[caldèa] In origine la regione e il popolo che occupavano la zona della foce del Tigri e dell’Eufrate; con il passare del tempo i due termini furono usati per indicare tutta la Babilonia e i suoi abitanti. “Caldei” si riferiva anche a una classe istruita di persone che studiavano scienza, storia, lingue e astronomia, oltre a praticare magia e astrologia (Esd 5:12; Da 4:7; At 7:4).