Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Impariamo dal grande Insegnante

 CAPITOLO 43

Chi sono i nostri fratelli e le nostre sorelle?

Chi sono i nostri fratelli e le nostre sorelle?

UNA volta il grande Insegnante fece una domanda sorprendente. Chiese: “Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?” (Matteo 12:48) Sapresti rispondere a questa domanda? — Probabilmente sai che la madre di Gesù si chiamava Maria. Ma sai come si chiamavano i suoi fratelli? — E Gesù aveva anche sorelle? —

La Bibbia dice che i fratelli di Gesù si chiamavano “Giacomo e Giuseppe e Simone e Giuda”. Gesù aveva anche sorelle che erano in vita al tempo in cui predicava. Essendo Gesù il primogenito, erano tutti più giovani di lui. — Matteo 13:55, 56; Luca 1:34, 35.

I fratelli di Gesù erano anche suoi discepoli? — La Bibbia dice che inizialmente essi “non esercitavano fede in lui”. (Giovanni 7:5) In seguito però Giacomo e Giuda divennero discepoli di Gesù e scrissero anche libri della Bibbia. Sai quali libri scrissero? — Scrissero Giacomo e Giuda.

Benché le sorelle di Gesù non siano menzionate per nome nella Bibbia, sappiamo che erano almeno due. Ma potevano essere anche più di due. Le sorelle di Gesù divennero sue seguaci? — La Bibbia non lo dice, quindi non lo sappiamo. Ma sai perché Gesù fece la domanda: “Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?” — Scopriamolo insieme.

Gesù stava insegnando ai suoi discepoli, quando qualcuno lo interruppe dicendo: “Tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e cercano  di parlarti”. Allora Gesù colse l’occasione per insegnare una lezione importante facendo quella sorprendente domanda: “Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?” Stese la mano verso i suoi discepoli e rispose esclamando: “Ecco, mia madre e i miei fratelli!”

Poi, spiegando il senso delle sue parole, Gesù disse: “Chiunque fa la volontà del Padre mio che è in cielo, egli mi è fratello e sorella e madre”. (Matteo 12:47-50) Ciò dimostra quanto Gesù amasse i suoi discepoli. Voleva insegnarci che i discepoli erano per lui come veri fratelli, sorelle e madri.

Chi spiegò Gesù che erano i suoi fratelli e le sue sorelle?

A quel tempo i fratelli di Gesù — Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda — non credevano che egli fosse il Figlio di Dio. Probabilmente non credevano a ciò che l’angelo Gabriele aveva detto alla loro madre. (Luca 1:30-33) Quindi è possibile che trattassero male Gesù. Chiunque agisca così non è un vero fratello o una vera sorella. Conosci qualcuno che ha trattato male suo fratello o sua sorella? —

 La Bibbia parla di Esaù e Giacobbe e narra che Esaù si adirò a tal punto che disse: “Ucciderò Giacobbe mio fratello”. La loro madre Rebecca era così spaventata che fece andar via Giacobbe affinché Esaù non lo uccidesse. (Genesi 27:41-46) Comunque molti anni dopo Esaù cambiò, tanto che abbracciò e baciò Giacobbe. — Genesi 33:4.

Col tempo Giacobbe ebbe dodici figli.Purtroppo i figli più grandi non amavano Giuseppe, il loro fratello minore. Erano gelosi di lui perché era il prediletto del padre. Perciò lo vendettero ad alcuni mercanti di schiavi che erano diretti in Egitto. Poi dissero al loro padre che Giuseppe era stato ucciso da una bestia feroce. (Genesi 37:23-36) Che ne pensi, non fu una cosa terribile? —

In seguito i fratelli di Giuseppe si pentirono di ciò che avevano fatto. Allora Giuseppe li perdonò. Hai notato in che modo Giuseppe fu simile a Gesù? — Quando Gesù si trovò in difficoltà, gli apostoli lo abbandonarono e Pietro negò addirittura di conoscerlo. Eppure, come Giuseppe, Gesù li perdonò tutti.

