“Hai amato la giustizia e odii la malvagità. Perciò Dio, il tuo Dio, ti ha unto con olio di esultanza più dei tuoi compagni” (SALMO 45:7 [45:8, BE])

CHI governa ha la responsabilità di far rispettare la legge. Il Messia, in veste di Re del governo di Dio, agirà senza dubbio in tal senso. “Ancora un poco, e il malvagio non sarà più; e certamente presterai attenzione al suo luogo, ed egli non sarà. Ma i mansueti stessi possederanno la terra, e in realtà proveranno squisito diletto nell’abbondanza della pace” (Salmo 37:10, 11).

Che tipo di cambiamento possiamo aspettarci?

Dio adempirà completamente la sua promessa di creare “nuovi cieli”, un giusto governo che amministrerà una “nuova terra” (Isaia 65:17). Il governo del Messia elargirà benedizioni non solo alla terra di Israele, ma a “tutte le nazioni”, proprio come Geova aveva promesso ad Abraamo (Isaia 2:2, 3; Genesi 22:18). Il Regno di Dio retto dal Messia fornirà una risposta definitiva e universale alla sfida lanciata al nome e al proposito di Dio.

In che senso la vita allora sarà diversa da quella attuale?

Il genere umano vedrà il tanto atteso adempimento della promessa fatta da Dio mediante Isaia: “Egli certamente renderà giudizio fra le nazioni e metterà le cose a posto rispetto a molti popoli. E dovranno fare delle loro spade vomeri e delle loro lance cesoie per potare. Nazione non alzerà la spada contro nazione, né impareranno più la guerra”. La profezia prosegue: “Non faranno danno né causeranno rovina in tutto il mio monte santo; perché la terra sarà certamente piena della conoscenza di Geova come le acque coprono il medesimo mare” (Isaia 2:4; 11:9).

Come facciamo a sapere che tutto ciò diventerà realtà?

Queste promesse fanno parte dell’immutabile proposito dell’Onnipotente Dio, Geova, che è Dio “nei cieli di sopra e sulla terra di sotto” (Giosuè 2:11). Geova stesso ci dice: “Ricordate le prime cose di molto tempo fa, che io sono il Divino e non c’è altro Dio, né alcuno simile a me; Colui che annuncia dal principio il termine, e da molto tempo fa le cose che non sono state fatte; Colui che dice: ‘Il mio proprio consiglio avrà effetto, e farò tutto ciò che è il mio diletto’” (Isaia 46:9, 10). Geova ha dichiarato che realizzerà il suo proposito tramite il Messia. Chi mai potrebbe impedirglielo?