QUANDO diviene re, Salomone è un adolescente. Ama Geova, e segue i buoni consigli che gli ha dato suo padre Davide. Geova è contento di Salomone, e così una notte gli dice in sogno: ‘Salomone, cosa desideri che io ti dia?’

Salomone risponde: ‘Geova mio Dio, sono molto giovane e non so governare. Dammi perciò la sapienza per governare il tuo popolo nel modo giusto’.

Geova è contento della richiesta di Salomone, e dice: ‘Siccome hai chiesto sapienza e non lunga vita o ricchezze, ti darò più sapienza di qualsiasi altro uomo. Ma ti darò anche ciò che non hai chiesto: ricchezze e gloria’.

Poco tempo dopo due donne si presentano a Salomone con un problema difficile. ‘Questa donna e io abitiamo nella stessa casa’, spiega una di loro. ‘Io ho partorito un bambino, e due giorni dopo anche lei ha partorito un bambino. Poi una notte il suo bambino è morto. Ma mentre dormivo, lei ha messo il bambino morto accanto a me e ha preso il mio bambino. Quando mi sono svegliata e ho visto il bambino morto, mi sono accorta che non era il mio’.

A ciò, l’altra donna dice: ‘No! Il bambino vivo è il mio, e il suo è quello morto!’ La prima donna replica: ‘No! Il bambino morto è il tuo, e quello vivo è il mio!’ Così va avanti la disputa tra le due donne. Che farà Salomone?

Manda a prendere una spada e, quando gli è stata portata, dice: ‘Tagliate in due il bambino vivo e datene metà a ciascuna donna’.

‘No!’, grida la madre vera. ‘Ti prego di non uccidere il bambino. Datelo a lei!’ Ma l’altra donna dice: ‘Non datelo a nessuna di noi; tagliatelo pure in due’.

Alla fine Salomone dice: ‘Non uccidete il bambino! Datelo alla prima donna. È lei la madre vera’. Salomone lo comprende dal fatto che la madre vera ama tanto il bambino che è disposta a darlo all’altra donna purché non sia ucciso. Quando il popolo ode come Salomone ha risolto il problema, è felice di avere un re così saggio.

Durante il regno di Salomone Dio benedice il popolo facendo sì che la terra produca grano e orzo, uva, fichi e altro cibo in quantità. La gente indossa bei vestiti e abita in belle case. Ci sono cose buone per tutti e in grande abbondanza.