Espressione che traduce il greco asèlgeia e che si riferisce ad azioni che violano seriamente le leggi di Dio e riflettono un atteggiamento insolente e spudoratamente irrispettoso, che rivela irriverenza o addirittura disprezzo per l’autorità, le leggi e le norme. Non si riferisce a un comportamento errato di minore gravità (Gal 5:19; 2Pt 2:7).