Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  febbraio 2011

Perché l’occulto esercita un certo fascino?

Perché l’occulto esercita un certo fascino?

 Perché l’occulto esercita un certo fascino?

LA RISPOSTA a questa domanda può dipendere in gran parte da dove si vive, da ciò in cui si crede e dal proprio retaggio culturale. Nella vostra zona perché le persone sono attratte dall’occulto? Ecco quali possono essere alcuni motivi.

● Curiosità L’uomo è curioso per natura, e l’occulto è circondato da un alone di mistero. Pertanto alcuni si chiedono se dietro l’occulto si celi un potere oscuro. Altri potrebbero provare a usare l’oui-ja o leggere l’oroscopo per vedere se quello che dice si avvera. Altri ancora forse fanno sedute spiritiche o consultano un sensitivo.

● Svago Negli ultimi anni l’industria del divertimento è stata letteralmente travolta da un’ondata di libri, film e videogiochi basati sull’occulto e su antiche superstizioni di origine pagana. Inoltre alcuni di questi divertimenti contengono immagini molto forti di sesso e violenza.

● Paura del domani La Bibbia predisse: “Negli ultimi giorni ci saranno tempi difficili”. (2 Timoteo 3:1) Oggi viviamo veramente in tempi difficili e molti si rivolgono a esperti di pratiche occulte, come astrologi, chiaroveggenti, chiromanti e sensitivi, per avere una guida. “È una delle poche professioni a prova di crisi”, ha detto un sensitivo. “Di solito nessuno viene da te quando sta bene”. Una chiaroveggente che vive in Canada ha dichiarato: “All’improvviso ho cominciato a ricevere telefonate da stimati uomini e donne d’affari che chiamano dalla loro linea privata o bisbigliano al telefonino nella hall di un albergo”. E ha aggiunto: “Si tratta di persone che in passato erano scettiche e si sentivano a disagio a rivolgersi a un sensitivo”.

● Problemi di salute In certi paesi chi è gravemente malato spesso rinuncia ad andare dal medico e si rivolge a guaritori che ricorrono a pratiche occulte. La malattia viene attribuita a una maledizione o a un incantesimo. Per annullarli, amici o parenti del malato possono chiedere l’intervento di qualcuno che ricorre all’occulto e che spesso si fa pagare profumatamente.

● Protezione e fortuna In certe zone dell’Africa gli abitanti dei villaggi assoldano un “profeta” di una chiesa carismatica perché scacci gli spiriti maligni dalla comunità. Il rituale prevede che si bevano pozioni e “acqua santa”. Da altre parti si consultano medium per invocare la fortuna su una nuova casa o su una tomba.

● Paura per l’incolumità dei figli In Papua Nuova Guinea una madre potrebbe rifiutarsi di uscire di casa durante la notte col neonato. Come mai? Teme che qualche spirito maligno possa fare del male al bambino. In Uganda le madri di solito mettono dei laccetti, a volte con perline e conchiglie, ai polsi e alle caviglie dei neonati per proteggerli dal malocchio.

● Morte di una persona cara Arthur Conan Doyle, scrittore britannico dalla cui penna è nato il personaggio di Sherlock Holmes, perse suo figlio, suo fratello, suo cognato e un nipote nella prima guerra mondiale. Sconvolti e distrutti dal dolore, Conan Doyle e sua moglie parteciparono a sedute spiritiche, nella speranza di parlare col figlio. Anche oggi molti si rivolgono a medium nel tentativo di parlare con i loro cari morti. In certi paesi le religioni tradizionali e le cosiddette chiese cristiane insegnano che la morte è la conseguenza di un gesto malevolo da parte di uno spirito arrabbiato. In certi casi vengono compiuti costosi riti imposti dalla  consuetudine per scongiurare una sequela di decessi all’interno della comunità.

● Paura dei morti Le varie credenze sulla morte e sui morti hanno influito profondamente sull’umanità. Per questo in molti paesi vengono compiuti riti d’ogni tipo, fra cui alcuni autolesionistici, per placare il defunto o “dimostrare” il proprio amore per lui. Fra certe popolazioni delle isole del Pacifico, vedove e vedovi sono costretti a vestirsi di nero e a fare lutto per mesi, rinchiusi in una casa dove non possono mangiare i cibi preferiti del defunto. Chi segue questa usanza può cadere in depressione, soffrire la fame o addirittura morire.

Evidentemente i motivi per cui si può essere attirati dall’occulto sono molti. È quanto mai importante, quindi, capire da dove ha veramente origine l’occulto. Perciò esaminiamo quello che dice la Bibbia, l’unico libro in grado di spiegarci come stanno le cose.