Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La vera fede, il segreto per una vita felice

 SEZIONE 11

La vera fede oggi

La vera fede oggi

OGGI molte persone affermano di avere fede. Ma Gesù insegnò che pochi avrebbero avuto vera fede. Disse: “Ampia e spaziosa è la strada che conduce alla distruzione, e molti sono quelli che vi entrano; mentre stretta è la porta e angusta la strada che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano”. — Matteo 7:13, 14.

In quali modi oggi le persone dimostrano vera fede? “Li riconoscerete dai loro frutti”, disse Gesù. “Ogni albero buono produce frutti eccellenti, ma ogni albero marcio produce frutti spregevoli”. (Matteo 7:16, 17) La vera fede, quindi, produce “frutti eccellenti”. Spinge le persone a manifestare qualità che piacciono a Dio. Come le manifestano?

Fanno buon uso della potenza

Chi ha vera fede usa il potere e l’autorità per onorare Dio e fare del bene agli altri. Gesù insegnò: “Chiunque vorrà divenire grande fra voi dovrà essere vostro ministro”. (Marco 10:43) In modo analogo, un uomo di fede non agisce da tiranno né fuori né dentro casa. Ama sua moglie, la onora e tiene amorevolmente conto dei suoi bisogni. Le Scritture dicono: “Mariti, continuate ad amare le vostre mogli e non siate amaramente adirati con loro”. (Colossesi 3:19) “Mariti, continuate a dimorare in maniera simile con loro secondo conoscenza, assegnando loro onore come a un vaso più debole, il femminile, giacché siete anche eredi con loro dell’immeritato favore della vita, affinché le vostre preghiere non siano impedite”. — 1 Pietro 3:7.

D’altra parte una moglie che ha vera fede avrà “profondo rispetto per il marito”. (Efesini 5:33) Le mogli dovrebbero “amare i loro mariti” e “amare i loro figli”. (Tito 2:4) Padri e madri che hanno fede trascorrono del tempo con i figli e insegnano loro le leggi e i princìpi di Dio. A casa, al lavoro e altrove trattano gli altri con dignità e rispetto. Seguono il consiglio scritturale: “Nel mostrare onore gli uni agli altri prevenitevi”. — Romani 12:10.

I servitori di Dio osservano il comando scritturale: “Non devi accettare regalo”. (Esodo 23:8) Non abusano mai della loro posizione per tornaconto. Al contrario colgono ogni occasione per aiutare gli altri, specie chi è nel bisogno. Danno ascolto al consiglio: “Non dimenticate di fare il bene e di condividere con altri, poiché Dio si compiace di tali sacrifici”. (Ebrei 13:16) Perciò riscontrano quanto siano vere le parole di Gesù: “C’è più felicità nel dare che nel ricevere”. — Atti 20:35.

Sostengono la giustizia di Dio

Coloro che hanno fede ubbidiscono di buon grado alle leggi di Dio e  per loro “i suoi comandamenti non sono gravosi”. (1 Giovanni 5:3) Sanno che “la legge di Geova è perfetta . . . Gli ordini di Geova sono retti, fanno rallegrare il cuore; il comandamento di Geova è mondo, fa brillare gli occhi”. — Salmo 19:7, 8.

La vera fede li spinge anche a rigettare ogni forma di pregiudizio. Non innalzano una razza, una nazione o una classe sociale al di sopra di un’altra; al contrario imitano Dio. “Dio non è parziale, ma in ogni nazione l’uomo che lo teme e opera giustizia gli è accetto”. — Atti 10:34, 35.

La vera fede spinge a ‘comportarsi onestamente in ogni cosa’. (Ebrei 13:18) Chi ha vera fede evita anche il pettegolezzo e la calunnia. A proposito del tipo di persona che Dio approva, il salmista Davide scrisse: “Non ha calunniato con la sua lingua. Al suo compagno non ha fatto nulla di male”. — Salmo 15:3.

Rispecchiano la sapienza di Dio

Coloro che hanno vera fede fondano le loro convinzioni unicamente sulle Sacre Scritture. Credono che “tutta la Scrittura è ispirata da Dio e utile per insegnare, per riprendere, per correggere, per disciplinare nella giustizia”. (2 Timoteo 3:16) Quando si relazionano con gli altri, rispecchiano “la sapienza dall’alto” che è “casta, quindi pacifica, ragionevole, pronta a ubbidire, piena di misericordia e di buoni frutti”. (Giacomo 3:17) Evitano le tradizioni che disonorano Dio e lo spiritismo, e ‘si guardano dagli idoli’. — 1 Giovanni 5:21.

Mostrano amore genuino

Il profeta Mosè disse: “Devi amare Geova tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua forza vitale”. (Deuteronomio 6:5) Le persone di fede mostrano un amore simile nei confronti di Dio. Rispettano il nome di Dio, Geova. ‘Rendono grazie a Geova’ e ‘invocano il suo nome’ con fede. (Salmo 105:1) I servitori di Dio ubbidiscono anche al suo comando: “Devi amare il tuo prossimo come te stesso”. (Levitico 19:18) Ripudiano la violenza e si sforzano di essere “pacifici con tutti gli uomini”. (Romani 12:18) In senso simbolico fanno “delle loro spade vomeri e delle loro lance cesoie per potare”. (Isaia 2:4) Di conseguenza, ‘hanno amore fra loro’ e godono di una fratellanza mondiale. (Giovanni 13:35) Conoscete persone del genere?