Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  giugno 2011

Perché il nostro modo di parlare è importante?

Perché il nostro modo di parlare è importante?

 Il punto di vista biblico

Perché il nostro modo di parlare è importante?

Dopo la garbata conversazione con una donna anziana appena incontrata, non sapendo che il microfono è ancora acceso, il primo ministro la definisce fanatica e si lamenta dicendo che il suo staff avrebbe dovuto tenerla lontana. La nazione è allibita di fronte alla sua esternazione. Con la reputazione ormai rovinata, appena otto giorni dopo il primo ministro non viene rieletto.

NESSUNO è in grado di controllare alla perfezione la lingua. (Giacomo 3:2) Eppure il suddetto episodio rivela che il modo in cui parliamo è importante. La nostra reputazione, la nostra carriera e persino il successo o il fallimento dei nostri rapporti interpersonali dipendono da come ci esprimiamo.

Ma le nostre parole vanno anche oltre. La Bibbia spiega che ciò che diciamo è un riflesso del nostro io interiore e rivela chi siamo. Gesù disse: “Dall’abbondanza del cuore la bocca parla”. (Matteo 12:34) Dal momento che le parole riflettono i sentimenti, i pensieri e le emozioni che ci contraddistinguono, è importante che analizziamo con cura la maniera in cui parliamo abitualmente. La Bibbia può esserci di aiuto? Consideriamo quanto segue.

Come potete migliorare il vostro modo di parlare

Le parole nascono dai pensieri. Quindi per migliorare ciò che diciamo dobbiamo migliorare ciò che pensiamo. Vediamo come la Parola di Dio, se applicata, può influire sui pensieri e di conseguenza sulle parole.

Riempite il cuore di cose buone. La Bibbia spiega quali sono tali cose buone dicendo: “Tutte le cose vere, tutte le cose di seria considerazione, tutte le cose giuste, tutte le cose caste, tutte le cose amabili, tutte le cose delle quali si parla bene, se c’è qualche virtù e qualche cosa degna di lode, continuate a considerare queste cose”. — Filippesi 4:8.

Seguire questo buon consiglio vi aiuterà a eliminare pensieri inappropriati. Ricordate che i pensieri sono alimentati e rafforzati da ciò che si vede e si legge. Pertanto per evitare pensieri negativi e impuri dovete evitare le influenze negative, il che implica star lontani da spettacoli, divertimenti o passatempi violenti e osceni. (Salmo 11:5; Efesini 5:3, 4) Rivolgete invece la mente a pensieri puri e positivi. La Bibbia può aiutarvi in questo. Leggete ad esempio Proverbi 4:20-27, Efesini 4:20-32 e Giacomo 3:2-12, e notate come i princìpi contenuti in questi brani, se applicati, possono migliorare il modo in cui vi esprimete. *

Prima di parlare riflettete. “C’è chi parla sconsideratamente come con i colpi di una spada, ma la lingua dei saggi è salute”, dice Proverbi 12:18. Se riscontrate di ‘colpire’, cioè ferire, spesso i sentimenti altrui, sforzatevi di pensare prima di parlare. Seguite l’ottimo consiglio riportato in Proverbi 15:28: “Il cuore del giusto medita per rispondere, ma la bocca dei malvagi fa sgorgare cose cattive”.

Prefiggetevi un obiettivo. Provate per un mese a non dire la prima cosa che vi passa  per la testa, specialmente se vi provocano. Meditate invece sui brani scritturali menzionati in questo articolo e fate uno sforzo cosciente per parlare in modo saggio, amorevole e calmo. (Proverbi 15:1-4, 23) Ma non è tutto.

Chiedete aiuto a Dio in preghiera. Uno scrittore biblico pregò: “I detti della mia bocca e la meditazione del mio cuore divengano piacevoli dinanzi a te, o Geova”. (Salmo 19:14) Fate sapere a Geova Dio che desiderate parlare in un modo che sia a lui gradito e che vi renda una compagnia piacevole per gli altri. Proverbi 18:20, 21 dice: “Ciascuno raccoglie i frutti delle sue parole, ognuno si sazia del frutto dei suoi discorsi. Dalla lingua dipendono la vita e la morte”. — Parola del Signore.

Usate la Parola di Dio come uno specchio. La Bibbia è come uno specchio nel quale osservarsi attentamente. (Giacomo 1:23-25) Per esempio, mentre riflettete sui tre princìpi biblici che seguono, chiedetevi: ‘Al confronto com’è nell’insieme il mio modo di esprimermi? Che reputazione mi sono fatto al riguardo?’

“La risposta, quando è mite, allontana il furore, ma la parola che causa pena fa sorgere l’ira”. (Proverbi 15:1) Vi esprimete in modo mite e pacifico?

“Non esca dalla vostra bocca nessuna parola corrotta, ma qualunque parola che sia buona per edificare secondo il bisogno, affinché impartisca ciò che è favorevole agli uditori”. (Efesini 4:29) Il vostro modo di parlare edifica chi vi sta intorno?

“La vostra espressione sia sempre con grazia, condita con sale, in modo da sapere come dare risposta a ciascuno”. (Colossesi 4:6) Vi sforzate, anche nelle situazioni difficili, di dire quello che avete da dire in modo garbato e non offensivo per chi vi ascolta?

Quando correggete i difetti che notate guardandovi allo specchio, vi rendete più presentabili e vi sentite più a vostro agio. Avrete gli stessi vantaggi specchiandovi nella Parola di Dio e migliorando il vostro modo di parlare.

[Nota in calce]

^ par. 9 Potete leggere la Bibbia on-line sul sito www.watchtower.org/i.

VI SIETE CHIESTI...

● Cosa rivela il vostro modo di parlare? — Luca 6:45.

● Come dovreste rivolgervi agli altri? — Efesini 4:29; Colossesi 4:6.

● Quali consigli pratici potete seguire per migliorare il vostro modo di esprimervi? — Salmo 19:14; Filippesi 4:8.

[Illustrazione a pagina 11]

Ciò che diciamo influisce sulla nostra reputazione e sui nostri rapporti interpersonali