Manifestazione esteriore di dolore per la morte di qualcuno o per altri eventi tragici. Nei tempi biblici era abitudine osservare un periodo di lutto. Oltre a piangere e gridare, chi faceva lutto indossava abiti particolari, si cospargeva il capo di cenere, si strappava le vesti e si batteva il petto. C’era anche chi veniva pagato per accompagnare i funerali con queste manifestazioni di lutto (Gen 23:2; Est 4:3; Ri 21:4).