Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Impariamo dal grande Insegnante

 CAPITOLO 16

Cosa è veramente importante?

Cosa è veramente importante?

Che problema aveva quest’uomo?

UN GIORNO un uomo si avvicinò a Gesù. Sapeva che Gesù era molto saggio, perciò gli disse: ‘Maestro, di’ a mio fratello di darmi una parte dei suoi beni’. L’uomo pensava che parte di quei beni gli spettasse.

Se fossi stato al posto di Gesù, cosa avresti detto? — Gesù si rese conto che quell’uomo aveva un problema. Non che avesse bisogno di ciò che apparteneva a suo fratello. Il suo problema era che non sapeva cosa è veramente importante nella vita.

Riflettiamo su questo. Cosa dovrebbe essere più importante per noi? Avere bei giocattoli, vestiti nuovi o cose di questo genere? — No, c’è qualcosa che è molto più importante. E questo è ciò che voleva insegnare Gesù. Perciò narrò la storia di un uomo che aveva dimenticato Dio. Ti piacerebbe sentirla? —

Quest’uomo era ricchissimo. Possedeva terre e granai. I suoi campi producevano molto. Nei granai non c’era abbastanza spazio per conservare tutti i raccolti. Quindi cosa avrebbe fatto? Disse fra sé: ‘Demolirò i miei granai e ne costruirò di più grandi. Così nei granai nuovi potrò conservare tutti i miei raccolti e tutte le mie cose buone’.

 Il ricco pensava che questa fosse la cosa saggia da fare. Pensava di essere furbo mettendo da parte tanta roba. Diceva fra sé: ‘Ho fatto provvista di molte cose buone. Mi dureranno per anni, perciò adesso posso prendermela comoda. Voglio mangiare, bere e divertirmi’. Ma c’era qualcosa di sbagliato nel ragionamento del ricco. Sai che cosa? — Pensava solo a se stesso e alla propria soddisfazione. Aveva dimenticato Dio.

A cosa sta pensando quest’uomo ricco?

Così Dio parlò al ricco e gli disse: ‘Stolto. Stanotte morirai. Chi avrà adesso le cose che hai accumulato?’ Poteva il ricco usare quelle cose una volta morto? — No, se le sarebbe prese qualcun altro. Gesù disse: “Così sarà dell’uomo che accumula tesori per se stesso ma non è ricco verso Dio”. — Luca 12:13-21.

Non vorrai essere come quel ricco, vero? — Il principale scopo della sua vita era ottenere beni materiali. Questo era sbagliato.  Desiderava avere sempre di più. Ma non era “ricco verso Dio”.

Molti sono come quel ricco. Vogliono sempre di più. E questo può essere causa di grossi problemi. Per esempio, tu hai dei giocattoli, vero? — Descrivimene alcuni. — Diciamo che tra i tuoi amichetti c’è qualcuno che ha una palla o una bambola o qualche altro giocattolo che tu non hai. Sarebbe giusto che tu cercassi di convincere i tuoi genitori a comprartelo? —

A volte un giocattolo sembra indispensabile. Ma che fine fa dopo un po’? — Diventa vecchio. Magari si rompe, e poi non lo vuoi più. In realtà tu possiedi qualcosa di molto più prezioso dei giocattoli. Sai cos’è? —

Cos’hai che è più prezioso dei giocattoli?

È la vita. La tua vita è molto importante, perché senza di essa non puoi fare nulla. Ma la vita dipende dal fare ciò che piace a Dio, non è vero? — Cerchiamo quindi di non essere come quell’uomo stolto che dimenticò Dio.

 I bambini non sono i soli che potrebbero comportarsi in maniera insensata come quel ricco. Molti adulti fanno la stessa cosa. Alcuni di loro vogliono sempre più di quello che hanno. Magari hanno cibo sufficiente, vestiario e un luogo in cui vivere. Ma vogliono di più. Vogliono avere tanti vestiti. Vogliono una casa più grande. Queste cose costano. Quindi lavorano duramente per guadagnare tanti soldi. E più ne guadagnano, più ne vogliono avere.

Certuni sono così occupati a guadagnare che non hanno tempo per stare insieme alla famiglia. Né hanno tempo per Dio. Può il loro denaro mantenerli in vita? — No di certo. E potranno usare quel denaro quando saranno morti? — No, poiché i morti non possono fare proprio nulla. — Ecclesiaste 9:5, 10.

Significa questo che sia sbagliato avere denaro? — No. Con il denaro possiamo comprare cibo e vestiti. La Bibbia dice che il denaro è una protezione. (Ecclesiaste 7:12) Ma se amiamo il denaro, allora sì che avremo serie difficoltà. Saremo come il ricco stolto che accumulava tesori per se stesso e non era ricco verso Dio.

Cosa significa essere ricchi verso Dio? — Significa mettere Dio al primo posto nella nostra vita. Alcuni dicono di credere in Dio. Pensano che sia sufficiente credere. Ma sono veramente ricchi verso Dio? — No, sono come il ricco che dimenticò Dio.

Gesù non dimenticò mai il suo Padre celeste. Non cercò di guadagnare un mucchio di soldi. E non possedeva neanche molte cose materiali. Gesù sapeva cosa è veramente importante nella vita. Tu sai cos’è? — È essere ricchi verso Dio.

Cosa sta facendo questa bambina di veramente importante?

Secondo te, come possiamo essere ricchi verso Dio? — Possiamo essere ricchi verso Dio facendo ciò che piace a lui. Gesù disse: “Faccio  sempre le cose che gli piacciono”. (Giovanni 8:29) Dio si rallegra quando facciamo le cose che ci comanda. Ora dimmi: quali cose puoi fare per piacere a Dio? — Sì, puoi leggere la Bibbia, andare alle adunanze cristiane, pregare Dio e aiutare altri a conoscerlo. Queste sono realmente le cose più importanti nella vita.

Poiché Gesù era ricco verso Dio, Geova ebbe cura di lui. Lo ricompensò con la vita senza fine. Se saremo come Gesù, Geova ci amerà e avrà cura anche di noi. Vorremo dunque essere come Gesù e non somigliare mai a quel ricco che dimenticò Dio.

Ecco alcuni brani biblici che ci indicano il modo corretto di considerare le cose materiali: Proverbi 23:4; 28:20; 1 Timoteo 6:6-10 ed Ebrei 13:5.