Seguaci del filosofo greco Epicuro (341-270 a.E.V.). La loro filosofia si fondava sull’idea che il piacere dell’individuo fosse il fine ultimo della vita (At 17:18).