Sacrificio di un animale (toro, montone, capro, tortora o piccolo di piccione) bruciato per intero sull’altare e offerto completamente a Dio; nessuna parte dell’animale era trattenuta dall’offerente (Eso 29:18; Le 6:9).