Servitori del tempio non israeliti. Il termine ebraico significa letteralmente “quelli dati”, sottintendendo che erano stati dati, o riservati, al servizio presso il tempio. Probabilmente molti netinei erano discendenti dei gabaoniti, che Giosuè rese schiavi perché “raccogliessero legna e attingessero acqua per l’assemblea e per l’altare di Geova” (Gsè 9:23, 27; 1Cr 9:2; Esd 8:17).