Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Il mio libro di racconti biblici

 RACCONTO 27

Un re malvagio governa l’Egitto

Un re malvagio governa l’Egitto

QUESTI uomini costringono il popolo a lavorare. Guarda quello che prende a frustate un lavoratore! I lavoratori sono della famiglia di Giacobbe, sono israeliti. E quelli che li costringono al lavoro sono egiziani. Gli israeliti sono divenuti schiavi degli egiziani. Come mai?

Per molti anni la numerosa famiglia di Giacobbe era vissuta in pace in Egitto. Giuseppe, l’uomo più importante d’Egitto dopo Faraone, aveva avuto cura di loro. Ma poi Giuseppe morì. E un nuovo Faraone che non amava gli israeliti divenne re in Egitto.

Questo re malvagio rese schiavi gli israeliti. A sorvegliarli mise uomini sgarbati e crudeli, che li obbligavano a lavorare duramente per costruire città per Faraone. Eppure gli israeliti continuavano a crescere di numero. Dopo un po’ gli egiziani ebbero timore che gli israeliti divenissero troppo numerosi e forti.

Sai cosa fece Faraone? Parlò alle donne che aiutavano le mamme israelite a partorire i bambini, e disse: ‘Dovete uccidere ogni bambino maschio che nasce’. Ma quelle donne erano buone e non uccisero i bambini.

Allora Faraone comandò a tutto il suo popolo: ‘Prendete tutti i neonati maschi degli israeliti e uccideteli. Lasciate in vita solo le femmine’. Che orribile comando, non è vero? Ma vediamo come un maschietto fu salvato.