Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Impariamo dal grande Insegnante

 CAPITOLO 8

Altri sono superiori a noi

Altri sono superiori a noi

DI SICURO riconoscerai che altri sono superiori a te e a me, sono cioè più grandi e più forti di noi. Chi diresti che è superiore a noi? — Geova Dio. Che dire di suo Figlio, il grande Insegnante? È superiore a noi? — Certo che lo è.

Gesù era vissuto con Dio in cielo. Era un Figlio spirituale, un angelo. Dio creò altri angeli? — Sì, ne creò molti milioni. Anche questi figli spirituali sono superiori a noi e sono più potenti di noi. — Salmo 104:4; Daniele 7:10.

Ricordi il nome dell’angelo che parlò a Maria? — Era Gabriele. Disse a Maria che il suo bambino sarebbe stato Figlio di Dio. Dio pose la vita del suo Figlio spirituale nel seno di Maria in modo che Gesù potesse nascere come bambino sulla terra. — Luca 1:26, 27.

Cosa avranno spiegato Maria e Giuseppe a Gesù?

Credi in quel miracolo? Credi che Gesù era vissuto con Dio in cielo? — Gesù disse che era stato con Dio. Come faceva Gesù a sapere queste cose? Quando era piccolo, Maria gli avrà raccontato ciò che aveva detto Gabriele. E anche Giuseppe deve avere spiegato a Gesù che il suo vero Padre era Dio.

Quando Gesù si battezzò, Dio perfino parlò dal cielo dicendo: “Questo è mio Figlio”. (Matteo 3:17) E la sera prima di morire Gesù pregò: “Padre, glorificami presso te stesso con la gloria che avevo presso di te prima che il mondo fosse”.  (Giovanni 17:5) Gesù chiese a Dio di poter tornare a vivere con lui in cielo. Come sarebbe stato possibile? — Solo se Geova Dio lo avesse fatto tornare ad essere un’invisibile persona spirituale, un angelo.

Ora voglio farti una domanda importante. Tutti gli angeli sono buoni? Che ne pensi? — Un tempo erano tutti buoni. Questo perché erano stati creati da Geova, e tutto ciò che Geova fa è buono. Ma poi un angelo diventò cattivo. Come mai?

Per saperlo dobbiamo ritornare al tempo in cui Dio fece il primo uomo e la prima donna, Adamo ed Eva. Alcuni dicono che la storia di Adamo ed Eva è stata inventata. Ma il grande Insegnante sapeva che è un fatto vero.

Quando Dio creò Adamo ed Eva li pose in un bel giardino, in un luogo chiamato Eden. Era un parco, un paradiso. Avrebbero potuto avere tanti figli, una grande famiglia, e vivere nel Paradiso per sempre. Ma era necessario che imparassero un’importante lezione. È una lezione di cui abbiamo già parlato. Vediamo se ce la ricordiamo.

Cosa dovevano fare Adamo ed Eva per vivere per sempre nel Paradiso?

Geova disse ad Adamo ed Eva che degli alberi del giardino potevano mangiare tutti i frutti che volevano. Ma c’era un albero del  quale non dovevano mangiare. Dio spiegò loro cosa sarebbe accaduto se ne avessero mangiato. Disse: ‘Positivamente morirete’. (Genesi 2:17; 3:3) Qual era dunque la lezione che Adamo ed Eva dovevano imparare? —

Dovevano imparare a ubbidire. Sì, la vita dipende dall’ubbidienza a Geova Dio! Non bastava che Adamo ed Eva dicessero che gli avrebbero ubbidito. Dovevano dimostrarlo con le loro azioni. Se avessero ubbidito a Dio, avrebbero dimostrato di amarlo e di riconoscerlo come loro Governante. In tal caso avrebbero potuto vivere per sempre nel Paradiso. Se invece avessero mangiato di quell’albero, cosa avrebbero dimostrato? —

Avrebbero dimostrato che non erano veramente grati di ciò che Dio aveva dato loro. Se tu fossi stato lì, avresti ubbidito a Geova? — Dapprima Adamo ed Eva ubbidirono. Ma poi qualcuno superiore a loro ingannò Eva. La fece disubbidire a Geova. Chi poteva essere? —

Chi c’era dietro il serpente che parlava a Eva?

