Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  novembre 2007

 Perché fidarsi della Bibbia

5. Profezie adempiute

5. Profezie adempiute

Immaginatevi di ascoltare le previsioni del tempo di un meteorologo che ha la reputazione di non sbagliare mai. Se annunciasse pioggia, non vi portereste l’ombrello?

LA BIBBIA contiene moltissime profezie, o predizioni di eventi futuri. * La sua reputazione, come è documentato dalla storia, è inequivocabile: le profezie bibliche si avverano sempre.

Caratteristiche peculiari.

Le profezie bibliche sono spesso specifiche e si adempirono nei minimi particolari. Di solito riguardano questioni di grande importanza e predicono l’opposto di ciò che si sarebbe aspettato chi viveva al tempo in cui furono pronunciate.

Un esempio notevole.

Costruita strategicamente sulle due rive dell’Eufrate, l’antica Babilonia è stata definita “il centro politico, religioso e culturale dell’antico Oriente”. Verso il 732 a.E.V. il profeta Isaia mise per iscritto una profezia funesta: Babilonia sarebbe caduta. Isaia indicò alcuni particolari precisi: il conquistatore sarebbe stato un condottiero di nome “Ciro”, le acque dell’Eufrate che proteggevano la città si sarebbero ‘seccate’ e le porte della città sarebbero state lasciate aperte. (Isaia 44:27–45:3) Circa 200 anni dopo, il 5 ottobre del 539 a.E.V., questa profezia si adempì nei minimi particolari. Raccontando come cadde Babilonia, nel V secolo a.E.V. lo storico greco Erodoto confermò che gli avvenimenti si svolsero proprio così. *

Una precisazione coraggiosa.

Riguardo a Babilonia Isaia fece un’altra sorprendente predizione: “Non sarà mai abitata”. (Isaia 13:19, 20) Si trattava di una profezia coraggiosa tenendo conto che la città era molto estesa e occupava una posizione strategica. La logica avrebbe portato a concludere che, in caso di distruzione, una città del genere sarebbe stata ricostruita. Anche se Babilonia sopravvisse ancora per un po’ dopo che fu conquistata, alla fine le parole di Isaia si avverarono. Oggi il luogo in cui sorgeva l’antica Babilonia “è una distesa desolata, calda e polverosa”, riferisce la rivista Smithsonian.

Riflettere sulla portata della profezia di Isaia lascia a bocca aperta. Sarebbe come predire in modo particolareggiato da qui a 200 anni la distruzione di una città moderna, come New York o Londra, e poi affermare con forza che non sarà mai più abitata. La cosa più stupefacente è che la profezia di Isaia si è avverata! *

La Bibbia predisse accuratamente che un condottiero di nome Ciro avrebbe conquistato la potente Babilonia

In questi articoli abbiamo preso in considerazione alcune delle prove che hanno convinto milioni di persone che la Bibbia è degna di fiducia. Di conseguenza queste persone si affidano ad essa per dirigere il loro cammino. Vi invitiamo ad approfondire l’argomento in modo da valutare se anche voi potete avere fiducia nella Bibbia.

^ par. 4 Le previsioni del tempo sono soggette a variabili. Le profezie della Bibbia sono ispirate da Dio, che può guidare gli eventi se sceglie di farlo.

^ par. 6 Per altri particolari sull’adempimento delle profezie di Isaia vedi l’opuscolo Un libro per tutti, edito dai testimoni di Geova, pp. 27-29.

^ par. 8 Per altri esempi di profezie bibliche e di fatti storici che ne documentano l’adempimento, vedi il libro La Bibbia: Parola di Dio o dell’uomo?, edito dai testimoni di Geova, pp. 117-33.