NOTA le persone che si fanno beffe di questo giovane. Sai chi è il giovane? È Geremia, un grande profeta di Dio.

Non molto tempo dopo che Giosia ha cominciato a distruggere gli idoli nel paese, Geova dice a Geremia che sarà Suo profeta. Comunque, Geremia pensa che sia troppo giovane per essere profeta. Ma Geova promette che lo aiuterà.

Geremia dice agli israeliti di smettere di fare cose cattive. ‘Gli dèi adorati dalle persone delle nazioni sono falsi’, dice. Ma molti israeliti preferiscono adorare idoli anziché adorare il vero Dio Geova. Quando Geremia dice loro che Dio li punirà per la loro malvagità, essi gli ridono in faccia.

Passano gli anni. Giosia muore, e tre mesi dopo suo figlio Ioiachim diviene re. Geremia continua a dire al popolo: ‘Se non abbandonate la vostra cattiva condotta, Gerusalemme sarà distrutta’. Ma i sacerdoti lo afferrano e urlano: ‘Sarai ucciso per aver detto queste cose’. E ai principi d’Israele dicono: ‘Geremia deve essere messo a morte perché parla contro la nostra città’.

Cosa farà ora Geremia? Egli non ha paura! Dice a tutti loro: ‘Geova mi ha mandato ad annunciarvi queste cose. Se non cambiate il vostro malvagio modo di vivere, Geova distruggerà Gerusalemme. Ma siate certi di questo: uccidendo me ucciderete un uomo che non ha commesso nessun male’.

I principi lasciano in vita Geremia, ma gli israeliti non cambiano la loro cattiva condotta. In seguito Nabucodonosor, il re di Babilonia, viene a far guerra contro Gerusalemme. Alla fine Nabucodonosor rende gli israeliti suoi servi. Ne porta molte migliaia a Babilonia. Immagina un po’ come ti sentiresti se degli stranieri ti prendessero e ti portassero via in un paese sconosciuto!