La Bibbia dice che un serpente parlò a Eva. Tu sai però che un serpente non ha la facoltà di parlare.  Come fece allora a parlare? — Un angelo fece sembrare che il serpente parlasse, ma in realtà era l’angelo a parlare. Quell’angelo aveva cominciato a pensare cose cattive. Voleva che Adamo ed Eva lo adorassero. Voleva che facessero le cose che diceva lui. Voleva prendere il posto di Dio.

Quindi quell’angelo malvagio mise idee errate nella mente di Eva. Per mezzo del serpente disse a Eva: ‘Dio non vi ha detto la verità. Se mangiate di quell’albero non morirete, anzi, diventerete sapienti come Dio’. Avresti creduto a ciò che diceva quella voce? —

Eva cominciò a desiderare qualcosa che Dio non le aveva dato. Mangiò il frutto dell’albero proibito. Poi ne diede un po’ ad Adamo. Adamo non credette a ciò che aveva detto il serpente. Ma il suo desiderio di stare con Eva fu più forte dell’amore che aveva per Dio. Così anche lui mangiò il frutto di quell’albero. — Genesi 3:1-6; 1 Timoteo 2:14.

Quale fu il risultato? — Adamo ed Eva divennero imperfetti, invecchiarono e morirono. E poiché essi erano imperfetti, anche tutti i loro  figli furono imperfetti e infine invecchiarono e morirono. Dio non aveva mentito! La vita dipende davvero dall’ubbidienza a lui. (Romani 5:12) La Bibbia dice che l’angelo che mentì a Eva è chiamato Satana il Diavolo e che gli altri angeli che divennero cattivi sono chiamati demoni. — Giacomo 2:19; Rivelazione (Apocalisse) 12:9.

Cosa accadde ad Adamo ed Eva dopo che ebbero disubbidito a Dio?

Comprendi ora come mai quell’angelo buono che Dio aveva creato diventò cattivo? — Diventò cattivo perché cominciò a pensare cose cattive. Voleva essere superiore a tutti. Sapeva che Dio aveva detto ad Adamo ed Eva di avere figli, e voleva che tutti questi lo adorassero. Il Diavolo vuole costringere tutti a disubbidire a Geova. Perciò cerca di mettere idee cattive nella nostra mente. — Giacomo 1:13-15.

Il Diavolo dice che nessuno ama veramente Geova. Sostiene che né tu né io amiamo Dio e che in realtà non vogliamo fare quello che Dio dice. Afferma che ubbidiamo a Geova solo quando ci va tutto bene. Il Diavolo ha ragione? Siamo davvero così?

Il grande Insegnante disse che il Diavolo è un bugiardo! Gesù dimostrò di amare veramente Geova Dio ubbidendogli. E non gli ubbidì solo quando era facile farlo. Ubbidì sempre, anche quando altri glielo rendevano difficile. Si mostrò fedele a Geova fino alla morte. Per questo Geova lo riportò in vita affinché vivesse per sempre.

Secondo te, allora, chi è il nostro peggior nemico? — È Satana il Diavolo. Possiamo vederlo? — Naturalmente no! Ma sappiamo che esiste e che è superiore a noi e più potente di noi. Tuttavia, chi è superiore al Diavolo? — Geova Dio. Per questo sappiamo che Dio ci può proteggere.

Leggi cosa è scritto di Colui che dobbiamo adorare: Deuteronomio 30:19, 20; Giosuè 24:14, 15; Proverbi 27:11 e Matteo 4:10.