Quale lezione dobbiamo imparare da ciò che Caino fece ad Abele?

 Ci sono poi i due fratelli Caino e Abele. Anche da loro possiamo imparare una lezione. Dio vide che nel cuore di Caino non c’era vero amore per suo fratello. Perciò disse a Caino che doveva cambiare il suo modo di comportarsi. Se Caino avesse veramente amato Dio, gli avrebbe dato ascolto. Ma Caino non amava Dio. Quindi un giorno disse ad Abele: “Andiamo nel campo”. Abele andò con Caino. Mentre erano soli nel campo, Caino colpì suo fratello con tanta violenza che lo uccise. — Genesi 4:2-8.

La Bibbia dice che dobbiamo imparare un’importante lezione da questo episodio. Sai qual è? — ‘Questo è il messaggio che avete udito dal principio: che dobbiamo avere amore gli uni per gli altri; non come Caino, che veniva dal malvagio’. Fratelli e sorelle devono quindi amarsi gli uni gli altri. Non devono somigliare a Caino. — 1 Giovanni 3:11, 12.

Perché non vorremo mai essere come Caino? — Perché la Bibbia dice che ‘veniva dal malvagio’, Satana il Diavolo. Poiché Caino agì come il Diavolo, fu come se il Diavolo fosse suo padre.

Comprendi perché è importante che ami i tuoi fratelli e le tue sorelle? — Se non li amassi, i figli di chi imiteresti? — I figli del Diavolo. E tu non vuoi essere uno di loro, vero? — Perciò, come puoi dimostrare di voler essere un figlio di Dio? — Avendo vero amore per i tuoi fratelli e le tue sorelle.

Ma cos’è l’amore? — L’amore è un sentimento profondo che ci fa desiderare di fare il bene agli altri. Mostriamo di amare gli altri quando abbiamo una buona disposizione verso di loro e quando facciamo cose buone per loro. E chi sono i nostri fratelli e le nostre sorelle, che dobbiamo amare? —  Ricorda: Gesù insegnò che sono coloro che formano la grande famiglia cristiana.

Come puoi mostrare di amare il tuo fratello?

Quanto è importante che amiamo i fratelli e le sorelle cristiane? — La Bibbia dice: “Chi non ama il suo fratello [o la sua sorella], che ha visto, non può amare Dio, che non ha visto”. (1 Giovanni 4:20) Quindi non possiamo amare solo alcuni componenti della famiglia cristiana. Dobbiamo amarli tutti. Gesù disse: “Da questo tutti conosceranno che siete miei discepoli, se avrete amore fra voi”. (Giovanni 13:35) Ami tutti i fratelli e tutte le sorelle? — Ricorda che se non li ami tutti, non puoi amare veramente Dio.

Come possiamo mostrare che amiamo davvero i nostri fratelli e le nostre sorelle? — Beh, se li amiamo non li scanseremo perché non vogliamo rivolgere loro la parola. Saremo amichevoli con tutti. Faremo sempre loro del bene e saremo pronti a dividere con loro ciò che abbiamo. E se dovessero trovarsi in difficoltà presteremo loro aiuto, poiché siamo davvero una grande famiglia.

Il fatto che amiamo di vero cuore tutti i nostri fratelli e le nostre sorelle cosa dimostra? — Dimostra che siamo discepoli di Gesù, il grande Insegnante. E non è proprio ciò che vogliamo essere? —

Dell’importanza di mostrare amore ai nostri fratelli e alle nostre sorelle si parla anche in Galati 6:10 e 1 Giovanni 4:8, 21. Perché non apri la Bibbia e leggi questi versetti?

Per saperne di più

INSEGNATELO AI BAMBINI

Da ciò che scrissero conosciamo Gesù

Scopri chi erano otto uomini che vissero al tempo di Gesù e scrissero riguardo alla sua vita.