Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  novembre 2007

 Perché fidarsi della Bibbia

4. Accuratezza scientifica

4. Accuratezza scientifica

Nel nostro tempo la scienza ha fatto grandi progressi. Teorie obsolete hanno ceduto il passo a nuove concezioni. Idee che un tempo erano inoppugnabili oggi hanno perso ogni credibilità. I libri di scienze hanno bisogno di essere rivisti spesso.

LA BIBBIA non è un libro di scienze, eppure quando parla di argomenti scientifici si distingue non solo per quello che dice ma anche per quello che non dice.

Non contiene concetti contrari alla scienza.

Nei tempi antichi molte credenze errate avevano il consenso della maggioranza. Le idee riguardo alla terra andavano dalla concezione che fosse piatta a quella che fosse sostenuta da oggetti o elementi tangibili. Molto tempo prima che si scoprisse come si diffondono e come si prevengono le malattie, i medici seguivano alcune pratiche inutili o addirittura letali. Ma nei suoi oltre 1.100 capitoli la Bibbia non sostiene mai idee contrarie alla scienza o pratiche dannose.

Ciò che dice è scientificamente corretto.

Circa 3.500 anni fa, la Bibbia affermava che la terra è sospesa “sul nulla”. (Giobbe 26:7) Nell’VIII secolo a.E.V. Isaia menzionò il “circolo [o sfera] della terra”. (Isaia 40:22) L’immagine di una terra sferica sospesa nel vuoto, senza nessun sostegno visibile, non è eccezionalmente moderna?

Scritta verso il 1500 a.E.V., la Legge mosaica (che si trova nei primi cinque libri della Bibbia) conteneva valide leggi sulla quarantena, su cosa fare nel caso si toccasse un cadavere e sull’eliminazione dei rifiuti. — Levitico 13:1-5; Numeri 19:1-13; Deuteronomio 23:13, 14.

In parte grazie all’aiuto di potenti telescopi, gli scienziati sono giunti alla conclusione che l’universo ha avuto una “nascita” improvvisa. Non tutti gli scienziati gradiscono le implicazioni di questa spiegazione. Un professore ha fatto notare: “Un universo che ha avuto un inizio richiede una causa prima, poiché chi potrebbe immaginare un effetto del genere senza una causa valida?” Eppure molto prima dell’invenzione dei telescopi, il primissimo versetto della Bibbia diceva semplicemente: “In principio Dio creò i cieli e la terra”. — Genesi 1:1.

Precorrendo di molto i tempi, la Bibbia affermava correttamente che la terra è sferica e sospesa “sul nulla”

Pur essendo un libro antico e che tocca molti argomenti, sotto il profilo scientifico la Bibbia non contiene inesattezze. Un libro del genere non merita come minimo la nostra considerazione? *

^ par. 9 Altri esempi sull’accuratezza scientifica della Bibbia si trovano nell’opuscolo Un libro per tutti, edito dai testimoni di Geova, pp. 18-21.