Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Svegliatevi!  |  1992-08-08

I lettori ci scrivono

I lettori ci scrivono

 I lettori ci scrivono

Lotta contro la malattia Vorrei esprimere il mio apprezzamento per l’esperienza di Hans Augustin, narrata nell’articolo “La mia lotta per vivere” (22 aprile 1992). Ho una salute cagionevole, ma non ho mai avuto problemi grossi come i suoi. Mi viene in mente la storia di quell’uomo che pensava di essere conciato male perché non aveva le scarpe fino al giorno che vide un uomo senza piedi! Ad ogni modo, il racconto di ciò che ha passato Hans Augustin ha rafforzato molto la mia fede, e prego per lui.

A. M. M., Stati Uniti

Soffro di mal di testa, la mano e il piede destri mi si intorpidiscono, la vista mi si sta indebolendo e ho continui capogiri. Ho fatto la TAC ma non ha rivelato nulla di anormale. Ho cominciato a sentirmi depressa perché non potevo più fare molto nel servizio di Dio. Inoltre, mi sentivo disperata quando pensavo al mio futuro. Ma Hans Augustin ha incoraggiato i lettori a concentrarsi sui valori spirituali, e voglio imitare il suo atteggiamento positivo. Devo fare altri esami, ma qualunque sarà il loro esito, sono stata aiutata a guardare avanti e a combattere la malattia.

K. T., Giappone

Commercio mondiale Complimenti per la serie di articoli “Ascesa e declino del commercio mondiale” (8 gennaio–22 marzo 1992). Mi aspettavo che fossero difficili da leggere, e invece li ho trovati scritti così bene che non ho avuto problemi a capirli. L’intera serie mi è piaciuta molto.

D. H., Stati Uniti

Disturbi della nutrizione Voglio ringraziarvi molto per aver pubblicato l’articolo “Come aiutare chi soffre di disturbi della nutrizione” (22 febbraio 1992). Mi ha aiutato ad ammettere, dopo molto tempo, che soffro di uno di questi disturbi. Per la prima volta mi rendo conto che il mio problema non ha nulla a che vedere col cibo, ma con altre cose, come la vita familiare. Il mio disturbo mi ha complicato la vita sotto moltissimi aspetti, compresa la mia carriera nel ministero. Da quando ho letto l’articolo ho cominciato a fare molte ricerche, e capisco che la strada della guarigione sarà lunga e difficile. Tuttavia, sapere che Geova è paziente e amorevole mi è di grande aiuto.

J. S., Stati Uniti

Ho 15 anni e da qualche anno soffro di un disturbo della nutrizione. Da quando ha letto l’articolo, mia mamma è diventata molto più comprensiva e mi ha saputo aiutare nel giusto modo. Ora mi sento veramente padrona della mia vita, e devo dire che apprezzo molto i vostri articoli. Sono sempre proprio ciò di cui ho bisogno.

M. G., Stati Uniti

Verginità Grazie dell’articolo “I giovani chiedono . . . Perché rimanere vergini?” (22 aprile 1992). Quando ho letto le parole di una 14enne che ha perso la sua verginità perché ha commesso fornicazione ho pianto. Io ho fatto la stessa cosa. Piangere tutte le lacrime di questo mondo non basterebbe a mostrare quanto sono dispiaciuta, come cristiana, di non aver mantenuto la mia verginità. Quando mio padre è venuto a saperlo è stata la prima volta che l’ho visto piangere. In qualche modo, anche se Dio è benigno e perdona, di tanto in tanto sono sopraffatta dai ricordi, e le lacrime ricominciano a sgorgare. Com’è meraviglioso serbare la propria verginità anziché raccogliere gli amari frutti che derivano dall’essere un giocattolo nelle mani di qualcuno!

I. M., Giappone

A scuola una ragazza mi ha proposto diverse volte di avere rapporti con lei, ma ogni volta ho rifiutato. Come risultato, mi ha accusato di essere omosessuale. Il vostro articolo ha rafforzato in me la convinzione che la mia verginità è preziosa. Grazie ad essa ho migliori probabilità di avere un matrimonio felice rispetto a chi è sessualmente permissivo.

D. L., Stati Uniti