Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Il mio libro di racconti biblici

 RACCONTO 33

Attraverso il Mar Rosso

Attraverso il Mar Rosso

GUARDA cosa sta succedendo! Quello è Mosè che stende il suo bastone sul Mar Rosso. Quelli in salvo con lui sull’altra riva sono gli israeliti. Ma Faraone e il suo esercito stanno affogando nel mare. Vediamo com’è accaduto questo.

Come abbiamo imparato, dopo che Dio ebbe recato la decima piaga sugli egiziani, Faraone disse agli israeliti di lasciare l’Egitto. Partirono circa 600.000 uomini israeliti, insieme a molte donne e bambini. E, con gli israeliti, partirono anche numerose altre persone che erano divenute credenti in Geova. Tutti portarono con sé le loro pecore e capre e altro bestiame.

Prima di partire, gli israeliti chiesero agli egiziani abiti e oggetti d’oro e d’argento. Gli egiziani avevano molto timore a causa dell’ultima piaga che si era abbattuta su di loro. Perciò diedero agli israeliti tutto ciò che chiedevano.

Dopo alcuni giorni gli israeliti giunsero al Mar Rosso. Lì si riposarono. Nel frattempo Faraone e i suoi uomini cominciavano a pentirsi di aver mandato via gli israeliti. ‘Abbiamo lasciato andare i nostri schiavi!’, dicevano.

Così Faraone cambiò nuovamente idea. Subito preparò il suo carro da guerra e il suo esercito. Poi, con 600 carri scelti e tutti gli altri carri d’Egitto, partì all’inseguimento degli israeliti.

Quando videro Faraone e il suo esercito che li inseguivano, gli israeliti ebbero molto timore. Non c’era via di scampo. Da un lato c’era il Mar Rosso, e dalla direzione opposta giungevano gli egiziani. Ma Geova mise una nuvola fra il suo popolo e gli egiziani. Così gli egiziani non riuscivano a vedere gli israeliti e non potevano attaccarli.

Geova disse poi a Mosè di stendere il bastone sul Mar Rosso. Quando Mosè stese il bastone, Geova fece soffiare un forte vento orientale. Le acque del mare si divisero, e furono trattenute da entrambi i lati.

Allora gli israeliti cominciarono a marciare attraverso il mare sull’asciutto. Ci vollero ore perché i milioni di persone e tutti i loro animali giungessero sani e salvi sull’altra riva. Infine gli egiziani riuscirono a vedere di nuovo gli israeliti. I loro schiavi fuggivano! Perciò entrarono dietro a loro in mezzo al mare.

Ma mentre attraversavano il mare, Dio fece cadere le ruote dei loro carri. Gli egiziani ebbero molta paura e cominciarono a gridare: ‘Geova combatte per gli israeliti contro di noi. Andiamocene di qui!’ Ma era troppo tardi.

Fu a questo punto che Geova disse a Mosè di stendere il bastone sul Mar Rosso, come hai visto nella figura. Allora le pareti d’acqua ricaddero giù e coprirono gli egiziani e i loro carri. L’intero esercito aveva seguito gli israeliti nel mare. E non sopravvisse neppure un egiziano!

Com’era felice tutto il popolo di Dio d’essere stato salvato! Gli uomini cantarono questo canto di ringraziamento a Geova: ‘Geova ha ottenuto una grande vittoria. Ha gettato in mare cavalli e cavalieri’. Miriam, la sorella di Mosè, prese il tamburello, e tutte le donne la seguirono coi loro tamburelli. E, danzando, cantavano come gli uomini: ‘Geova ha ottenuto una grande vittoria. Ha gettato in mare cavalli e cavalieri’.

Per saperne di più

STORIE BIBLICHE A FUMETTI

Geova salva gli israeliti

Perché, mentre la maggioranza degli israeliti era terrorizzata dall’esercito egiziano, Mosè non aveva paura?