[àram, aramèi] Discendenti di Aram, figlio di Sem, che abitavano prevalentemente nelle regioni comprese fra la catena montuosa del Libano e la Mesopotamia, e fra la catena montuosa del Tauro a nord e oltre Damasco a sud. Questa zona, detta Aram in ebraico, successivamente fu chiamata Siria e i suoi abitanti furono chiamati siri (Gen 25:20; De 26:5; Os 12:12).