Paese e popolo menzionati di solito insieme ai medi, a cui erano evidentemente affini. All’inizio della loro storia i persiani occupavano solo la parte sud-occidentale dell’altopiano iranico. Sotto Ciro il Grande (che secondo alcuni storici antichi era di padre persiano e madre meda) i persiani soggiogarono i medi, anche se l’impero continuò a essere duplice. Ciro conquistò l’impero babilonese nel 539 a.E.V. e permise ai prigionieri ebrei di tornare in patria. L’impero persiano si estendeva dal fiume Indo a est al Mar Egeo a ovest. Gli ebrei rimasero sotto la dominazione persiana fino al 331 a.E.V., quando Alessandro Magno sconfisse i persiani. L’impero persiano era stato predetto in una visione avuta da Daniele, e viene menzionato nei libri biblici di Esdra, Neemia ed Ester (Esd 1:1; Da 5:28). Vedi App. B9.