tenuta a bada, la rabbia può essere espressa in modo adeguato e permettere di raggiungere validi obiettivi. Ad esempio può risultare utile se accresce la determinazione a superare ostacoli o problemi.

Come dimostra l’episodio menzionato all’inizio, però, la rabbia ha anche un lato oscuro. Alcuni si arrabbiano più velocemente, più spesso e con più intensità di altri. Forse di fronte a una provocazione danno in escandescenze attaccando verbalmente o anche fisicamente. La rabbia li tiene in pugno, quando invece dovrebbero essere loro a dominarla. Queste esplosioni incontrollate sono pericolose; ecco perché a volte la rabbia rappresenta un problema. *

Chi ha difficoltà a gestire la rabbia non fa del male solo a se stesso, ma anche a tutti coloro che hanno a che fare con lui. Per una persona del genere una banalità può sfociare in una reazione violenta con conseguenze tragiche. Consideriamo un paio di esempi.

Un uomo passeggia con alcuni amici in una strada affollata. Un tizio gli spara sul collo solo perché uno di questi amici lo ha involontariamente urtato con un borsone.

Un ragazzo di 19 anni picchia a morte il figlio di 11 mesi della fidanzata. Il ragazzo è andato su tutte le furie perché il bimbo ha toccato la console del videogioco violento con cui era alle prese, interrompendo la partita.

Notizie del genere provenienti da tutto il mondo indicano che sempre più persone hanno problemi nel gestire la rabbia. Ma perché si tratta di un fenomeno in crescita?

[Nota in calce]

^ par. 4 Un opuscolo sull’argomento definisce la rabbia patologica “ogni modo disfunzionale in cui una persona si relaziona con la propria rabbia e la gestisce, con conseguenti difficoltà che ne condizionano il modo di pensare, i sentimenti, il comportamento e i rapporti sociali”. — Boiling Point—Problem Anger and What We Can Do About It.

[Riquadro a pagina 3]

La rabbia fa parte della vasta gamma di emozioni umane. Pertanto ci sono momenti in cui esprimere rabbia con moderazione può essere appropriato. Tuttavia questi articoli trattano la rabbia dannosa, che può fare del male sotto il profilo emotivo, fisico e spirituale sia a chi la manifesta che a chi la subisce.