Tenda trasportabile usata dagli israeliti per l’adorazione dopo l’esodo dall’Egitto. Conteneva l’Arca del Patto, che simboleggiava la presenza di Geova, e veniva usato come luogo di culto e per i sacrifici. A volte viene chiamato anche “tenda dell’incontro”. Era una struttura di telai di legno coperta da teli di lino su cui erano ricamate figure di cherubini. Era diviso in due compartimenti, il primo chiamato Santo, il secondo chiamato Santissimo (Gsè 18:1; Eso 25:9). Vedi App. B5.