Pietra posta all’angolo di un edificio dove si congiungono due muri, importante per unirli e per tenerli insieme. La pietra angolare più importante era quella di fondamento; per gli edifici pubblici e per le mura cittadine in genere ne veniva impiegata una particolarmente resistente. L’espressione è usata in senso metaforico riguardo alla fondazione della terra; Gesù viene definito la “pietra angolare” che è posta a fondamento della congregazione cristiana paragonata a una casa spirituale (Ef 2:20; Gb 38:6).