Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Impariamo dal grande Insegnante

 CAPITOLO 47

Come facciamo a sapere che Armaghedon è vicino

Come facciamo a sapere che Armaghedon è vicino

TU SAI cos’è un segno, non è vero? — Nel capitolo 46 abbiamo letto che Dio diede un segno per indicare che non avrebbe mai più distrutto il mondo con un diluvio. Anche gli apostoli chiesero un segno che permettesse loro di sapere quando Gesù era tornato e quando la fine del mondo o sistema di cose era vicina. — Matteo 24:3.

Dato che Gesù sarebbe stato invisibile in cielo, occorreva un segno che gli uomini potessero vedere come prova del fatto che aveva cominciato a regnare. Pertanto Gesù parlò di cose a cui i suoi discepoli avrebbero dovuto prestare attenzione qui sulla terra. Il verificarsi di tali cose avrebbe indicato che era tornato e che aveva cominciato a regnare in cielo.

Per insegnare ai discepoli l’importanza di vigilare, Gesù disse  loro: “Notate il fico e tutti gli altri alberi: Quando già mettono i germogli, osservandoli, sapete da voi stessi che l’estate è ormai vicina”. Non è difficile capire quando l’estate è vicina. Allo stesso modo, si può capire che Armaghedon è vicino quando si vedono accadere le cose di cui parlò Gesù. — Luca 21:29, 30.

Cosa voleva insegnare Gesù quando fece l’esempio del fico?

In questa pagina e nella seguente prenderemo in esame delle figure che rappresentano alcune delle cose elencate da Gesù come parte del segno  che il Regno di Dio è vicino. Nel tempo in cui avvengono tutte queste cose, il Regno di Dio retto da Cristo stritolerà tutti gli altri governi, come abbiamo letto nel capitolo 46.

Osserva dunque attentamente le figure delle due pagine precedenti, così ne parliamo insieme. In Matteo 24:6-14 e Luca 21:9-11 puoi leggere in merito a ciò che vedi nelle figure. Nota inoltre che su ogni figura c’è un numeretto. Troverai lo stesso numero all’inizio del paragrafo che descrive la figura. Vediamo allora se le varie parti del segno dato da Gesù si stanno adempiendo oggi.

(1) Gesù disse: “Voi udrete di guerre e di notizie di guerre; . . . sorgerà nazione contro nazione e regno contro regno”. Hai sentito parlare di guerre? — La prima guerra mondiale fu combattuta dal 1914 al 1918; poi, dal 1939 al 1945, ci fu la seconda guerra mondiale. Prima di allora non c’erano mai state guerre mondiali! Adesso ci sono guerre in tutto il mondo. A quanto pare ogni giorno alla televisione, alla radio e sui giornali sentiamo o leggiamo notizie di guerre.

(2) Gesù disse anche: “Ci [sarà] penuria di viveri . . . in un luogo dopo l’altro”. Come forse sai, non tutti hanno abbastanza da mangiare. Ogni giorno muoiono migliaia di persone perché non hanno cibo sufficiente.

(3) Gesù aggiunse: “In un luogo dopo l’altro [ci saranno] pestilenze”. Sai cos’è una pestilenza? — È un morbo o una malattia che si diffonde e uccide molte persone. Una grave pestilenza, l’influenza chiamata spagnola, mieté circa 20 milioni di vittime in un anno o poco più. Ai nostri giorni un numero anche maggiore di persone morirà probabilmente di AIDS. Inoltre ogni anno molte migliaia di persone muoiono di cancro, disturbi cardiaci e altre malattie.

 (4) Gesù indicò un altro aspetto del segno quando disse: “Ci saranno . . . terremoti in un luogo dopo l’altro”. Sai cos’è un terremoto? — Il terremoto fa tremare la terra sotto i piedi. Le case crollano e spesso diverse persone rimangono uccise. Dal 1914 ogni anno ci sono stati molti terremoti. Hai sentito parlare di terremoti? —

(5) Gesù disse che come ulteriore parte del segno ci sarebbe stata ‘sempre più malvagità’. Ecco perché ci sono tanti furti e violenza. Dappertutto le persone hanno paura che qualcuno cerchi di entrare in casa loro. Mai come ora c’è stata tanta criminalità e tanta violenza in ogni parte del mondo.

(6) Gesù indicò una parte importantissima del segno quando disse: “Questa buona notizia del regno sarà predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni; e allora verrà la fine”. (Matteo 24:14) Se credi in “questa buona notizia”, ne dovresti parlare ad altri. In tal modo parteciperai all’adempimento di questa parte del segno.

Alcuni diranno che le cose predette da Gesù sono sempre accadute. Ma mai prima d’ora tali cose sono avvenute tutte in tante parti del mondo e nello stesso tempo. Comprendi allora cosa significa il segno? — Significa che quando vediamo avvenire tutte queste cose, è vicino il tempo in cui questo mondo malvagio sarà sostituito dal nuovo mondo promesso da Dio.

Quando diede questo segno, Gesù parlò anche di una particolare stagione dell’anno. Disse: “Continuate a pregare che la vostra fuga non avvenga d’inverno”. (Matteo 24:20) Cosa pensi che volesse dire con queste parole? —

Beh, se una persona dovesse sfuggire a un disastro durante l’inverno, quando le condizioni atmosferiche rendono molto difficile  o addirittura pericoloso viaggiare, cosa potrebbe accadere? — Anche se si salvasse, ci riuscirebbe a stento. Non sarebbe triste che in inverno uno si lasciasse sorprendere da una bufera e perdesse la vita, solo perché era troppo occupato in altre cose per mettersi in viaggio prima? —

Parlando del tentativo di fuggire d’inverno, che avvertimento stava dando Gesù?

Capisci quale punto importante voleva sottolineare Gesù dicendo di non aspettare l’inverno per fuggire? — Il suo argomento era che, poiché sappiamo che Armaghedon è vicino, non vogliamo tardare a fare i passi necessari per dar prova a Dio del nostro amore servendolo. Se indugiamo, alla fine potrebbe essere troppo tardi. Saremmo come quelli del tempo del Diluvio, che pur sentendo Noè non entrarono nell’arca.

Nel prossimo capitolo parleremo di come sarà la vita dopo la grande guerra di Armaghedon. Vedremo cosa ha in serbo Dio per tutti noi che lo amiamo e lo serviamo ora.

Altri brani biblici che indicano che Armaghedon è vicino sono 2 Timoteo 3:1-5 e 2 Pietro 3:3, 4.