Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Impariamo dal grande Insegnante

 CAPITOLO 2

Una lettera che viene da un Dio amorevole

Una lettera che viene da un Dio amorevole

DIMMI, quale libro ti piace di più? — Alcuni bambini preferirebbero un libro che parla degli animali. Altri invece ne sceglierebbero uno con tante figure. Leggere libri di questo genere può essere divertente.

Ma i libri migliori che esistano sono quelli che ci dicono la verità riguardo a Dio. Uno è il più prezioso di tutti. Sai qual è? — È la Bibbia.

Perché la Bibbia è tanto importante? — Perché è stato Dio a darcela. La Bibbia ci parla di lui e delle buone cose che farà per noi. Ci spiega anche cosa dobbiamo fare per piacergli. È come una lettera inviata da Dio.

Naturalmente Dio avrebbe potuto scrivere tutta la Bibbia in cielo e poi darla all’uomo, ma non lo ha fatto. Sebbene le idee fossero sue, Dio impiegò i suoi servitori sulla terra per scrivere quasi tutta la Bibbia.

In che modo Dio ha fatto questo? — Per capirlo, considera questi esempi. Quando sentiamo la voce di qualcuno alla radio, quella voce può venire da una persona che sta molto lontano. Guardando la televisione, possiamo vedere le immagini di persone che si trovano in altri paesi del mondo e possiamo sentire quello che dicono.

Gli uomini riescono perfino ad arrivare sulla luna con le loro astronavi, e a inviare da lì messaggi sulla terra. Lo sapevi? — Se gli uomini possono far questo, non può Dio inviare messaggi dal cielo?  — Certo che può! E lo ha fatto molto prima che gli uomini avessero la radio e la televisione.

Come facciamo a sapere che Dio ci può parlare da molto lontano?

Un uomo che sentì Dio parlare fu Mosè. Mosè non poté vedere Dio, ma udì la sua voce. Quando questo accadde erano presenti milioni di persone. Quel giorno Dio fece tremare un’intera montagna, e ci furono tuoni e lampi. Pur sapendo che era stato Dio a parlare, quelle persone erano molto spaventate. Perciò dissero a Mosè: “Non parli Dio con noi affinché non moriamo”. In seguito Mosè mise per iscritto le cose che Dio aveva detto. Ciò che scrisse si trova nella Bibbia. — Esodo 20:18-21.

Mosè scrisse i primi cinque libri della Bibbia. Ma non fu l’unico  a scrivere. Dio impiegò circa 40 uomini per scrivere le varie parti della Bibbia. Quegli uomini vissero tanto, tanto tempo fa, e ci vollero molti anni per completare la Bibbia. Pensa, ci vollero circa 1.600 anni! La cosa sorprendente è che molti di quegli uomini non si conobbero mai, eppure tutto ciò che scrissero forma un insieme perfettamente armonico.

Come si chiamavano questi scrittori biblici?

Alcuni degli uomini impiegati da Dio per scrivere la Bibbia erano famosi. Mosè, nonostante fosse stato un pastore, diventò il condottiero della nazione di Israele. Salomone, un re, era l’uomo più saggio e più ricco del mondo. Altri scrittori invece non erano persone così importanti. Amos era un coltivatore di fichi.

Inoltre, uno scrittore biblico era medico. Conosci il suo nome? — Era Luca. Un altro scrittore era stato esattore di tasse. Si chiamava Matteo. Un altro ancora era un giurista, esperto nella legge religiosa ebraica. Scrisse più libri della Bibbia di chiunque altro. Sai come si chiamava? — Paolo. E i discepoli di Gesù Pietro e Giovanni, anch’essi scrittori della Bibbia, prima erano pescatori.

Molti di questi scrittori biblici scrissero cose che Dio avrebbe fatto nel futuro. Come facevano a saperle prima ancora che accadessero? — Erano stati informati da Dio. Dio aveva detto loro cosa sarebbe accaduto.

All’epoca in cui Gesù, il grande Insegnante, era sulla terra, gran parte della Bibbia era già stata scritta. Ricorda però che il grande Insegnante era stato in cielo; sapeva ciò che Dio aveva fatto. Credeva che la Bibbia viene da Dio? — Certo che ci credeva.

Quando parlava alla gente delle opere di Dio, Gesù usava la Bibbia. A volte riferiva a memoria ciò che c’era scritto. Gesù ci ha trasmesso pure altre informazioni che vengono da Dio. Disse infatti: “Le cose che ho udito da lui le dico nel mondo”. (Giovanni 8:26)  Gesù aveva udito molte cose da Dio perché era vissuto con lui. E dove possiamo leggere le cose dette da Gesù? — Nella Bibbia. Fu messo tutto per iscritto affinché noi lo potessimo leggere.

Naturalmente, quando furono impiegati da Dio per scrivere, quegli uomini scrissero nella lingua che parlavano tutti i giorni. Ecco perché la Bibbia fu scritta per la maggior parte in ebraico, un po’ in aramaico e il resto in greco. Dato che oggi pochi sanno leggere quelle lingue, la Bibbia deve essere tradotta. Pensa, oggi la Bibbia si può leggere per intero o in parte in più di 2.260 lingue! La Bibbia è la lettera di Dio indirizzata a persone di ogni parte della terra. Ma qualunque sia il numero delle volte in cui è stata riprodotta, il suo messaggio viene sempre da Dio.

Ciò che la Bibbia dice è importante per noi.  Anche se fu scritta molto tempo fa, parla di cose che stanno accadendo oggi. E ci fa sapere cosa farà Dio nel prossimo futuro. Quello che dice è emozionante! Ci dà una speranza meravigliosa.

Quali cose puoi imparare leggendo la Bibbia?

La Bibbia ci dice anche come Dio vuole che viviamo. Ci fa sapere cosa è giusto e cosa è sbagliato. Tu hai bisogno di saperlo, e anch’io. La Bibbia ci parla di persone che fecero cose cattive e di ciò che accadde loro; in tal modo possiamo evitare i guai che esse ebbero. Ci parla anche di persone che si comportarono bene e dei buoni risultati che ottennero. Tutto questo fu scritto a beneficio di ognuno di noi.

Ma per trarre il massimo profitto dalla Bibbia dobbiamo saper rispondere a una domanda. La domanda è questa: Chi ci ha dato la Bibbia? Tu cosa risponderesti? — Sì, tutta la Bibbia viene da Dio. Come possiamo dunque dimostrare di essere veramente saggi? — Ascoltando Dio e facendo quello che lui dice.

Dobbiamo quindi riservare del tempo per leggere la Bibbia insieme. Quando riceviamo una lettera da qualcuno a cui vogliamo molto bene, la leggiamo e la rileggiamo. Per noi è preziosa. È così che dobbiamo considerare la Bibbia, poiché è una lettera che viene da Colui che ci ama più di tutti. È una lettera che viene da un Dio amorevole.

Dedica ora qualche altro minuto a leggere questi versetti che mostrano che la Bibbia è realmente la Parola di Dio ed è stata scritta per il nostro bene: Romani 15:4; 2 Timoteo 3:16, 17 e 2 Pietro 1:20, 21.

Per saperne di più

INSEGNATELO AI BAMBINI

Da ciò che scrissero conosciamo Gesù

Scopri chi erano otto uomini che vissero al tempo di Gesù e scrissero riguardo alla sua vita.