Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La vita: opera di un Creatore?

A chi credere?

A chi credere?

Alcuni gruppi religiosi creazionisti credono che il nostro pianeta e tutto ciò che vi si trova siano stati creati in sei giorni di 24 ore, poche migliaia di anni fa. Alcuni atei vorrebbero farvi credere che Dio non esista, che la Bibbia sia un libro pieno di favole e che tutte le forme di vita siano frutto di avvenimenti fortuiti e casuali.

La maggioranza delle persone ha un’opinione che sta a metà strada tra queste due posizioni. Il fatto che stiate leggendo questo opuscolo indica che probabilmente ciò può dirsi anche di voi. Forse credete in Dio e avete rispetto per la Bibbia. Ma forse avete anche stima di scienziati molto competenti e autorevoli i quali non credono che la vita sia opera di un Creatore. Se siete genitori, può darsi vi chiediate come rispondere ai vostri figli quando vi fanno domande su evoluzione e creazione.

Perché è stato scritto questo opuscolo

Questo opuscolo non è stato scritto per mettere in ridicolo né il punto di vista di chi si attiene a un’interpretazione strettamente letterale della Bibbia né quello di chi sceglie di non credere in Dio. Al contrario, vuole invitarvi a riesaminare su cosa si basano alcune vostre convinzioni. Spiega ciò che la Bibbia dice della creazione in un modo che forse non avete mai preso in considerazione. E sottolinea perché è davvero importante ciò che credete sull’origine della vita.

Vi fiderete delle affermazioni di chi sostiene che non esiste un Creatore intelligente e che la Bibbia non è attendibile? O prenderete in esame quello che la Bibbia dice veramente? In quali insegnamenti potete riporre fiducia, o fede: in quelli della Bibbia o in quelli degli evoluzionisti? (Ebrei 11:1) Perché non esaminare i fatti?