MATTEO 4:23-25 MARCO 1:35-39 LUCA 4:42, 43

  • GESÙ PERCORRE LA GALILEA CON QUATTRO SUOI DISCEPOLI

  • LA SUA PREDICAZIONE E LE SUE OPERE DIVENTANO SEMPRE PIÙ CONOSCIUTE

La giornata che Gesù ha trascorso insieme ai suoi quattro discepoli a Capernaum è stata molto impegnativa. Verso sera gli abitanti della città hanno portato da lui i loro malati perché li guarisse. Gesù non ha avuto molto tempo per sé.

La mattina del giorno dopo, quando è ancora buio, Gesù si alza ed esce da solo. Trova un luogo solitario dove può pregare il Padre in privato. Ma questo momento dura poco. Quando si rendono conto che Gesù non è in casa, Simone e quelli che sono con lui vanno a cercarlo. Forse è proprio Simon Pietro a prendere l’iniziativa, dato che Gesù è ospite a casa sua (Marco 1:36; Luca 4:38).

Quando lo trovano, Pietro dice a Gesù: “Tutti ti cercano” (Marco 1:37). Comprensibilmente, gli abitanti di Capernaum desiderano che Gesù rimanga. Apprezzano molto quello che ha fatto per loro e quindi ‘provano a trattenerlo perché non se ne vada via’ (Luca 4:42). Ma Gesù è venuto sulla terra principalmente per compiere guarigioni miracolose? Dovrebbe limitare le sue attività esclusivamente a questa città? Vediamo cosa dice lui stesso al riguardo.

Gesù risponde ai suoi discepoli: “Andiamo altrove, nei villaggi vicini, così che io predichi anche là, perché è per questo che sono venuto”. E alle persone che vorrebbero trattenerlo Gesù dice: “Devo annunciare la buona notizia del Regno di Dio anche in altre città, perché è per questo che sono stato mandato” (Marco 1:38; Luca 4:43).

Quindi una delle ragioni principali per cui Gesù è venuto sulla terra è quella di predicare il Regno di Dio. Questo Regno santificherà il nome di suo Padre e costituirà la soluzione definitiva a tutti i mali dell’umanità. Proprio come le opere potenti compiute da Mosè secoli prima dimostravano che era stato mandato da Dio, il fatto che Gesù compia guarigioni miracolose fornisce la prova che anche lui è stato mandato da Dio (Esodo 4:1-9, 30, 31).

A questo punto Gesù lascia Capernaum e va a predicare in altre città con i suoi quattro discepoli, Pietro e suo fratello Andrea insieme a Giovanni e a suo fratello Giacomo. La settimana prima erano stati invitati da Gesù a viaggiare con lui, diventando così i suoi primi collaboratori.

Il giro di predicazione compiuto da Gesù in Galilea insieme a questi discepoli ha un successo incredibile, tanto che si parla di lui in lungo e in largo. “La sua fama si [diffonde] in tutta la Siria”, attraversa la regione delle 10 città chiamata Decapoli e giunge fino all’altro lato del Giordano (Matteo 4:24, 25). Grandi folle provenienti da queste zone, come pure dalla Giudea, seguono Gesù e i suoi discepoli. Molti portano i loro malati da Gesù sperando che siano sanati. Le loro aspettative non vengono deluse: Gesù guarisce gli ammalati ed espelle gli spiriti malvagi dalle persone indemoniate.